HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Il M5S di Venosa sulla politica dell'assessore Sinisi

14/03/2019

Ci eravamo volutamente astenuti dal commentare i post e i commenti offensivi e puerili pubblicati dall’assessore alla Cultura del Comune di Venosa, sul suo profilo facebook a seguito della visita del Ministro Bonisoli nella cittadina oraziana. Ma, dopo essere diventate denunce ufficiali su un imbarazzante (per lei!) comunicato stampa, degno del nulla di fatto di questo assessorato che nel corso degli anni ha prodotto solo manfrine e passerelle e messo in scena esclusivamente il protagonismo della persona che lo ricopre indegnamente, ci preme rispondere.
Giova intanto ricordare che un Ministro dei Beni Culturali non è tenuto a chiedere alcun permesso per visitare i siti gestiti dallo stesso MiBAC.
Al contrario, l’assessore che millanta una delega ai Beni Culturali, che avrebbe tanto voluto parlare al Ministro delle sue difficoltà nel tentativo di valorizzarli questi Beni, agli atti, quale traccia ha lasciato in tal senso durante il suo mandato? Forse quando il nome del nostro Comune è comparso tra quelli definiti “Asini”, da una testata giornalistica, che ha denunciato l’incapacità di presentare progetti di valorizzazione del patrimonio culturale, nell’ambito dell’avviso pubblico regionale “Basilicata Attrattiva”? Oppure quando rese evidente quel riprovevole sostegno in favore della proposta del Distretto Turistico “Terre di Aristeo”, che paventava di trasformare l’ex convento San Domenico in un lussuoso albergo? Tanto, abbandonata l’idea di restituire la struttura all’intera comunità venosina, che attende da tempo un degno “palazzo di città”, lo stesso assessore vi ha disposto la sede dell’associazione culturale, che le permette di esibirsi in graziose rappresentazioni teatrali. Probabilmente è proprio questo impegno artistico, che la vede coinvolta in prima persona, che ha distolto Carmela Sinisi dai reali problemi turistico culturali di Venosa, che sono tanti e a volte legati ad un minimo di buon senso, assente indiscusso di questa amministrazione: come ad esempio la mancata valorizzazione del parcheggio del parco archeologico, dove, l’inesistenza di servizi igienici impone ai turisti, in giornate di chiusura del sito, di fruire dei bagni del Cimitero. Denunciammo questa vergogna in sede di consiglio comunale, ma nessun provvedimento è seguito!
Per non parlare della nostra proposta (settembre 2014) della creazione di un tavolo tecnico attorno al quale far sedere tutte le Istituzioni, che gestiscono il nostro patrimonio culturale. Una proposta bocciata e superata, a detta dell’assessore, dal “suo polo museale civico”: un organo invisibile, funzionante solo nella politica visionaria della Sinisi, ma che nel concreto, in 5 anni, non ha prodotto né risolto nulla di quanto da noi richiesto!
Che fine hanno fatto le nostre proposte relative alla creazione “dell’isola archeologica” in località San Rocco, alle iniziative urgenti per Matera-Basilicata 2019 o alla valorizzazione dell’ex convento di San Domenico: proposte che dovevano confluire in un punto all’odg comune, così come promesso dal Sindaco, durante il consiglio comunale del 21 dicembre 2017?
Il M5S di Venosa stanco di aspettare la paralizzante amministrazione Gammone, lo scorso dicembre inviò al Ministro Bonisoli un dossier completo relativo alla situazione in cui versa il nostro immenso patrimonio culturale. Di questo abbiamo parlato al suo arrivo e non è vero quando ci accusano di non aver sollevato le problematiche: non a caso, durante la conferenza stampa tenutasi a Potenza, nella stessa giornata, Bonisoli ha citato spesse volte il caso di Venosa e di come aumenterebbe il flusso dei visitatori, a partire ad esempio da una più oculata organizzazione del sito delle catacombe ebraiche, con un adeguato sistema ad atmosfera controllata, in grado di permettere l’ingresso giornaliero e contingentato dei visitatori, un presidio ricettivo e servizio igienici. Il nostro dialogo non finirà con questa visita, ma proseguirà, perché anche questo è il governo del cambiamento: il territorio non viene abbandonato a se stesso e le lettere ai Ministri non vengono cestinate (ne sa qualcosa il segretario locale del PD e l’ex Ministro Franceschini), ma accolte e la risposta viene concessa di persona!
Detto questo, invitiamo l’assessore ad utilizzare il tempo politico rimasto, per organizzare al meglio almeno l’evento di Venosa “Capitale europea della Cultura per un giorno”, preteso ad aprile, proprio per sfruttarlo in occasione della prossima campagna elettorale: anche qui è mancato il buon senso e si è preferito non organizzarlo, come allettante attrattore, durante la stagione estiva.
In chiusura, ci chiediamo se il disappunto dell’assessore sia dovuto alla mancata e inutile passerella o all’incapacità di portare qui a Venosa un altrettanto eminente esponente del MiBAC, durante questa fallimentare amministrazione!
Ci spiace non essere stati all’altezza dell’accoglienza al Ministro, dal momento che, tra le nostre file, come l’assessore scrive sul suo profilo social, compare anche una dipendente del MiBAC che svolge “umili mansioni”: un’espressione infelice e classista, che non solo non tiene conto dei titoli di studio della consigliera Iovanni, ma che chiarisce bene uno dei motivi per cui il PD si sia allontanato dai comuni cittadini e abbia così poco rispetto per il lavoro!

Consiglieri Comunali M5S Venosa



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
25/05/2019 - Coldiretti: acqua nella diga del Rendina

Dopo quella organizzata a Metaponto nei giorni scorsi per lanciare una piattaforma emergenziale con tutte le istituzioni per indennizzare gli agricoltori dopo i recenti nubifragi e non rischiare l'abbandono dei campi, Coldiretti Basilicata prosegue il ciclo delle assemblee ...-->continua

24/05/2019 - Psr, riaperti i termini del bando relativo alla Sottomisura 16.8

La giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Politiche agricole e forestali, Francesco Fanelli, ha disposto la riapertura dei termini del bando relativo alla Sottomisura 16.8 del Psr Basilicata 2014/2020 per il “Sostegno alla stesura di piani di gestio...-->continua

24/05/2019 - Assessore Rosa ha incontrato delegazione Confapi Potenza

Questa mattina, l’assessore all’Ambiente ed energia della Regione Basilicata, Gianni Rosa, ha incontrato la delegazione della Confapi Potenza. Il tavolo ha analizzato le criticità di competenza del dipartimento Ambiente che incidono sull’attività delle nostre ...-->continua

24/05/2019 - Comunali Noepoli: Silvana Arbia appoggia 'Noepoli dinamica'

La dott.ssa Silvana Arbia candidata con il partito indipendente SMS nella lista Popolari per l’Italia intende dare pieno sostegno alla lista n. 1 NOEPOLI DINAMICA avente capolista il geom. Calabrese Francesco Antonio.
Ritengo sia necessario assicurare al ...-->continua

24/05/2019 - Acquedotto Lucano su realizzazione impianto fotovoltaico a Potenza

Acquedotto Lucano ha avviato i lavori per realizzare un impianto fotovoltaico con un investimento di 1.250.000 euro


Potenza, 24 maggio 2019 - L’energia necessaria al funzionamento del depuratore di contrada Varco Izzo, a Potenza, sarà interamente...-->continua

24/05/2019 - Grassano: FdI sulla campagna elettorale del Centrosinistra

Ancora una volta il Sindaco di Grassano Filippo Luberto insieme al Vice Sindaco Teresa Sileo, avvalendosi della loro carica istituzionale, hanno voluto incontrare i percettori del reddito minimo di inserimento per lanciare l’allarme dell’imminente sospensione ...-->continua

24/05/2019 - Il Prefetto Vardè in visita al Comando Reg.le GdF Potenza

Nella mattinata del giorno 24 maggio 2019, il Prefetto della Provincia di Potenza, S.E. Dott. Annunziato Vardè, ha fatto visita al Comando Regionale Basilicata della Guardia di Finanza. Nell’occasione, all’Autorità di Governo, accolta dal Comandante Regionale,...-->continua







WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo