HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Uilp: Italia- Basilicata sempre piu’ paese- regione di 'vecchi e soli'

16/05/2018

La “fotografia” scattata dal rapporto annuale dell'Istat presentato oggi – “italiani più vecchi e soli” – certifica quanto abbiamo sostenuto nelle scorse settimane in occasione del recente congresso regionale della Uil Pensionati: in Italia e ancor più in Basilicata si va accentuando l’invecchiamento progressivo della popolazione. E così l’Italia è il secondo Paese più vecchio al mondo, con una stima di 168,7 anziani ogni 100 giovani al 1 gennaio 2018. Per il nono anno consecutivo le nascite registrano una diminuzione: nel 2017 ne sono state stimate 464mila, il 2% in meno rispetto all’anno precedente e nuovo minimo storico.
A sottolinearlo è il segretario regionale della Uil Pensionati Vincenzo Tortorelli.
Si rafforza perciò – aggiunge – la nostra iniziativa sull’invecchiamento attivo a partire dall’attuazione della legge regionale specifica. La legge, infatti, valorizza le esperienze formative, cognitive, professionali e umane maturate dalla persona anziana nel corso della vita, promuove e valorizza l’invecchiamento attivo sostenendo politiche integrate a favore degli anziani e contrasta i fenomeni di esclusione e di discriminazione promuovendo azioni che garantiscano un invecchiamento sano e dignitoso e rimuovano gli ostacoli a una piena inclusione sociale. L’obiettivo che ci proponiamo di raggiungere è fondamentale in una regione in cui l’invecchiamento e lo spopolamento sono in continuo aumento.
Purtroppo – continua il segretario della Uilp -l’aumento della durata della vita non coincide necessariamente con una buona qualità della vita. L’invecchiamento in sé, tuttavia, non è direttamente associato a un aumento delle disabilità e a un aumento della spesa sanitaria. Se tutte le persone invecchiassero in buona salute, l’aumento della spesa sanitaria e sociale potrebbe essere fortemente contenuto. Per questo è fondamentale, soprattutto per il benessere delle persone anziane di oggi e di domani ma anche per una razionalizzazione della spesa pubblica, investire in politiche per ’invecchiamento attivo. La buona longevità si costruisce lungo tutto l’arco della vita. Di qui le azioni messe in campo dalla Uilp in tema di educazione-prevenzione-programmazione. 
Per la Uilp resta comunque centrale la valorizzazione della medicina del territorio, dell’assistenza domiciliare e di tutte le soluzioni che possono consentire al maggior numero di persone che lo desiderano di invecchiare nella propria abitazione e/o nel proprio contesto, anche sviluppando forme innovative di abitare sociale. Dobbiamo, in definitiva, edificare un nuovo modello dove il pubblico non arretri sulla tutela dei diritti fondamentali, a partire dal diritto alla salute (a maggior ragione ora che, con la modifica del Titolo V della Costituzione la competenza delle politiche sociali è assegnata in esclusiva allo Stato) e ad esso si integrino elementi di comunità, solidarietà, integrazione, in cui anche il mondo del non profit qualificato può svolgere un ruolo rilevante.

A nostro giudizio il buon valore della longevità anche nella nostra regione è una risorsa non da poco. L’invecchiamento della popolazione delinea un nuovo assetto sociale con un ruolo di protagonismo degli anziani: una autentica rivoluzione culturale. Ecco l’idea-progetto lanciata dal nostro congresso: promuovere una ‘silver economy’ che non è solo servizi sanitari e sociali. E’ proprio un mercato nuovo che passa per l’ edilizia (ristrutturazioni abitazioni), la tecnologia ( teleassistenza), l’area benessere, il turismo, la cultura, la sicurezza. La longevità come elemento di sviluppo economico e di creazione di ricchezza sociale”.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
16/08/2018 - La torre (FILCA CISL): 'strade lucane inadeguate ma lavori procedono a rilento'

Avviare un approfondito monitoraggio delle infrastrutture stradali lucane e accelerare i progetti di manutenzione e ammodernamento già approvati o in corso di realizzazione. A pochi giorni dalla tragedia di Genova il segretario generale della Filca Cisl Basilicata, Michele L...-->continua

16/08/2018 - Melfi, nessun pericolo per acque potabili area industriale

"Nel mese di luglio si è diffusa la convinzione che ci sarebbe stata la contaminazione o quanto meno il pericolo di contaminazione dell’acqua potabile, in collegamento con l’inceneritore ex Fenice, localizzato nell’area di San Nicola di Melfi.

La pres...-->continua

16/08/2018 - Crollo ponte Genova: Vaccaro (UIL) e Lombardi (feneal), basta polemiche

Basta pensare ad interventi a tragedia avvenuta. Anche in Basilicata c’è ancora molto da fare e subito per mettere in sicurezza strade, territorio, scuole, edifici pubblici e case. A sostenerlo sono i segretari regionali della Basilicata della Uil Carmine Vacc...-->continua

14/08/2018 - Crollo ponte Genova, geologi: necessaria una politica di prevenzione

“Il crollo del ponte autostradale Morandi avvenuto oggi a Genova, che si sarebbe verificato per cause di natura strutturale, conferma ancora una volta la necessità di dare avvio a una svolta culturale che veda finalmente l'adozione di un vero piano nazionale d...-->continua

14/08/2018 - Tragedia a Genova, Spera (Ugl): “Vicinanza e solidarietà”

“Una tragedia che ci sentiamo condividere nel dolore immenso quella che ha colpito la città di Genova per le tante persone colpite dal crollo del viadotto Polcevera”.
Con questo sentimento di tristezza, lo dichiara a nome di tutta la federazione nazionale ...-->continua

14/08/2018 - Genova, Crollo ponte: cordoglio dell’Ugl Matera

“Cordoglio dall’Ugl Matera per la grave tragedia che ha colpito il capoluogo ligure a seguito del crollo del ponte 'Morandi' sulla A10. Genova appartiene sentimentalmente e col cuore al territorio lucano, principalmente al territorio Tursitano (MT) da quando n...-->continua

14/08/2018 - Cordoglio Franconi per crollo ponte a Genova

In un messaggio indirizzato al presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, la vice presidente della Regione Basilicata, Flavia Franconi, ha espresso vicinanza e solidarietà alla comunità genovese, manifestando il cordoglio del popolo lucano per la grave t...-->continua






WEB TV
Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal suo corso naturale, immette un bottino idrico di 80 milioni di metri cubi in più all’anno nel grande invaso di Montecotugno. Serve a completare lo schema idrico del Sinni, per un progetto cominciato negli anni Settanta, quando la Democrazia Cristiana e il Partito Comunista erano i due grandi partit...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo