HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Oggi scatta lo sciopero nazionale dei trasporti

14/01/2022



Oggi scatta lo sciopero nazionale del trasporto pubblico locale della durata di 4 ore indetto dalle organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Fna e Faisa Cisal con astensione dalle prestazioni lavorative. Sciopero indetto per il rinnovo del contratto degli autoferrotranvieri scaduto da tre anni, dopo l'interruzione del confronto tra le parti.
Per i bus urbani ed extraurbani, l'astensione dal lavoro riguarderà le fasce orarie dalle 9.01 alle 14.31 e dalle 16.31 alle 19.01.
Per le Autolinee Sita Sud S.r.l. Gruppo di Potenza, quelle dalle 8.20 alle 14.20 e dalle 16.20 alle 18.20.
Il Gruppo di Matera sciopererà dalle 10.30 alle 14.30 e dalle 16.30 alle 20.30.
Il personale di Trotta bus, che gestisce il servizio di trasporto nel capoluogo di regione, comprese le scale mobili e gli ascensori, dalle 10.31 alle 14.31 e dalle 18.30 alle 22.30.
Gli addetti di Miccolis S.p.a.. che gestisce il trasporto urbano a Matera, dalle 10 alle 12 e dalle 16.20 alle 22.20




ALTRE NEWS

CRONACA

14/08/2022 - Nas Basilicata: controllate 285 attività turistiche, 36 sanzioni amministrative
14/08/2022 - Basilicata. Ddl bonus regionale gas, via libera dal Consiglio
14/08/2022 - Matera. operazione ''Allattamento'', Tribunale riesame conferma arresti domiciliari
13/08/2022 - La musica che esalta la mafia: nota di don Marcello Cozzi

SPORT

13/08/2022 - Serie D: il Francavilla batte la Virtus Francavilla in un allenamento congiunto
12/08/2022 - Serie D, Coppa Italia. Preliminare il 21 agosto, in casa Matera e Lavello
12/08/2022 - Serie D, Matera, addio di Bonanno. Petraglia: 'Decisione concordata'
12/08/2022 - Potenza: cordoglio per scomparsa dell'ex presidente Basentini. Domani amichevole

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo