HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Latronico: emessa ordinanza per catturare i cinghiali con le gabbie

15/10/2019



Come avevamo anticipato qualche giorno fa, il sindaco di Latronico Fausto De Maria ha emesso un’ordinanza che consente, da venerdì prossimo, di catturare i cinghiali attraverso l’utilizzo di gabbie.
“Nel frattempo che altri enti competenti prendano altri provvedimenti – ha annunciato via social lo stesso primo cittadino del Comune termale –, ho appena emesso ordinanza contingibile ed urgente per la cattura di cinghiali selvatici allo stato brado nel territorio comunale per misure a tutela della pubblica e privata incolumità. L’ordinanza serve per autorizzare la cattura di cinghiali selvatici presenti nel territorio comunale. Da venerdì si proverà a catturare i cinghiali nei pressi dei centri urbani con la gabbia”.
Tra le motivazioni alla base del provvedimento i danni alle persone o cose, nonché i pericoli per la sicurezza stradale per gli incidenti che si sono verificati lungo la Sp 142, di collegamento con la sinnica, e sulla stessa Statale 653.
Accanto a queste ragioni, anche per “la tutela dell’incolumità pubblica e privata”; e, visto il numero elevato, la necessità di “evitare il diffondersi di specifiche malattie infettive”.
I soggetti deputati alla cattura dovranno essere comunicati alle forze dell’ordine, così come i giorni in cui si effettueranno i prelievi che, ovviamente, dovranno svolgersi “nel pieno rispetto delle tecniche generalmente utilizzate in questi casi”.
“Ho fatto richiesta – ha fatto sapere ancora De Maria – anche della collaborazione della Polizia Ambientale Regionale per coadiuvare il direttore delle operazioni di cattura”.
In tutta la Regione Basilicata, si stima che la presenza dei cinghiali possa superare i 200 mila esemplari.
Durante la riunione convocata dal prefetto Vardè, oltre all’incremento dell’attività selettiva, era stata anche paventata l’ipotesi di ricorrere a mangimi che possano rendere sterili questi animali che si riproducono in continuazione.
Mentre, per quanto concerne il problema dello smaltimento delle carcasse, sollevato a più riprese dal sindaco di Lauria Angelo Lamboglia, si era presa in considerazione l’ipotesi dell’incenerimento.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it



ALTRE NEWS

CRONACA

9/08/2020 - Migranti a Ferrandina: appello del sindaco Martoccia
9/08/2020 - Filiano: in fiamme un capannone
9/08/2020 - Consiglio Ministri: Lasorella sarà presidente dell' Agcom
8/08/2020 - Emergenza Covid-19, aggiornamento dell’8 agosto (dati 7 agosto). Positivo un cittadino straniero

SPORT

8/08/2020 - Nasce la P.S.A. volley Matera
7/08/2020 - Grumentum: l’avvocato Petraglia annuncia i nuovi colpi e il progetto ‘materano’
7/08/2020 - L'Orsa Viggiano vola in A2
7/08/2020 - Futsal Senise: ''per la serie B intendiamo riconfermare tutta la squadra'

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

9/08/2020 Sospensione idrica a Matera

Matera: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 21:30 di oggi alle ore 12:30 di domani salvo imprevisti. MATERA: Via capelluti angolo via d'alessio

8/08/2020 Sospensioni Idriche

Avigliano, Filiano: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi fino al termine dei lavori. AVIGLIANO: Contrada lacciola e contrada carpini del comune di Filiano.

6/08/2020 Sospensioni idriche

Viggiano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 23:00 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina salvo imprevisti. VIGGIANO: Intero Centro abitato. LE SOSPENSIONI VERRANNO EFFETTUATE TUTTI I GIORNI AI MEDESIMI ORARI FINO A NUOVA COMUNICAZIONE.

San Fele: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:30 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina salvo imprevisti. SAN FELE: ABITATO. Tuttavia, alcune utenze ubicate nelle zone più elevate potrebbero subire cali di pressione e portata anticipatamente.

Un anno fa l’incendio della Felandina. Chi ricorda Eris Petty?
di Libera Basilicata

Il 7 agosto 2019, un incendio divampato da una bombola di gas utilizzata per una cucina, ha distrutto l’intero complesso uccidendo Eris Petty, una giovane donna nigeriana ospite della struttura. A seguito di questo evento, il ghetto si è andato progressivamente svuotando fino allo sgombero definitivo deciso dalle autorità competenti e avvenuto il 28 agosto 2019. Gran parte delle persone hanno iniziato dunque a spostarsi nella zona dell’Alto Bradano dove nel ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo