HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Depuratore di Maratea: ‘’un problema vecchio non risolto’’

16/08/2019



Il circolo Legambiente Maratea ha ragione di esistere per l'obiettivo comune a tutti i cittadini ovvero la tutela del nostro territorio.
Negli ultimi anni, in modo operoso e discreto, ha segnalato alle amministrazioni le problematiche e le criticità presenti sul territorio di Maratea senza mai alcun intento a voler polemizzare o creare danni d'immagine alla comunità, ma avendo sempre a cuore la salute dei cittadini, evitando danni ambientali.
Anche in questa occasione il Circolo ha posto l'attenzione, in maniera preventiva, su una possibile anomalia del sistema di depurazione in seguito ai risultati dei campionamenti microbiologici effettuati lungo la costa in occasione dell'arrivo di Goletta Verde.
Negli anni precedenti, tale problematica era stata già segnalata da altre associazioni ambientaliste presenti sul territorio, nonché da pescatori, subacquei e cittadini residenti presso il tratto di costa interessato dal danno.
Forte è il rammarico riguardo il poco ascolto verso le segnalazioni che sono state sottovalutate da chi avrebbe dovuto invece provvedere anticipatamente al controllo e al monitoraggio dell'intero sistema.
Legambiente è assolutamente dalla parte degli operatori, imprenditori e cittadini che, loro malgrado, hanno subìto conseguenze economiche e di immagine e si augura che i responsabili vengano al più presto individuati in modo tale da assumersi le proprie responsabilità.
Il circolo è aperto e disponibile a sostenere ogni eventuale iniziativa, anche di natura legale, di ogni parte lesa.
Stessa disponibilità si estende nei confronti dell'attuale amministrazione comunale trovatasi ad affrontare, ad appena due mesi dall'insediamento, un problema di tale entità.
Il circolo si augura che una volta superati gli impegni istituzionali della stagione estiva, l'amministrazione comunale sia disponibile ad un ascolto e ad una programmazione condivisa di azioni finalizzate ad una sempre più attenta, efficace e virtuosa politica ambientale volta alla tutela del nostro territorio, certi che questo sia priorità e obiettivo condiviso da entrambe le parti.

È doverosa una precisazione: tutte le azioni intraprese dal circolo, dalla sua nascita ad oggi, non hanno mai avuto come scopo principale l'acquisizione delle vele, (il cui riconoscimento è comunque antecedente alla costituzione del circolo), come semplice capriccio in quanto, tale riconoscimento nazionale certifica che il percorso portato avanti con tanto sacrificio, ha raggiunto risultati visibili e tangibili e senza il quale comunque i volontari continuerebbero a portare avanti le loro innumerevoli attività di informazione, prevenzione, sensibilizzazione, bonifica e monitoraggio di tutto il territorio.
Ma perché rinunciare ad un biglietto da visita così prezioso ai fini turistici?
Perché ignorare le esigenze di un turista sempre più attento ai temi ambientali e di eco sostenibilità? Non deve forse una politica turistica che punta l'attrattiva sulle bellezze naturali contribuire alla protezione di queste ultime e al benessere delle popolazioni locali?
Ad ogni modo il circolo vuole tranquillizzare la cittadinanza ricordando ciò che ha ben evidenziato il presidente dell'ARPAB dott. Nicola Ungaro sulla generale salute di cui gode il nostro mare speranzosi che questa emergenza resterà un semplice episodio isolato e che in futuro ci si concentri affinché il benessere del mare sia sempre l'obiettivo primario di tutti gli attori interessati.



ALTRE NEWS

CRONACA

17/09/2019 - Matera, controlli straordinari carabinieri. Due persone Denunciate
17/09/2019 - Senise: il Consorzio di Bonifica sigilla le bocchette per l’irrigazione
17/09/2019 - San Giorgio Lucano: furti e vandalismi nelle campagne
16/09/2019 - Potenza, si è riunito il Tavolo Regionale Anticaporalato

SPORT

17/09/2019 - Mondiali seniores di bowling: il potentino Petracca arriva 27°
15/09/2019 - Il Potenza espugna il campo del Bisceglie con un secco 3-0
15/09/2019 - Primo squillo del Castelluccio che batte il Senise per 5-2
15/09/2019 - La Pielle Matera al Mennea Day

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

17/09/2019 Sant'Arcangelo:un arresto per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti

A Sant’Arcangelo un uomo è stato arrestato dai Carabinieri, perchè all'interno della sua abitazione, in seguito ad una perquisizione, è stata rinvenuta sostanza stupefacente. L'uomo coltivava cannabis sul terrazzo di casa e deteneva la marijuana ai fini di spaccio.
In particolare i carabinieri hanno rinvenuto anche un bilancino di precisione ed alcune banconote, provento molto probabilmente dalla vendita della droga. L'uomo è accusato di coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti.

17/09/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 17 in Basilicata

Tursi, Montalbano Jonico: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi fino al termine dei lavori di riparazione.

Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 16:00 di oggi alle ore 08:00 di domani, salvo imprevisti, nelle contrade Zaparone, Bussi, Santa Maria Indorada

Montemurro: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 19:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti contrade: Saliero, Foresta, Servigliano, Sorgia, Santissimo, Migliarino, Cifalupo, Madonna delle Grazie, Castelluccio, Le Piane, Buttacarro, Romantica e zone limitrofe.

Potenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, è in corso la sospensione dell'erogazione dell'acqua potabile in via Torino e zone limitrofe. Il ripristino è previsto la termine dei lavori.

Nova Siri: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in vico I Gramsci resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.

16/09/2019 Sospensione idrica a Matera

Matera: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile al borgo Picciano A sarà sospesa dalle ore 08:00 alle ore 16:00 di oggi, salvo imprevisti.

Il fuoco del ghetto illumini le nostre coscienze
di Mariapaola Vergallito

Nessuno di noi dovrà più tornare indietro da quanto accaduto ieri. Nessuno di noi dovrà poter cancellare il capitolo nero marchiato col fuoco del ghetto della Felandina di Metaponto. Non che di vergogna e di indecenza prima di ieri non ce ne fossero abbastanza. Ma forse si doveva arrivare alla morte di una povera donna nigeriana resa irriconoscibile dal fuoco di un’alba lucana per accenderne un altro, di fuoco: quello dell’indignazione attiva, della coscienz...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo