HOME Contatti Direttore WebTv News News Sport Cultura ed Eventi
 
Carabinieri NAS Parma: controlli a tappeto, sequestrati 76 kg di alimenti e sanzionate 10 attività irregolari

29/10/2022

I Carabinieri del Nas di Parma, nell’ambito dei recenti controlli sulla sicurezza alimentare svolti nelle province di Parma, Modena e Piacenza, hanno riscontrato irregolarità igienico sanitarie che hanno comportato sanzioni amministrative nei confronti di 10 attività per un importo complessivo di oltre 17.000 euro.

Sono stati sottoposti a sequestro 76 kg di prodotti alimentari.

In provincia di Parma:

presso una macelleria sono state rilevate carenze igienico sanitarie all’interno del laboratorio lavorazione carni, dovute alla presenza di sporco vetusto su tutte le superfici e le attrezzature utilizzate, presenza di diffuse formazioni di ragnatele con presenza di ragni vivi, soluzioni di continuità delle piastrelle e dell’intonaco nonché muffa sul soffitto; al legale rappresentante dell’attività è stata comminata una sanzione amministrativa di 1000 euro;
in un ristorante sono stati sottoposti a sequestro amministrativo circa 35 kg di prodotti alimentari vari (latticini, carne, pesce e verdure), per un valore commerciale di circa 300 euro, poiché rinvenuti in parte scaduti ed in parte privi di indicazioni sulla rintracciabilità; all’interno dei vari locali dell’attività è stata rinvenuta sporcizia vetusta diffusa sulle pavimentazioni, è stata accertata la presenza di soluzioni di continuità sull’intonaco delle pareti e la mancata manutenzione dei congelatori a pozzetto, intrisi di eccessivo ghiaccio. È stata inoltre riscontrata la mancata indicazione sul menù degli allergeni relativi alle pietanze. Al titolare dell’attività sono state comminate sanzioni amministrative per un totale di 3.000 euro;
presso un deposito di conserve alimentari, i militari del Nas hanno riscontrato carenze igienico sanitarie dovute alla presenza di tracce di escrementi di roditori all’interno del locale deposito, dove erano presenti anche diffuse formazioni di ragnatele e polvere su tutte le superfici; per le criticità accertate è stata comminata una sanzione amministrativa di 2000 euro;
presso un supermercato sono emerse carenze igienico sanitarie dovute alle presenza, all’interno del deposito alimenti, di ragnatele sulle pareti, polvere e sporco vetusto sulle superfici. È stata rilevata anche la presenza di confezioni di prodotti alimentari a diretto contatto con il pavimento. I carabinieri hanno sequestrato 7 confezioni di prodotti da forno rinvenute esposte nell’area vendita a temperatura ambiente, disattendendo le indicazioni riguardanti le modalità di conservazione indicate in etichetta. Al titolare del supermercato è stata comminata una sanzione amministrativa di 2000 euro.
A Modena, presso un ristorante self-service sono state rilevate carenze igienico sanitarie all’interno dell’area di somministrazione e consumazione pasti, dovute ad infiltrazioni di acqua provenienti dal soffitto che hanno provocato il distacco di alcuni pannelli del controsoffitto in cartongesso, risultanti mancanti. È stata accertata la mancata apposizione in tutto il locale del cartello indicante il divieto di fumare e la mancata esibizione dell’attestato di formazione per personale alimentarista relativamente ad un dipendente. Nei confronti del titolare dell’attività è stata comminata una sanzione amministrativa di 440 euro ed emessa una diffida volta a risolvere le criticità accertate.

In provincia di Modena:

presso un supermercato sono state rilevate carenze igienico sanitarie nei locali deposito alimenti dovute alla presenza di sporco diffuso sulla pavimentazione, ragnatele sulle pareti e sul soffitto e all’inefficienza strutturale delle celle frigo. Nei confronti del legale rappresentante dell’attività è stata emessa una diffida volta a risolvere le criticità riscontrate ed a ripristinare idonee condizioni igienico sanitarie;
presso un fast food i militari hanno riscontrato carenze igienico sanitarie all’interno del deposito alimenti dovute alla presenza di blatte, materiale vario non attinente all’attività e contenitori di rifiuti privi di copertura. Al titolare dell’attività è stata comminata una sanzione amministrativa di 1000 euro;
presso un fast food sono stati sequestrati 26 kg di prodotti alimentari vari (carne e pesce), dal valore di circa 1000 euro, poiché rinvenuti in parte scaduti ed in parte privi delle indicazioni obbligatorie sulla rintracciabilità (lotto, data di congelamento, origine, tipologia). Sono state accertate carenze igienico sanitarie dovute alla presenza di sporco vetusto sulla pavimentazione, sulle pareti e sulle attrezzature. È stata inoltre riscontrata la mancata esposizione all’interno dell’attività del previsto cartello indicante il divieto di fumare. Nei confronti del legale rappresentante dell’attività sono state comminate sanzioni amministrative per un importo totale di 2440 euro;
presso un fast food i carabinieri del Nas hanno rilevato carenze igienico sanitarie dovute alla presenza di sporco e di ragnatele sul pavimento, sulle pareti, sulle attrezzature e sugli arredi. È stata riscontrata la mancata predisposizione delle procedure di autocontrollo relativamente alla lotta contro gli agenti infestanti e l’omessa predisposizione del cartello riportante l’elenco delle sostanze che possono provocare intolleranze o allergie nelle preparazioni gastronomiche proposte in vendita. Nei confronti del titolare dell’attività è stata emessa una diffida volta a risolvere le irregolarità accertate.
A Piacenza:

in un ristorante sono stati sequestrati 16 kg di prodotti alimentari (latticini, carne e spezie varie), dal valore complessivo di circa 600 euro, in parte privi di sistema di rintracciabilità ed in parti decorsi di validità. Sono stare rilevate carenze igienico sanitarie dovute alla presenza, in tutti i locali, di sporco vetusto su tutte le superfici, ragnatele sulle pareti, congelatori invasi da eccessivo ghiaccio e residui alimentari. È stata riscontrata l’omessa predisposizione di procedure di autocontrollo relativamente alla manutenzione dell’impianto di trattamento dell’acqua potabile somministrata ai clienti e la mancata indicazione nel menù del giorno della presenza di sostanze che possono comportare allergie o intolleranze. Non vi erano inoltre gli attestati di formazione per personale alimentarista relativi a due dipendenti dell’attività. Per le violazioni riscontrate, nei confronti del titolare sono state comminate sanzioni amministrative per un importo complessivo di 3000 euro. Su proposta dei carabinieri del Nas, il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’AUSL di Piacenza ha emesso un provvedimento di sospensione temporanea dell’attività di ristorazione, fino alla risoluzione delle irregolarità riscontrate;
presso una rosticceria sono state rilevate carenze igienico sanitarie dovute alla presenza di sporco vetusto in tutti i locali e sulle attrezzature, di ragnatele sulle pareti e di residui di cibo sui pavimenti. È stata accertata la mancata applicazione delle procedure di autocontrollo (H.A.C.C.P.) relativamente alle operazioni di pulizia e sanificazione degli ambienti ed allo smaltimento degli olii esausti. Per le criticità riscontrate, al legale rappresentante dell’attività è stata comminata una sanzione amministrativa di 2.520 euro;
presso un fastfood-kebab sono state rilevate carenze igienico sanitarie all’interno del locale dispensa, interessato da soluzioni di continuità dell’intonaco delle pareti, presenza di confezioni di prodotti alimentari a diretto contatto con il pavimento e presenza di materiale vario non attinente all’attività. È stata accertata la mancata esposizione del cartello indicante la presenza di sostanze che possono provocare allergie o intolleranze nelle preparazioni offerte alla clientela. All’interno dell’attività non era esposto il cartello relativo al divieto di fumare, motivo per cui il titolare è stato destinatario di una sanzione amministrativa di 440 euro. Per le restanti irregolarità rilevate è stata emessa una diffida;
presso un market di alimenti etnici sono state rilevate carenze igienico sanitarie all’interno dei locali deposito bevande dovute alla presenza di sporco diffuso sulle superfici. Nell’area di vendita è stata rilevata la presenza di bevande ed imballaggi alimentari a diretto contatto con il pavimento. Nei confronti del titolare dell’attività è stata emessa una diffida volta a ripristinare idonee condizioni igienico sanitarie.

 

 

ALTRE NEWS


Notizie dall'Italia e dall'Estero - Lasiritide OUT -
18/07/2024 - Finanziamenti smart per l'acquisto di tecnologia avanzata: opportunità per startup e imprese

In un'era dominata dalla rapida evoluzione tecnologica, molte aziende, grandi e piccole, si trovano ad affrontare la necessità di aggiornare i propri macchinari, software e infrastrutture IT. Tuttavia, l'investimento in nuove tecnologie può rappresentare una sfida, so...-->continua

18/07/2024 - Terremoto di 3.6 nei campi Flegrei

Un terremoto di magnitudo Md 3.6 è avvenuto nella zona dei Campi Flegrei questa mattina, 18-07-2024, alle ore 08:08:37. Le coordinate geografiche sono (lat, lon) 40.8300, 14.1470, con una profondità di 2 km.

Il terremoto è stato localizzato dalla Sala...-->continua

15/07/2024 - Bahke Boat Fest 2024, al via il Festival della musica sul mare

E' ormai tutto pronto per uno degli appuntamenti più attesi dell'estate tarantina.
Parte il 21 luglio la nave del Bahke Boat Fest 2024, l'evento "on boat" organizzato dall'APS Binario 16 di Giusy Catapano, in arte Keope, project manager apprezzata a livell...-->continua

15/07/2024 - Bagnoli Irpino (AV): Una rapina tra i boschi

Nel primo pomeriggio di ieri, l’altopiano del Laceno, noto per essere una frequentata meta turistica soprattutto durante i fine settimana, è stato teatro di un grave episodio di criminalità. Una coppia di Avellino, impegnata in una tranquilla passeggiata tra i...-->continua

12/07/2024 - Arrestato ventottenne responsabile di numerose truffe agli anziani

La Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. del Tribunale di Roma nei confronti di un ventottenne ritenuto responsabile di numerose truffe agli anziani.

​Le indagini, condotte dalla Polizia Pos...-->continua

12/07/2024 - BEACH SOCCER - Coppa Italia femminile Puntocuore: Lady Terracina in finale con un turno di anticipo

Cirò Marina (Kr), 12 Luglio 2024 – Dopo essersi qualificata per le finali di Campionato Lady Terracina ha staccato il biglietto con un turno di anticipo per la finale della Coppa Italia femminile Puntocuore. E’ la terza finale consecutiva della coccarda tricol...-->continua

12/07/2024 - Sicurezza: a Roma il primo congresso nazionale Pianeta Sindacale Carabinieri Ass

Si è tenuto a Roma, il primo congresso nazionale di Pianeta Sindacale Carabinieri Assieme, nel corso del quale i delegati di tutta Italia e la segreteria regionale della Basilicata Punzi Claudio, Paciulli Pasquale, Carbone Antonio Carmelo e Grippo Angelica han...-->continua


CRONACA BASILICATA

18/07/2024 - Bardi: pianificazione per mitigare il rischio incendi
18/07/2024 - Morte dei due Vigili del Fuoco, cordoglio nazionale. Proseguono le indagini
18/07/2024 - Francesco Curcio è il nuovo procuratore capo a Catania
18/07/2024 - Episcopia: primo sopralluogo sulla scuola primaria ha escluso danni strutturali

SPORT BASILICATA

18/07/2024 - Serie D: ad agosto il Nardò in ritiro a Rotonda
17/07/2024 - ACS 09: Mimmo Siviglia nuovo vice presidente
16/07/2024 - Tris di colpi per il Potenza Calcio
16/07/2024 - Rotonda: la Dance Team inanella successi ai campionati italiani Fidesm

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI
1/12/2021 Ultimo lotto Bradanica, domani alle 11.30 l’apertura al traffico

Come annunciato nei giorni scorsi verrà aperto domani, 2 dicembre, l’ultimo lotto “La Martella” della strada Statale “Bradanica”.
L’apertura al traffico è in programma alle ore 11.30 al km 135 lato La Martella.
Sarà presente l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra.

28/11/2021 Poste Italiane: estesi orari apertura di tre uffici postali lucani

Poste Italiane comunica che a partire lunedì 29 novembre, gli Uffici Postali di Matera 5, Melfi e Moliterno saranno interessati da un potenziamento degli orari di apertura al pubblico.
In particolare, gli uffici postali di Melfi e Moliterno (PZ) saranno aperti dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:20 – 19:05, il sabato dalle ore 8:20 alle 12:35. Matera 5 osserverà l’orario di apertura su 6 giorni lavorativi. Lun/ven 08:20 – 13:45, sabato  08:20 – 12:45.
Questi interventi confermano la vicinanza di Poste Italiane al territorio e alle sue comunità e la volontà di continuare a garantire un sostegno concreto all’intero territorio nazionale. Anche durante la pandemia, infatti, Poste Italiane ha assicurato con continuità l’erogazione dei servizi essenziali per andare incontro alle esigenze della clientela, tutelando sempre la salute dei propri lavoratori e dei cittadini.
L’Azienda coglie l’occasione per rinnovare l’invito ai cittadini a recarsi negli Uffici Postali nel rispetto delle norme sanitarie e di distanziamento vigenti, utilizzando, quando possibile, gli oltre 8.000 ATM Postamat disponibili su tutto il territorio nazionale e i canali di accesso da remoto ai servizi come le App “Ufficio Postale”, “BancoPosta”, “Postepay” e il sito www.poste.it. 

15/11/2021 Obbligo di catene o pneumatici da neve

E’ stata emessa questa mattina e trasmessa alla Prefettura ed a tutte le Forze dell’ordine, l’ordinanza firmata dal Dirigente dell’Ufficio Viabilità e Trasporti della Provincia, l’ing. Antonio Mancusi, con la quale si fa obbligo:“A tutti i conducenti di veicoli a motore, che dal 01 Dicembre 2021 fino al 31 Marzo 2022 transitano sulla rete viaria di competenza di questa Provincia di Potenza, di essere muniti di pneumatici invernali (da neve) conformi alle disposizioni della direttiva comunitaria 92/33 CEE recepita dal Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 30/03/1994 e s.m.i. o a quelle dei Regolamenti in materia, ovvero di avere a bordo catene o altri mezzi antisdrucciolevoli omologati ed idonei ad essere prontamente utilizzati, ove necessario, sui veicoli sopraindicati.

Tale obbligo ha validità, anche al di fuori del pericolo previsto in concomitanza al verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio”.





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo