HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

AZ Picerno e Potenza deferiti per responsabilità oggettiva per match col Bitonto

11/08/2020



Come era prevedibile sono arrivati i deferimenti per la presunta combine del match dello scorso anno tra Picerno e Bitonto, disputato a porte chiuse al Corona di Rionero e terminato 3 a 2 per i melandrini, che vinsero il girone H del campionato di Serie D.
Il Procuratore Federale ha deferito al Tribunale Federale Nazionale i calciatori neroverdi Patierno, Picci, Fiorentino, Turitto, Montrone, Nicola De Santis e Anaclerio. Con loro: Paolo D’Aucelli (all’epoca dirigente – segretario dei pugliesi), Francesco Rossiello (all’epoca dei fatti vicepresidente dei bitontini) e il direttore generale dei lucani Enzo Mitro.
Circa la posizione di Mitro, si legge nelle motivazioni del deferimento, “per aver condotto e definito la trattativa dell’accordo illecito per il tramite di De Santis Vincenzo, mettendo a disposizione di quest’ultimo la somma di € 25.000,00, successivamente consegnata dal De Santis a Patierno Francesco Cosimo (capitano della squadra U.S.D. Bitonto) e da questi ripartita e distribuita fra i tesserati del Bitonto coinvolti nell’illecito, fatta salva la quota-parte riservata a De Satnis Vincenzo che ne faceva richiesta, al fine di assicurare, per la predetta gara, un risultato finale favorevole alla società AZ Picerno, allo scopo di far conseguire alla stessa società direttamente la vittoria del campionato senza dover affrontare gli “spareggi” dei Play Off”.
La società pugliese è stata deferita per responsabilità diretta e oggettiva, mentre il Picerno per responsabilità solo oggettiva. Deferito per responsabilità oggettiva anche il Potenza, poiché l’allora ds Vincenzo De Santis avrebbe funto da “intermediario tra il calciatore Michele Anaclerio e il Picerno”.


ALTRE NEWS

CRONACA

23/09/2020 - Carbone: si dimette in tempi record il sindaco siciliano (storia già scritta figlia di una legge da cambiare)
23/09/2020 - Emergenza Covid-19,task force lucana: oggi 17 nuovi positivi
23/09/2020 - Opere di sanificazione dei vigili del fuoco
23/09/2020 - Grottole: contrasto allo spaccio di droga, i carabinieri denunciano 51enne

SPORT

23/09/2020 - Il consigliere Checchi suona la carica: 'Olimpia ambiziosa e da primi posti'
21/09/2020 - Emergenza Covid, aperta al pubblico la partita Potenza-Triestina
20/09/2020 - Serie D/H, Picerno: patron Curcio su nuovo Cda e trasferimento a Villa d'Agri
20/09/2020 - Preparazione del Futsal Senise in vista della serie B

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

23/09/2020 Sospensione idrica in Basilicata

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: Seguenti zone: Strada Montagna, Strada Convento- Montagna, Strada Torretta, Strada Chiusi e via Don Minzoni

22/09/2020 Sospensione idrica oggi in Basilicata

Potenza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 18:45 di oggi fino al termine dei lavori. POTENZA: Piazzale Pescara, Via Ancona, Via Aosta e zone limitrofe

21/09/2020 Sospensioni idriche

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: Seguenti Zone : Alto Cesine, Strada Tarallo, Strada Marmo I e II, Sp 83, SS 94; Strada Della Cantoniera, Toppo del Fico, Toppo del Casino, Strada Delle Querce, Strada Degli Orti, Strada del Melandro, Strada Castelli e Strada Pantano di Vose.
Montemurro: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 13:00 alle ore 16:00 salvo imprevisti. MONTEMURRO: Contrade Castelluccio e deserti.

EDITORIALE

Un anno fa l’incendio della Felandina. Chi ricorda Eris Petty?
di Libera Basilicata

Il 7 agosto 2019, un incendio divampato da una bombola di gas utilizzata per una cucina, ha distrutto l’intero complesso uccidendo Eris Petty, una giovane donna nigeriana ospite della struttura. A seguito di questo evento, il ghetto si è andato progressivamente svuotando fino allo sgombero definitivo deciso dalle autorità competenti e avvenuto il 28 agosto 2019. Gran parte delle persone hanno iniziato dunque a spostarsi nella zona dell’Alto Bradano dove nel ...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo