HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Eccellenza: il Francavilla fa suo il big match e vola a più 5 sul San Cataldo

3/03/2024



Il Francavilla vince il big del Fittipaldi match contro il San Cataldo per 1 a 0 grazie al gol di Juan Matias Etchegoyen al 12’ del primo tempo, in una partita giocata a viso aperto dalle due formazioni soprattutto nei primi 45 minuti.
Poi la squadra di Lazic ha controllato e sfiorato il raddoppio in più di un’occasione, mentre gli ospiti nel finale sono andati vicini al pareggio con una punizione di Stefanazzi.
Andando alla cronaca, dopo un buon inizio ospite, la formazione di casa si rende subito pericolosa con una serie di tentativi a rete neutralizzati dalla difesa e interrotti per fuorigioco.
Al 10' tocca a Falco provare a sbloccarla ma arriva l'ottimo intervento in uscita del portiere Gesualdi. Passa un minuto e Sabato dall'altra parte ha l'occasione per il vantaggio, ma il suo tiro dal limite va di pochissimo sopra la traversa. Gol mancato gol subito, ripartenza sinnica e Etchegoyen dal limite lascia partire un diagonale che non lascia scampo a Gesualdi, per l’1 a 0 Francavilla. Dopo i botti iniziali si deve attendere il minuto 20, quando Gerardi prova un tiro a giro dal limite dell'area con la sfera che sfila oltre la trasversale. Un minuto dopo Celli da posizione ravvicinata, di testa costringe alla parata in tuffo Prisco che evita il pareggio.
Al 25’, sempre di testa, il Francavilla va vicino al raddoppio con Leonetti, ma ancora Gesualdi è bravo e nega il gol. Il San Cataldo prova a far girare palla ma lascia spazio alle ripartenze sinniche che con Nolè e Falco non fanno male. Al 29' Gerardi in rovesciata va vicino al pareggio con la palla che fa la barba al palo della porta difesa da Prisco. Partita apertissima e questa volta tocca a capitan Nolè, di testa, mettere ancora alla prova Gesualdi che si difende in angolo.
La risposta ospite arriva puntuale con Cocina che da due passi in posizione defilata colpisce di testa mettendo sull'esterno della rete e si va all’intervallo
La ripresa è meno emozionante dei primi 45 minuti. Partono subito forte gli ospiti con Celli che manda alto sulla traversa, al 4' ci provano con una punizione dai 30 metri di Gerardi: palla a lato. Il Francavilla prova ad allentare la pressione ospite con Nicolao che al 7' fa partire un fendente dal limite che sfiora il montante. Passa un minuto e ancora il Francavilla vicino al 2 a 0 con Etchegoyen ma ancora Gesualdi ci mette una pezza. Arriva le girandola delle sostituzioni e la partita si congela. Al 24' il neo entrato Dordevic di testa manca incredibilmente il raddoppio, ben servito da Nolè. La gara non racconta più nulla fino al 41', quando il subentrato Damiano viene espulso per fallo di gioco e lascia il San Catando in 10. Nei 6 minuti di recupero, però la squadra di Gerardo Natale ci crede e ci prova al 49' con Gerardi su punizione ma Prisco fa buona guardia e mette in angolo. Inutili gli ultimi tentativi in attacco, il Francavilla chiude tutti gli spazi ed il match termina in suo favore per 1 rete a 0.
Adesso in classifica sono 5 i punti di vantaggio dei sinnici sul san Cataldo a 6 giornate dalla fine.

Giuseppe Panaino
Lasiritide.it





ALTRE NEWS

CRONACA

17/04/2024 - Montalbano J., strada intitolata Tenente Colonnello Giuseppe Cipriano
17/04/2024 - Policoro, 30enne arrestato con 4,956 kg. di marijuana, denunciata la compagna
17/04/2024 - Le misure di sicurezza per ordinazione episcopale di don Domenico Beneventi
17/04/2024 - Matera. Turista tedesca cade nei pressi del ponte in legno

SPORT

16/04/2024 - Bernalda Futsal, verso i Play Off. Grossi: “In ognuno di noi c’è una luce diversa''
16/04/2024 - Rotonda, mister Pagana: ‘Il rispetto degli avversari è il miglior risultato’
15/04/2024 - Tricolore Formula Challenge ACI SPORT: a Potenza Coviello tiene le chiavi della città
15/04/2024 - Promozione Basilicata. Il Melfi vince a lagonegro e conquista il campionato

Sommario Cronaca                        Sommario Sport














    

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo