HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Calcio balilla, assegnato il titolo di Campione d'Italia

7/12/2022



Il torinese Massimo Caruso nella categoria Pro, il nisseno Pietro Parello nella Semi Pro, il catanzarese Vincenzo Iellamo nella categoria Amatori, la torinese Roberta Begnis nelle donne e poi, ancora, il potentino Biase De Salvo nei veterani e il trapanese Girolamo Lombardo negli Under 19.

Questi i campioni d’Italia assoluti, di classe e di categoria, di calcio balilla. Una disciplina che conta un numero di tesserati in costante crescita e che dal maggio scorso è stata riconosciuta dalla FIGeST, Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali, che l’ha inserita nel registro degli sport del Coni e che, dopo la Champions League ospitata a fine novembre a Roma alla presenza del ministro dello Sport, Andrea Abodi; lo scorso fine settimana ha organizzato il Campionato italiano in collaborazione con la Licb, la Lega Italiana Calcio Balilla, al Palaercole di Policoro con la collaborazione dell’Asd Matera Sport Tradizionali e con il patrocinio di Sport e Salute Basilicata, del comitato regionale Basilicata del Coni, del Comune di Policoro, della Provincia di Matera e della Regione Basilicata.

A Policoro a diplomarsi campioni nel doppio, per la categoria Pro, sono stati Gabriele Rossoni e Mirko Placido. Dietro di loro Massimo Caruso e Lorenzo Nesta, terzi Michele Viella e Sirio Mello. Per la categoria Semi Pro l’oro è invece andato a Pietro Parello e Salvatore Parello, argento ad Antonio Adiletta e Fausto Federico, bronzo ad Antonio Facchineri e Michele Zacchi.

Per la categoria Amatori gradino più alto del podio a Vincenzo Iellamo e Giuseppe Sonetto, secondo posto per Giuseppe Pisarra e Fabrizio Rossebastiano, terzo per Girolamo Lombardo e Salvatore Enrico Valenti.

Nelle donne, sempre nel doppio, sono salite sul gradino più alto del podio Sabrina Luciano e Roberta Begnis davanti ad Aurora Ruffo e Valeria Ruffo mentre terze si sono classificate Eleonora Fiocchi ed Alessandra Cosentino. Per i veterani oro a Walter Iaboni e Biase De Salvo, argento a Franco Faraone ed Aniello Fasulo, bronzo a Fabrizio Mello e Luigi Natali.

Negli Under 19 a trionfare la coppia formata da Luca Falsaperla e David Bernardi. Dietro di loro Alessio Ianuario e Anna Riletti, terzi Girolamo Lombardo e Pantaleo Panunzio. Nel misto oro per Lorenzo Nesta ed Eleonora Fiocchi, argento per Pietro Parello e Claudia Ortu, bronzo a Luca Marrazzo ed Anna Chiara Andriulli. Nella Exclusive primo posto per Michele Vilella e Antonello Mecca, secondo Christian Ardissone e Fabio Musio e terzo Fabrizio Mello e Sirio Mello.

Nel campionato singolo, categoria Pro, ad imporsi è stato Luigi Rosica. Dietro di lui Massimo Caruso, terzo Lorenzo Nesta. Nella Semi Pro oro per Domenico Lupoli, argento per Pietro Parello e bronzo per Christian Ardissone. A trionfare nella categoria Amatori è stato invece Lorenzo Certo davanti ad Alessandro Nuziato e Federico Valsoni.

Per le Donne, sempre nel campionato singolo, oro a Roberta Begnis, argento per Claudia Ortu e bronzo a Sabrina Luciano. Nei Veterani primo posto per Biase De Salvo. Dietro di lui Tommaso Di Modugno e Walter Iaboni. Nella categoria Under 19, infine, primo posto per Girolamo Lombardo, secondo per Alessio Ianuario e terzo per Alessio Teo Pagliaricci.




ALTRE NEWS

CRONACA

4/02/2023 - Emergenza idrica Senise: da martedi ripristinata la mensa
4/02/2023 - Oppido lucano: tentato furto di rame, Carabinieri mettono in fuga tre malviventi
4/02/2023 - Emergenza idrica Senise: nota di Acquedotto lucano
4/02/2023 - Rivolta nel carcere di Melfi del Marzo 2020, chieste altre quattro condanne

SPORT

4/02/2023 - Pomeriggio amaro per il Senise, battuto 3 a 6 dal Castellana
4/02/2023 - Al PalaPergola arriva Agropoli, Torlontano:''Vogliamo continuare a vincere''
3/02/2023 - Campionato Serie D: Un fine settimana di grande calcio
3/02/2023 - Turismo invernale: riapre l’impianto sciistico in Montagna Grande a Viggiano

Sommario Cronaca                        Sommario Sport










    

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo