HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Latronico: tampone al familiare del paziente domani, non più martedì

9/04/2020



Questa mattina Fausto De Maria, sindaco di Latronico, si era sfogato attraverso un post via social con il quale lamentava, dopo 14 giorni, l’assenza del tampone per il familiare dell’unico paziente del borgo termale risultato positivo due settimane fa.
Poco dopo aver pubblicato questo post, intervistato dalla nostra testata, De Maria ci aveva comunicato di essere stato appena informato che, martedì prossimo, il familiare e il paziente sarebbero stati sottoposti al tampone ed aveva affermato che questa improvvisa novità “non poteva essere dipesa dal post”.
Al telefono con noi il primo cittadino latronichese si era dimsotrato affatto sollevato dalla notizia, per via della lunga attesa.
Tuttavia, pochi minuti fa e quindi qualche ora dopo la pubblicazione della nostra intervista, lo stesso De Maria ci ha fatto sapere che il familiare verrà sottoposto al tampone domani e non più martedì prossimo.
Chiaramente, si tratta di una bella notizia: restano comunque gli oltre 14 giorni di attesa per un test che sarebbe stato opportuno effettuare molto prima poiché si tratta pur sempre di un familiare convivente di una persona risultata positiva al Coronavirus.
Ricordiamo che, per fortuna, entrambi stanno bene e non avvertono sintomi.

Gianfranco Aurilio
Lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

28/05/2020 - Chiaromonte: la Giunta ha deliberato l’esonero dal pagamento della Tosap
28/05/2020 - Emergenza Covid-19, aggiornamento del 28 maggio (dati 27 maggio)
27/05/2020 - Lauria e Genzano di Lucania:sanzionate 21 persone per violazione normativa Covid
27/05/2020 - ''Vogliamo un tavolo istituzionale per risolvere i problemi degli agricoltori''

SPORT

26/05/2020 - Serie D: 31 club diffidano la FIGC e la LND
24/05/2020 - Rotonda, sitting: la Saxvolley ha presentato la squadra maschile e femminile
23/05/2020 - Retrocessione Grumentum? Petraglia: 'Decisione di burocrati di palazzo che non possono guidare il calcio'
23/05/2020 - Picerno, Mitro: “Siamo ambiziosi. Insieme con mister Giacomarro”

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

26/05/2020 Sospensioni idriche

Pisticci bassa pressione/mancata erogazione temporanea in Contrade San Leonardo, San Gaetano, Terranova, Caporotondo, Castelluccio, San Pietro, Ficagnole, Fondo Messere, Coppo, Cannile.: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 09:00 di oggi fino al recupero del livello.

Balvano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 14:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. BALVANO: BALVANO ZONE RURALI: C/da Tusciano; Acqua del Signore; Vallaro; Croce; Rossa; Castagno; Platano; Sevinosa; Iuzzolino; Melassano e Gaudino.

22/05/2020 Reddito di Emergenza Da oggi le domande dal sito internet dell’Istituto

A partire da oggi, le domande per il Reddito di Emergenza (REm) possono essere inoltrate all’Inps utilizzando il servizio online disponibile sul sito internet dell’Istituto.
Le domande dovranno essere presentate all’Inps esclusivamente in modalità telematica entro il 30 giugno 2020, autenticandosi con PIN, SPID, Carta Nazionale dei Servizi e Carta di Identità Elettronica.
Per la presentazione della domanda ci si potrà avvalere anche degli istituti di patronato.
Previsto dal DL 34/2020 per supportare i nuclei familiari in difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria da COVID-19, il REm è subordinato al possesso dei requisiti di residenza, economici, patrimoniali e reddituali indicati all’articolo 82 del decreto.

22/05/2020 Sospensione idrica a Craco Sant'Angelo vecchio

CRACO SANT'ANGELO (VECCHIO) PERDITA SU ADDUTTRICE FRIDA: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 13:00 di oggi fino al termine dei lavori.

Dopo questi mesi di emergenza vorrei...
di autori vari

Mi piacerebbe che non andasse via la consapevolezza di far parte tutti dello stesso mondo, di essere uguali e di avere, tra le mani, gli stessi remi per guidare la medesima barca nell’identica direzione. Mi piacerebbe che ognuno di noi capisse davvero che, se il pericolo di veder distrutta la nostra salute o la nostra stessa vita, ci ha portato a privazioni e muri innalzati tra le persone, allora i nostri stili di vita, spesso dissoluti, dovrebbero cambiare ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo