HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Da Consorzio di tutela del peperone Igp l'allarme su crisi produzione

30/03/2020



Il presidente del Consorzio di Tutela del Peperone Igp di Senise Enrico Fanelli ha inviato un’accorata lettera al suo omonimo, l’assessore regionale all’agricoltura Francesco Fanelli, per lanciare l’allarme sulla grave crisi che si sta abbattendo su una delle produzioni lucane più vendute e pregiate, il peperone igp. “L’emergenza Coronavirus sta mettendo in ginocchio le aziende che producono il Peperone di Senise Igp, con una stima calcolata di centinaia di migliaia di euro di prodotto non venduto, causata dalle misure di prevenzione sanitaria attivate per contrastare la diffusione del virus Covid-19, adottate in Italia, con diversi decreti, a partire dall’8 marzo scorso’’. Il presidente del Consorzio spiega che ‘il 90% del Peperone di Senise IGP viene venduto al settore HORECA, attualmente inattivo. Ne consegue un calo eclatante delle vendite. Basti pensare che, nello stesso periodo dello scorso anno, le aziende produttrici avevano realizzato circa il 70% del fatturato annuale dovuto principalmente all’avvicinarsi della Pasqua e all’inizio della stagione primaverile. A tale situazione, si aggiunge il blocco delle vendite all’estero, sia nei paesi UE che extra UE’’. I danni saranno ingenti. ‘’Una prima approssimativo stima in circa 200 q.li di prodotto invenduto tra peperone secco e trasformato, il danno per il settore, per una perdita mensile che oscilla tra i 20.000/30.000 euro per azienda. Il danno totale dipenderà ovviamente dal numero di mesi di blocco’’. I danni nel breve periodo andranno a sommarsi a quelli nel lungo periodo perché, come spiega il prisidente del Consorzio, senza liquidità non potranno essere avviati i nuovi cicli colturali (previsti per il mese di maggio). ‘’Ci permettiamo, dunque di segnalare una delle attività da attuare concretamente e urgentemente per la tutela del settore. In particolare, sul piano degli indennizzi alle aziende, riteniamo opportuno avviare urgentemente una trattativa per costituire un apposito fondo, anche con fondi straordinari comunitari, oppure attraverso l’utilizzo dei fondi previsti dal “Progetto Speciale Senise” già precedentemente destinati al Peperone di Senise IGP, al fine di coprire le perdite e agevolare la ripresa delle coltivazioni’’.

lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

2/06/2020 - Rapolla: operazione antidroga dei Carabinieri, denunciate due persone
2/06/2020 - Emergenza Covid-19, aggiornamento del 2 giugno (dati 1 giugno)
1/06/2020 - Latronico: ecco i primi buoni del progetto 'PerDopo'
1/06/2020 - Bardi emette nuova ordinanza: ecco cosa prevede

SPORT

1/06/2020 - ASP: tamponi ai calciatori del Potenza Calcio
1/06/2020 - 400 km in solitaria, nuova sfida per Tommaso Elettrico
30/05/2020 - Basket: bilancio della stagione 2020/21 dell'Olimpia Basket Matera
30/05/2020 - Sibilia su retrocessioni: 'per noi scelta migliore ma accetteremo ricorsi se ci saranno''

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

30/05/2020 Sospensione idrica a San Martino d'Agri

San Martino d'Agri: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 20:30 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina salvo imprevisti. SAN MARTINO D'AGRI: Reti rurali ex consorzio - c.da Lago - Piani - - Pianitelli - Caliandro - Groettiera - Saliniera - Cornito - Fiume - Colafrina - Peruccio

30/05/2020 Poliambulatorio ASP di Potenza: non presentarsi per le visite se non contattati dal CUP

I prenotati per le visite ambulatoriali non devono recarsi presso la struttura del Polo Sanitario di Potenza “Madre Teresa di Calcutta”, Via del Gallitello, ma attendere la telefonata del CUP, che chiamerà secondo l’ordine di prenotazione.

29/05/2020 Sospensioni idriche

Oppido Lucano: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 11:15 di oggi fino al termine dei lavori. OPPIDO LUCANO: Via Bari, via Giordano Bruno, contrada Serra, contrada Fontana Vecchia e zone limitrofe

Abbiamo già dimenticato tutto
di Gerardo Melchionda

Dopo il virus Sars-Cov-2, speravamo di non tornare alla “passata normalità” invece, dimenticando tutto, assistiamo alla gioia di una società privata che ha portato in orbita, nello spazio, un equipaggio verso la Stazione spaziale internazionale (Iss). Si suggella la privatizzazione dello spazio e si procede senza freni verso la privatizzazione selvaggia, la mercificazione e la svendita di tutto ciò che è “comune”.
E mentre questo avviene, tra il tripud...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo