HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Operazione Arsenico: materiale probatorio anche in Basilicata

14/02/2020



I Carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza, insieme ai Carabinieri Forestali di Cosenza, hanno eseguito un'ordinanza dispositiva di misure cautelari per il reato di inquinamento ambientale, emessa dal Gip del tribunale di Cosenza che ha anche disposto il sequestro di un depuratore.
Le indagini, avviate nel maggio del 2018, hanno portato a perquisizioni e sequestri anche in siti industriali in altre parti della Calabria, in Puglia, in Sicilia e a Viggiano in Basilicata: ma esclusivamente per fini probatori, poiché questi siti, sulla base di regolari contratti, conferivano i rifiuti alla società che operava a Bisignano.
L’attività investigativa, denominata “Operazione Arsenico”, coordinata dalla Procura della Repubblica di Cosenza, ha portato all’obbligo di dimora nei confronti dell’amministratore e del direttore generale della società affidataria del depuratore di Bisignano.
Le indagini hanno portato alla luce il reiterato sversamento nel fiume Mucone di ingenti quantitativi di rifiuti speciali pericolosi. Durante il giorno l’impianto di depurazione funzionava regolarmente, mentre nelle ore notturne i pericolosissimi reflui industriali finivano nel fiume. Le persone iscritte nel registro degli indagati sono 14.
I prelievi sulla acque del fiume sono stati 102, dai quali sono risultati sforamenti di escherichia coli anche 40 mila volte superiori rispetto alla soglia consentita dalla legge. Ma gli sforamenti sono stati registrati anche per altri agenti nocivi per l’ambiente e la salute.

Lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

23/09/2020 - Covid: misure precauzionali di Acquedotto Lucano per dipendente positivo
23/09/2020 - Sui bus senza distanziamento: lo sfogo (e la fotografia) di un lavoratore Fca
23/09/2020 - San Severino Lucano: rinviata l'apertura delle scuole
23/09/2020 - Carbone: si dimette in tempi record il sindaco siciliano (storia già scritta figlia di una legge da cambiare)

SPORT

23/09/2020 - Serie C, Coppa Italia: la Triestina sbanca il Viviani ed elimina il Potenza
23/09/2020 - Il consigliere Checchi suona la carica: 'Olimpia ambiziosa e da primi posti'
21/09/2020 - Emergenza Covid, aperta al pubblico la partita Potenza-Triestina
20/09/2020 - Serie D/H, Picerno: patron Curcio su nuovo Cda e trasferimento a Villa d'Agri

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

23/09/2020 Sospensione idrica in Basilicata

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: Seguenti zone: Strada Montagna, Strada Convento- Montagna, Strada Torretta, Strada Chiusi e via Don Minzoni

22/09/2020 Sospensione idrica oggi in Basilicata

Potenza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 18:45 di oggi fino al termine dei lavori. POTENZA: Piazzale Pescara, Via Ancona, Via Aosta e zone limitrofe

21/09/2020 Sospensioni idriche

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: Seguenti Zone : Alto Cesine, Strada Tarallo, Strada Marmo I e II, Sp 83, SS 94; Strada Della Cantoniera, Toppo del Fico, Toppo del Casino, Strada Delle Querce, Strada Degli Orti, Strada del Melandro, Strada Castelli e Strada Pantano di Vose.
Montemurro: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 13:00 alle ore 16:00 salvo imprevisti. MONTEMURRO: Contrade Castelluccio e deserti.

Un anno fa l’incendio della Felandina. Chi ricorda Eris Petty?
di Libera Basilicata

Il 7 agosto 2019, un incendio divampato da una bombola di gas utilizzata per una cucina, ha distrutto l’intero complesso uccidendo Eris Petty, una giovane donna nigeriana ospite della struttura. A seguito di questo evento, il ghetto si è andato progressivamente svuotando fino allo sgombero definitivo deciso dalle autorità competenti e avvenuto il 28 agosto 2019. Gran parte delle persone hanno iniziato dunque a spostarsi nella zona dell’Alto Bradano dove nel ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo