HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Petrolgate: chieste condanne per 112 anni e sequestri per 150 milioni

8/07/2020



Oltre 112 anni di reclusione; più di 2 milioni e mezzo di sanzioni amministrative; la confisca per equivalente degli illeciti profitti ottenuti con lo smaltimento irregolare di acque di strato con la reiniezione per una cifra tra i 44 e i 114 milioni di euro e il trattamento in impianti non autorizzati per una cifra tra i 10 e i 37 milioni di euro. E’ quanto chiesto dalla Pm Laura Triassi nel processo Petrolgate per la parte che riguarda Eni. La richiesta, come spiega Giovanni Rivelli sulla Gazzetta del Mezzogiorno, è arrivata ieri ‘’dopo quella che non è errato definire una vera e propria maratona oratoria del Pm che ha impegnato circa 8 ore e due udienze per «riassumere» ha spiegato la stessa Triassi, le conclusioni rassegnate in forma scritta in un tomo di 189 pagine firmato anche dal Procuratore della Repubblica Francesco Curcio. Certo, si tratta solo di richieste di cui si continuerà a discutere nelle prossime udienze a partire dal 22 luglio. Ma considerato che toccherà prima parlare alle tantissime parti civili e solo a settembre inizieranno le discussioni dei difensori, per gli imputati una spada di Damocle che penderà sulla testa per l’intera estate. In attesa della decisione dei giudici’’.



ALTRE NEWS

CRONACA

4/08/2020 - Maltempo: allagata Potenza, nubifragi anche nell'area Sud della Basilicata
4/08/2020 - Maltempo: tromba d'aria a Praia a Mare- video
4/08/2020 - Covid Basilicata: negativi i tamponi processati ieri
4/08/2020 - Oltre 4mila i lucani ''entrati in contatto con il Covid''

SPORT

3/08/2020 - Serie C: anche il Picerno si iscrive al prossimo campionato
3/08/2020 - L’Olimpia Basket Matera completa il roster con 5 under di qualità e prospettive
2/08/2020 - Federazione Italiana Pallavolo: ''delusione per una situazione di stallo''
31/07/2020 - Futsal Senise e il sogno della serie B proprio lì ad un passo

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

4/08/2020 Comunicazione di sospensione idrica oggi 4 Agosto 2020

Satriano di Lucania: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori. SATRIANO DI LUCANIA: Zona bassa del pese e zone limitrofe

3/08/2020 Sospensioni idriche

Banzi: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:30 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. BANZI: Rete alta dell'abitato.

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: Seguenti Contrade: Contrada Chiusi, Strada Montagna, Strada Convento - Montagna, Strada Torretta e via Don Minzoni.

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 12:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: C/da Marmo, Strada Castelli, C/da Pantone di Vose, C/da Toppo del Fico, C/da Toppo del Casino

Ruvo del Monte: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. RUVO DEL MONTE: Abitato.

San Fele: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. SAN FELE: Abitato.

Castronuovo di Sant'Andrea: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 12:00 di oggi fino al termine dei lavori. CASTRONUOVO DI SANT'ANDREA: Intero centro abitato.

2/08/2020 Comunicazione di sospensione idrica in Basilicata oggi 2 Agosto 2020

San Fele, Ruvo del Monte: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 20:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. SAN FELE: Centro abitato RUVO DEL MONTE: Centro abitato

La criminalità: una malapianta in continua crescita
di don Marcello Cozzi

Domanda e offerta. Sono le regole del mercato, e anche di quello criminale. E anche in Basilicata, oggi come ieri.
Le recenti e ultime inchieste giudiziarie coordinate dalla DDA di Potenza - da quella della settimana scorsa nel vulture melfese a quella di queste ore nella provincia materana - non ci dicono solo che la malapianta malavitosa purtroppo non smette mai di crescere e anzi rifiorisce di continuo tra vecchi nomi e nuove leve, non ci dicono solo ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo