HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Ospedale Melfi: Navazio 'il direttore sanitario non dovrebbe dimettersi?'

14/09/2018

In un Paese normale questo dovrebbe succedere !
Ma noi abbiamo poco di normale anzi nulla, altre vicende lo stanno tristemente a testimoniare, e quindi tutto procede come nulla fosse !
Circa una settimana fa a gran voce abbiamo denunciato la gravissima situazione che stava vivendo il reparto di ostetricia dell’ospedale di Melfi e le sue degenti, un reparto che, per gli atavici ritardi nella ristrutturazione di quello di pediatria, ha dovuto accogliere i suoi piccoli ospiti.

Una scelta quella presa dalla dirigenza sanitaria dell’ospedale non supportata da alcun fondamento né scientifico né di prassi, eppure un Direttore sanitario dovrebbe conoscere i protocolli e le regole con cui alcuni temi andrebbero trattati!

La nostra preoccupazione per la condivisione di un reparto che mette a rischio sia le gravide che i neonati (per esempio per la contrazione da parte di uno dei soggetti di malattie infettive) è risultata così fondata da indurre gli addetti ai lavori a un susseguirsi di frenetiche riunioni che come oramai è consuetudine finiscono sempre con l’interessare i vertici della politica sia essa locale che regionale.

Risultato: il NULLA !

La sanità della Basilicata, parte attrice di quel sistema che si così ben radicato nella nostra Regione e che non a caso è al vaglio della magistratura, non è riuscita a trovare la soluzione più idonea per la soluzione del problema ma ha trovato solo il tempo per confrontarsi con la politica, per definire soluzioni tampone, per incutere timore a chi osa far fuoriuscire le notizie, insomma per sopravvivere aspettando che il tutto cada nel dimenticatoio!

Le contrarietà all’interno del management e personale sanitario rispetto alla decisione presa, infatti ci sono state, le posizioni degli addetti ai lavori non sono state univoche e alla fine ha vinto chi aveva le spalle più coperte e protette!

Stiamo ancora farneticando?

No assolutamente no, siamo certi di quello che dichiariamo e che è stato dimostrato dalle azioni repentine poste in essere all’indomani della nostra denuncia ma è gravissimo che ogni volta che sorgono intoppi o problemi da risolvere, la dirigenza si rivolga alla politica, naturalmente quella a cui per ragioni di certo non edificanti risponde, per trovare la soluzione!

E’ gravissimo che il commissario con poteri da direttore generale, Rocco Maglietta, snobbi l’ospedale di Melfi relegando le questioni periferiche a dirigenti che i fatti hanno dimostrato di essere insicuri e niente affatto preparati!

La disposizione di trasferimento, infatti, è avvenuta in barba a qualsiasi considerazione tecnica-scientifica o di semplice opportunità e solo per questo in Paesi normali il Direttore sanitario sarebbe stato rimosso!

Al contrario il personale è ritenuto delatore, i sindacati i soliti aizzatori (per la verità ai nostri occhi semplicemente dormienti), i degenti gli incontentabili ... incontentabili che però di fatto scappano dal nostro ospedale e riferiscono!

Le massime valgono sempre: solo quello che non si fa non si sa!

Melfi, 14 settembre 2018



Gruppo consiliare Noi per Melfi

Il capogruppo

Alfonso Ernesto Navazio



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
25/08/2019 - Gazebo FdI a Potenza per il ‘voto subito'

Oggi, ho partecipato al gazebo di Fratelli d’Italia a Potenza per chiedere il ritorno alle urne dopo la crisi di Governo. Dare la parola al Popolo mi sembra il minimo per garantire la volontà popolare. Il modello di democrazia parlamentare che implica la ricerca di una maggi...-->continua

25/08/2019 - Centro oli ‘Tempa Rossa’ una questione ancora tutta da discutere

Venerdì 23 agosto una delegazione dei Comitati “La Voce di Corleto” e “ Comitato per la salvaguardia del territorio e dell’occupazione” è stata ricevuta presso il dipartimento ambiente della Regione Basilicata dal Direttore generale, Dr Michele Busciolano. -->continua

25/08/2019 - Val d’Agri- Memorandum:acqua e bonifiche per uscire dal petrolio e creare lavoro

Riteniamo che la regione Basilicata con il governo italiano non debba perseguire gli errori commessi già nel 2011 con il memorandum sul petrolio visti i risultati di questi ultimi anni in tema di sviluppo ,occupazione ,problemi ambientali e sia necessaria una ...-->continua

25/08/2019 - Leggieri M5s su disservizio di Acquedotto Lucano

"Venosa: a causa della mancanza di energia elettrica all’impianto di sollevamento, è in corso la sospensione dell’erogazione idrica in tutto l’abitato. Il ripristino è previsto per le ore 20:00 circa di oggi (23 agosto 2019), salvo imprevisti."

Quest...-->continua

23/08/2019 - 'La tonaca e la penna':il libro di Lo Russo su Mons. De Luca a Sasso di castalda

La tonaca e la penna. Introduzione a Giuseppe De Luca e al suo Novecento, di Padre Gaetano lo Russo edito da Telemaco edizioni di Acerenza: questo il libro che verrà presentato il prossimo sabato 24 agosto alle ore 19 nella sala del Palazzo De Luca di Sasso di...-->continua

23/08/2019 - Circolo PD Potenza su situazione Neonatologia

La vicenda che ha portato alla sospensione della neonatologia del San Carlo di Potenza merita una riflessione seria ed azioni concrete da parte del Governo regionale. Non è più tempo per le speculazioni politiche da campagna elettorale, ma è indispensabile met...-->continua

23/08/2019 - Polese su consiglio regionale 10 settembre per utin e sten

“Ringrazio il presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Carmine Cicala per aver preso in carico la nostra sollecitazione del 21 agosto scorso sulla necessità di affrontare la vicenda della soppressione del servizio di Unità di terapia intensiva neon...-->continua







WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo