HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Exeo Lab; un progetto destinato ai giovani lucani

24/01/2023

Approfondire le competenze finanziarie, manageriali, di comunicazione e di internazionalizzazione per promuovere e rilanciare l’ imprenditorialità nel settore agroalimentare nelle aree rurali, il nuovo percorso formativo della società lucana Exeo Lab mira a questi obiettivi. L’iniziativa che si inserisce nel progetto Erasmus+ “Rural jump-start: Jump-start entrepreneurship of agro-industry sector in rural areas focusing on craft and local products” partirà in primavera e si rivolge ai giovani lucani che si avviano ad una carriera imprenditoriale locale nel settore dell’agroalimentare, ma anche agli operatori già presenti, messi duramente alla prova dagli effetti della pandemia e dei rincari energetici per favorire loro una sana ripresa. “Il progetto – spiega Anna Maria Gentile, ceo della società Exeo Lab - è pensato come uno strumento per promuovere e rilanciare l’ imprenditorialità nel settore agroalimentare nelle aree rurali, attraverso la formazione digitale degli imprenditori e lo scambio di buone pratiche, facilitando l’ apprendimento di contenuti di gestione aziendale specificamente adattati ai contesti della catena agroalimentare, dell’ artigianato e della produzione di beni locali. Promuovere il territorio ampliando la diffusione dei suoi prodotti locali per farli conoscere meglio a livello locale ed extra-regionale, è essenziale per aumentare la produttività delle zone rurali e per raggiungere un tasso di occupazione più elevato”. Punto di partenza per l’elaborazione delle misure di sostegno e formazione contenute del progetto, l’indagine che ha coinvolto tutti i paesi partner tra cui Cipro, Polonia, Portogallo, Spagna e Turchia e coordinata proprio da Exeo Lab, in qualità di responsabile dell’attività di creazione del materiale formativo. “La ricerca – continua Anna Maria Gentile - ha fatto emergere alcuni aspetti importanti tra cui la carenza di servizi e infrastrutture nel settore agroalimentare a cui si associano carico fiscale e costi produttivi molto elevati. Altra questione fondamentale risulta essere la mancanza di conoscenze e competenze specifiche da parte di molti giovani adulti che percepiscono il settore agroalimentare lontano dai propri interessi e privo di futuro. Il progetto, contribuisce ad ammodernare tale sistema e a renderlo attraente anche per i giovani che si avviano ad una carriera imprenditoriale locale”. “In questo contesto - sostiene la project manager del progetto Claudia Caggiano - è importante che chiunque investa nella creazione di una nuova impresa abbia qualifiche adeguate e piena consapevolezza di opportunità e rischi. Da qui l’importanza del percorso formativo che abbiamo sviluppato, il quale si concentrerà in modo approfondito sulle competenze finanziarie, manageriali, di comunicazione e di internazionalizzazione”.



archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
25/02/2024 - Melfi, centro Nitti: presentato “Dalla terra alla luna”, libro di Renato Cantore

Curiosità, attenzione e interesse ha riscosso la presentazione del libro “Dalla terra alla luna” Rocco Petrone, l’italiano dell’Apollo 11 di Renato Cantore (Rubbettino, 2019). L’evento organizzato dall’Associazione “Francesco Saverio Nitti” e patrocinato dal comune di Melfi ...-->continua

25/02/2024 - A Matera il Primo Basilicata Bike Forum 1 e 2 marzo

Per due giorni Matera e la Basilicata saranno al centro del cicloturismo in Italia. Infatti, su iniziativa di Regione e Apt Basilicata, si terrà il primo marzo, al cinema comunale “Guerrieri” di Matera, il Primo Basilicata Bike forum, un evento nazionale che i...-->continua

25/02/2024 - Antonio Giuseppe Caiazzo : un anno dopo il naufragio di Steccato di Cutro

“Viviamo in un contesto culturale segnato dalla mentalità edonistica e relativistica, che tende a cancellare Dio dall’orizzonte della vita, non favorisce l’acquisizione di un quadro chiaro di valori di riferimento e non aiuta a discernere il bene dal male e a ...-->continua

23/02/2024 - ''Esprimiamo contrarietà nei confronti della motospettacolo,che non è terapeutica''

Questo comunicato stampa per denunciare una situazione imbarazzante e prendere le distanze dalla mototerapia di cui si sta parlando tanto in questi giorni (proposta di legge approvata alla camera dei deputati il giorno 22/02/2024) che parla di sgommate, spetta...-->continua

E NEWS















WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo