HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Miglionico tra i borghi più belli d'Italia

24/02/2022

L’ingresso di Miglionico nell’associazione “I Borghi più belli d’Italia” rappresenta il riconoscimento di un impegno che dura da anni e non si è certo fermato durante la pandemia per la valorizzazione del centro del Materano che ospita beni storico-culturali di grande valenza come il Castello di Miglionico, insieme ad altri attrattori del turismo culturale, su tutti il Polittico di “Cima da Conegliano”, impegno che è ascrivibile a testimonial che sono le migliori espressioni delle comunità turistiche locali. A sostenerlo è il Centro Studi Turistici Thalia riferendo che nei giorni scorsi il consiglio direttivo dell’associazione “I Borghi più belli d’Italia, su proposta del comitato scientifico, ha deliberato l’ammissione di altri sette nuovi borghi – tra cui Miglionico - e di un borgo ospite, che si vanno ad aggiungere ai 12 certificati a fine 2021. Si tratta di Bagnara di Romagna in provincia di Ravenna, di Deiva Marina in provincia di La Spezia, di Gesualdo in provincia di Avellino, del comune di Ingria (Torino), di Miglionico in provincia di Matera, di Rosazza (Biella), di Varzi (Pavia) e di Lollove (Nuoro), come borgo ospite.

Salgono quindi a un totale di 334 i borghi che ad oggi fanno parte dell’associazione e tutti hanno superato il procedimento di certificazione, che conta 72 parametri, a sua volta certificato ISO9001.

Secondo l’Istat nel 2019, ultimo anno prima dell’emergenza Covid, i borghi italiani hanno registrato oltre 4,2 milioni di visitatori con un incremento del +16% rispetto al 2018.



“Si parla sempre di più di turismo esperienziale che può essere contrapposto al turismo di massa. Ciò che conta non è la destinazione , se è conosciuta o meno, ma – sottolinea il segretario del C.S. Thalia Arturo Giglio - vivere un’esperienza intima ed essere protagonista della propria vacanza. Una condizione che a Miglionico ha una sensazione speciale anche perchè si riescono a coniugare tutti gli elementi della “sacra ospitalità”: i beni culturali, il mangiare bene, la fruizione dell’ambiente e della ruralità. La specificità e la rilevanza di quest’area territoriale è data dal suo essere a ridosso della città capitale europea della cultura 2019 (Matera) con una continuità geografica sino ai luoghi prossimi al mare ed all’area naturalistica più importante della Basilicata, rappresentata dal Parco nazionale del Pollino, oltre alla Riserva Naturale San Giuliano. In tutto questo non basta il patrimonio storico-culturale, l'iniziativa di Apt e Comune se poi non si riescono a “trasferire” ai numerosi visitatori che arrivano a Miglionico attraverso uomini e donne che fanno da guida. Riuscire a trasmettere ai visitatori le emozioni e le sensazioni della visita al castello come del paese quale esperienza indimenticabile è perciò indispensabile”.



archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
24/09/2022 - A Senise ''Concerto a Due'' con Massimo Scattolin e Paolo Tagliamento

Una tappa lucana a Senise, quella in programma il 27 settembre alle ore 19.00 nella suggestiva cornice del Complesso di San Francesco, dove il Comune di Senise, in collaborazione con la prestigiosa Associazione "I Sassi, Matera 2019", offrirà al pubblico un’esibizione dall’i...-->continua

24/09/2022 - Rotonda: due secondi posti per Chicky

Ad una settimana dai successi di Modica, gli amici a 4 zampe del rotondese Giovanni di Sanzo sono tornati protagonisti a Grosseto dove è andato in scena un raduno nazionale ed internazionale.
Giovanni è stato presente con Chicky, la sua lagotta che, ieri e...-->continua

24/09/2022 - Friday for future: gli studenti manifestano per il clima

Sappiamo quanto, oggi giorno, la questione climatica sia al centro del dibattito pubblico ed a chi sta più a cuore dei giovani?
Noi che siamo i protagonisti del nostro futuro e, per questo, abbiamo grandi prospettive che non vogliono certo essere deluse. ...-->continua

24/09/2022 - Alla Corte di Guidone: a Brindisi Montagna, un viaggio nel passato che dura da ventiquattro anni

Tornano le Giornate Medioevali di Brindisi Montagna: Dopo due anni di difficoltà per il settore turistico e degli spettacoli dal vivo, le antiche origini toccheranno il presente della nostra storia con il ritorno del format originale per la XXIV ed. Nel 2021 l...-->continua

E NEWS











WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo