HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Tauro (fratelli di Italia): Sig. Presidente Liberi la nostra Regione !

28/04/2020

Con una lettera inviata agli organi di informazione, Leonardo Rocco Tauro(Fratelli di Italia) chiede al presidente della regione Basilicata di poter beneficiare nuovamente dei propri diritti e della libertà sanciti dalla nostra Carta costituzionale, in particolar modo agli art 1, 2 e 13.
Di seguito la lettera
“Sig. Presidente chi le scrive è un cittadino lucano, sopra ogni cosa.
Poi un elettore e militante politico e di partito, che nel suo piccolo sì è anche impegnato nelle scorse elezioni, direttamente, perché che lei potesse guidare la nostra regione.
La prego, in una drammatica fase della vita della nostra regione, ( e nostra nazione), di voler far valere tutte le sue prerogative di Capo di una regione.
La tregenda sanitaria cui stiamo assistendo, con alcuni nostri corregionali che l’ hanno pagata duramente con la propria vita , altri che sono in questo momento tra la vita e la morte, altri ancora alle prese con la stessa malattia; altri con tutte le difficoltà economiche che devono ora trovare la loro giusta dimensione e rispetto.
Provvedimenti legislativi nazionali , reiterati, confusi e perniciosi, che abbiamo dovuto sopportare per grande senso di responsabilità, adesso si scontrano malevolmente con il buon senso, e con la necessità che la nostra regione debba tornare a marciare.
Che i cittadini possano beneficiare nuovamente dei propri diritti e della libertà sanciti dalla nostra Carta costituzionale, in particolar modo agli 1, 2 e 13.
Che le imprese, tutte e nessuna esclusa, possano riprendere da subito, non da domani, la propria attività.
Due mesi di sospensione e blocco, non sono molti, forse, ma che hanno avuto la forza di mettere in spaventosa difficoltà migliaia di imprenditori di tutti i settori , professionisti di ogni ordine e grado. Lavoratori autonomi e artigiani. Lavorati precari, e quelli a tempo determinato ed indeterminato.
Una vastissima platea che deve fare i conti di come giungere a percepire, in questo periodo, un reddito dignitoso, che permetta di sfamare i propri cari e fare fronte alle proprie obbligazioni nel tempo assunte. Riconoscendo alla sua amministrazione un elevato impegno anche in queste dure settimane, per alleviare la tragica situazione di migliaia di famiglie lucane.
Di fronte a tutto questo scenario drammatico, solamente per usare un eufemismo, si avvalga in modo deciso dei suo poteri di Condottiero di una regione, come previsti dalla nostra Carta.
Anche contestando, se è il caso, e credo che mai come in questo momento lo è, le disposizioni nazionali.
Le leggi vanno sempre e comunque rispettate, ci hanno insegnato...
Ma anche questo assunto, che non può essere fideistico, trova un limite insuperabile quando va a scontrarsi con le libertà e la possibilità di operare dei cittadini.
Perché valori supremi e non negoziabili.
Né potrebbe nascere in noi alcun senso di colpa.
Perché ci troviamo di fronte ad una serie di decreti, che oltre a tutti gli altri difetti, non hanno nemmeno il pregio della chiarezza.
Dove un parlamento, sede della volontà popolare, è stato gravemente e pericolosamente del tutto esautorato in tutte queste difficili settimane.
Con un Esecutivo nazionale che, anziché rapportarsi con esso, si lascia guidare e condizionare dai cosiddetti super tecnici, in un campo drammaticamente difficile per propria natura , dove nemmeno i premi nobel per la medicina, e sparsi per il mondo, sono tra loro concordi ad oggi su origine, diagnosi e prognosi di questa contagiosa malattia virale.
Presidente Bardi, Lei è stato un uomo d’azione, e un generale integerrimo.
Ascolti il grido di dolore di decine di migliaia di lucani.
Dei quali tantissimi sono anche cattolici, credenti e praticanti, e che hanno chiuso loro finanche le chiese.
Sino ad ora i numeri dei contagiati, per nostra fortuna, e con l ‘aiuto del Signore, non sono massicciamente elevati, a chiara dimostrazione dell’alto senso di responsabilità messo in atto dai nostri corregionali.
E lo saranno, a maggior a misura, anche successivamente al reintegro delle libertà personali e operative.
Liberi da subito la nostra terra e i suo abitanti dall’ operare “eccessivo” di gente che difetta anche della semplice legittimità per ciò che sta, malamente, facendo.
La storia Le darà ragione.
Con i più cordiali saluti.”

28/04/2020
Leonardo Rocco Tauro
Un Cittadino Lucano



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
11/07/2020 - Sindaco Castelluccio Inf.: ‘Il nostro concittadino ha rispettato i protocolli’

“Nelle ultime ore è risultato positivo al Covid-19 un nostro concittadino rientrato dal Kazakistan.
Vorrei far giungere a tutti voi compaesani un messaggio di tranquillità, poiché la situazione è pienamente sotto controllo.
Il concittadino risultato positivo, arrivat...-->continua

11/07/2020 - Il Covid e l'insegnamento di 'un'adeguata rete di assistenza sul territorio'

“Privilegiando i grandi ospedali, cittadini non protetti”. Parole che pesano come macigni, un’analisi che dovrebbe far pensare un po’ tutti, anche perché la fonte è autorevole: parliamo della Corte dei Conti che il termometro sociale ce l’ha sotto gli occhi. ...-->continua

11/07/2020 - Fratelli d'Italia di Rionero in Vulture risponde alla Consigliere Carlucci

La campagna elettorale è iniziata. E si vede dalle dichiarazioni prive di fondamento della Consigliera regionale dei 5 stelle Carmela Carlucci, che, non ce ne voglia, sta facendo una ben magra figura.
Per la prima volta, un Assessore regionale investe in ...-->continua

10/07/2020 - De Bonis su inganno del grano,interrogazione a Bellanova

“Nel mercato del grano, ancora una volta assistiamo a comportamenti opachi che sono ai limiti della frode. Il grano estero, di dubbia qualità e salubrità, viene immesso in maniera poco chiara nel calderone della produzione nazionale, e questo non fa che drogar...-->continua

10/07/2020 - Crisi industria, Spera (Ugl):” Serve shock fiscale e dare ossigeno alle imprese”

“I dati del centro studi Ugl metalmeccanici, consegnano un quadro del tutto entusiasmante che si sposa abbondantemente guardando ai termini del confronto: un orribile aprile, un pessimo maggio mese quasi interamente caratterizzato dal lockdown produttivo, un c...-->continua

10/07/2020 - Giordano (Ugl) su incontro Ministro Bellanova

“I bonus mancati, i ritardi nell’erogazione della cassa integrazione sono inammissibili e rischiano di alimentare ulteriori tensioni mettendo in pericolo la stabilità sociale della Regione. I cittadini materani già provati dalle conseguenze economiche della pa...-->continua

10/07/2020 - Lungodegenza riabilitativa di Chiaromonte: ‘’fiore all’occhiello della Basilicat

''Mai come in questo periodo così particolare e preoccupante, parlare di strutture che si occupano dei mille problemi degli anziani che soffrono e sono sempre più a disagio, diventa prioritario. Occorre portare loro un conforto, perché possano vivere la vita ...-->continua









WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo