HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Pollino: condannato in primo grado per violenza sessuale

15/07/2020



Un 81 enne, originario di un Comune del Pollino, è stato condannato in primo grado a due anni e due mesi di reclusione per violenza sessuale nei confronti di una donna, in riferimento a fatti risalenti all’aprile del 2014.
Il collegio giudicante della Sezione Penale del Tribunale di Lagonegro, composto dal presidente Nicola Marrone e dai due giudici a latere, Giusy Viterale e Filippo Lombardi, ha dichiarato l’81enne “responsabile dei reati a lui ascritti” e, si legge ancora nel dispositivo, “avvinte le fattispecie sotto il vincolo della continuazione, ritenuto più grave il reato di cui all’articolo 609 bis ultimo comma del codice penale, lo condanna alla pena di due anni e due mesi di reclusione oltre al pagamento delle spese processuali”.
Nell’attesa di conoscere le motivazioni, è questa la pronuncia a carico dell’uomo per quanto avvenuto all’interno di una attività gestita da due donne – l’altra era intervenuta in aiuto di colei che stava subendo la violenza – che si erano costituite parti civili e sono state rappresentate in giudizio dallo Studio Legale Caputo, con sede a Viggianello.
Circa quest’ultimo aspetto, i giudici hanno anche condannato l’imputato “a risarcire il danno cagionato alle parti civili costituite da liquidarsi innanzi al giudice civile” ed “alla rifusione” di “2 mila e 322 euro” delle “spese processuali sostenute dalla parte civile”.
Inoltre, è stata anche disposta la “confisca” del bastone sequestrato al loro arrivo dai carabinieri, in zona perché di pattuglia.
“In questo giudizio – commentano dallo Studio Caputo – non avevamo fatto richiesta per una condanna severa o comunque esemplare. Anche in riferimento al risarcimento del danno, avevamo chiesto addirittura un solo euro simbolico. Quello che ci interessava veramente è che fosse fatta giustizia per le due ragazze e per tutte quelle che non hanno mai trovato il coraggio di denunciare fatti simili. Siamo molto soddisfatti della sentenza e, per questa ragione, noi non ricorreremo in appello”.

Gianfranco Aurilio
Lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

3/08/2020 - Vertenza lavoratori vigilanza: accordo raggiunto
3/08/2020 - Covid-19, Speranza illustra i risultati dell'indagine di sieroprevalenza
3/08/2020 - Acquedotto Lucano: comunicazione di sospensione idrica
3/08/2020 - Emergenza Covid-19, aggiornamento del 3 agosto (dati 1 e 2 agosto)

SPORT

3/08/2020 - Serie C: anche il Picerno si iscrive al prossimo campionato
3/08/2020 - L’Olimpia Basket Matera completa il roster con 5 under di qualità e prospettive
2/08/2020 - Federazione Italiana Pallavolo: ''delusione per una situazione di stallo''
31/07/2020 - Futsal Senise e il sogno della serie B proprio lì ad un passo

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

3/08/2020 Sospensioni idriche

Banzi: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:30 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. BANZI: Rete alta dell'abitato.

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: Seguenti Contrade: Contrada Chiusi, Strada Montagna, Strada Convento - Montagna, Strada Torretta e via Don Minzoni.

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 12:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: C/da Marmo, Strada Castelli, C/da Pantone di Vose, C/da Toppo del Fico, C/da Toppo del Casino

Ruvo del Monte: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. RUVO DEL MONTE: Abitato.

San Fele: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. SAN FELE: Abitato.

Castronuovo di Sant'Andrea: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 12:00 di oggi fino al termine dei lavori. CASTRONUOVO DI SANT'ANDREA: Intero centro abitato.

2/08/2020 Comunicazione di sospensione idrica in Basilicata oggi 2 Agosto 2020

San Fele, Ruvo del Monte: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 20:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. SAN FELE: Centro abitato RUVO DEL MONTE: Centro abitato

1/08/2020 Sospensioni idriche

Missanello: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori. MISSANELLO: Via venite.

Ginestra: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori. GINESTRA: ZONA PIP e nella parte alta dell'abitato potranno verificarsi cali di pressione o sospensione dell'erogazione idrica. Il ripristino avverrà gradualmente nelle prossime ore.

Acerenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi alle ore 09:00 di domani mattina salvo imprevisti. ACERENZA: contrade Isca Rotonda, Santa Domenica, Pipoli, Germano, Macchione, Fiumarella e Finocchiaro.

Missanello: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori. MISSANELLO: Centro abitato.

Maschito: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 10:30 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. MASCHITO: Intero abitato. Acquedotto Lucano predisporrá in Via Luigi Cariati il servizio di distribuzione dell'acqua potabile a mezzo autobotte a cominciare dalle ore 12:00 circa.

La criminalità: una malapianta in continua crescita
di don Marcello Cozzi

Domanda e offerta. Sono le regole del mercato, e anche di quello criminale. E anche in Basilicata, oggi come ieri.
Le recenti e ultime inchieste giudiziarie coordinate dalla DDA di Potenza - da quella della settimana scorsa nel vulture melfese a quella di queste ore nella provincia materana - non ci dicono solo che la malapianta malavitosa purtroppo non smette mai di crescere e anzi rifiorisce di continuo tra vecchi nomi e nuove leve, non ci dicono solo ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo