HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

A Grumento Nova la pièce teatrale 'Rosella'

11/08/2022

Domani sera con inizio alle 21 presso il Parco Archeologico di Grumento Nova andrà in scena la pièce teatrale dal titolo Rosella, che rientra nell'ambito del cartellone proposto dall'Associazione Pa.Ga. Scenamediterraneo Potenza e del Festival dei Teatri di Pietra Theatrom Theatrum giunto alla ventesima edizione. La manifestazione si avvale del contributo dei comuni di Aliano, Grumento Nova e Venosa, della Soprintendenza ai Beni Archeologici e Paesaggistici della Basilicata e del Mibact. Rosella di Egidia Bruno e Alberto Saibene si avvale del contributo fondamentale alle luci e ai suoni di Vincenzo Vecchione. Egidia Bruno torna in Basilicata, nella sua regione dopo tanti anni e porta in scena insieme ad Alberto Saibene la storia di una ragazza di un paese del Sud Italia che si trasferisce a Milano negli anni del boom economico. Come milioni di persone è attratta dalla possibilità di lavoro, dal mito della grande città, e nel suo caso, anche dalla volontà di sottrarsi a una condizione femminile che si perpetua da secoli, In fondo parte perché lo anno tutti e ad attenderla ci sono parenti emigrati prima di lei. I periodici ritorni di Rosella al Paese d'origine mettono in evidenza una continua sovrapposizione tra nord e sud. E la sua storia personale, si intreccia con la storia di una nazione, nel periodo che va dagli anni Sessanta agli inizi degli anni Novanta. Piazza fontana, la legge sul divorzio, il terremoto in Irpinia. Un'epoca in cui la nostra società è davvero cambiata. Il desiderio di scrivere Rosella nasce dall'incontro tra l'esperienza autoriale e attoriale di Egidia Bruno, il suo percorso biografico di meridionale giunta a Milano, in un'epoca successiva, ma con l'eco dei racconti delle precedenti generazioni e Alberto Saibene, un intellettuale anomalo di famiglia milanese, che ha investigato il ruolo della donna nella regia de "La ragazza Carlo" prodotto nel 2005 da Rai Cinema, tratto dal poema anonimo di Elio Paglarani. La Bruno e Saibene sono coetanei e in questo lavoro affrontano anche il proprio passato, crescere in un paese che i mass-media stavano unificando in cui settentrionali e meridionali avevano per la prima volta l'occasioni di conoscersi, ma in cui le diffidenze verso l'altro erano ancora molto forti. Storie del passato che valgono ancora oggi.



archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
27/09/2022 - Matera: venerdì conferenza sul tema 'Sud e magia'

Venerdì 30 prossimo, alle ore 17,30, il Centro Carlo Levi di Matera organizza, nella Saletta di Palazzo Lanfranchi, una Conferenza sul tema:
“SUD E MAGIA:
Naturale, preternaturale, sovrannaturale a Napoli e nell’Europa di età moderna”.

Nella sua dolorosa sco...-->continua

27/09/2022 - I beneficiari del centro Rotary giocano a bocce con i giovani dell' Erasmus

Continua il confronto esperienziale su scala europea, finalizzato all’inclusione sociale, del centro socio-educativo diurno per persone disabili Rotary del comune di Potenza, gestito dalla cooperativa sociale La Mimosa. Mercoledì 28 settembre, alle ore 10, al ...-->continua

27/09/2022 - Seconda edizione del “Premio Giovanna Pastoressa”

L’Ordine degli Psicologi della Basilicata ha promosso la seconda edizione del “Premio Giovanna Pastoressa”, dedicato alla memoria della giovane collega prematuramente scomparsa, ricordata per la sua professionalità e le sue spiccate doti umane, caratterizzate...-->continua

26/09/2022 - MATIFF: a Salvatores il premio “Luchino Visconti”

Sono stati svelati ieri sera, nel corso della cerimonia di premiazione al cinema Il Piccolo, i vinci-tori di questa edizione 2022 del Matiff – Matera International Film Festival del concorso “Moon-walk e la (sostenibile) leggerezza dell’essere”. Per la sezione...-->continua

E NEWS











WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo