HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Il Torrente Frido deve rimanere la casa delle Lontre!

11/03/2020

Il Torrente Frido è uno dei corsi d’acqua più importanti sul piano naturalistico del Mezzogiorno d’Italia, vede – proprio per il suo elevato interesse ecologico – anche la presenza della Lontra europea (Lutra lutra), piuttosto rara nel Bel Paese.
Il suo percorso interessa il parco nazionale del Pollino, nei Comuni di Chiaromonte, San Severino Lucano e Viggianello (PZ), zona tutelata con il vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.). Nelle aree naturali protette è presente il divieto di “modificazione del regime delle acque” (art. 11, comma 3°, lettera c, della legge n. 394/1991 e s.m.i.) eppure la Regione Basilicata ha autorizzato la Società emiliana HD s.r.l. alla realizzazione di una centrale idroelettrica (potenza di 987 kWe) con opere connesse (viabilità, condotte, ecc.).
L’autorizzazione unica per la realizzazione ed esercizio di impianti di produzione energetica da fonte rinnovabile (deliberazione Giunta regionale Basilicata n. 835 del 9 luglio 2013), emanata dopo il superamento della procedura di valutazione di impatto ambientale (V.I.A.), prevede il mantenimento di un deflusso minimo vitale per il Torrente Frido di soli 150 litri al secondo, che ridurrebbe un tumultuoso torrente di montagna a uno stentato rigagnolo.
Da un lato l’autorizzazione unica prevede che, “a pena di decadenza della … autorizzazione … la Società HD s.r.l. “ sia “tenuta a dare inizio ai lavori di costruzione dell’impianto idroelettrico, delle relative opere connesse e delle infrastrutture indispensabili entro un anno e ad ultimare gli stessi entro tre anni, decorrenti dalla data di notifica del … provvedimento di autorizzazione unica”, d’altro canto, i meri lavori di viabilità effettuati nella primavera del 2017 sono risultati abusivi, tanto da esser oggetto di accertamento da parte della Soprintendenza per Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Basilicata (nota prot. n. 5831 del 30 giugno 2017) e di ordinanza di rimessione in pristino n. 3 del 23 giugno 2017 emanata dal Direttore f.f. Parco naz.le Pollino.
Solo dopo l’ulteriore provvedimento Direttore Parco naz.le Pollino n. 11051/2018 del 16 novembre 2018 finalmente il ripristino ambientale veniva completato (verbale Stazione Carabinieri “Parco” di S. Severino Lucano prot. n. 51 del 20 gennaio 2020).
Eppure la Regione Basilicata ha voluto a ogni costo (deliberazioni Giunta regionale Basilicata n. 969 del 13 dicembre 2019 e n. 42 del 20 gennaio 2020) prorogare l’efficacia della pronuncia di compatibilità ambientale (ormai priva di effetti dal 2018), pur di favorire un vero e proprio scempio ambientale annunciato.
L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico onlus ha, quindi, inviato (11 marzo 2020) una nuova (la precedente era del 3 luglio 2017) istanza per la revoca o l’annullamento in via di autotutela del provvedimento di autorizzazione adottato contro la disciplina di salvaguardia delle aree naturali protette e per la scadenza dei termini per la realizzazione della centrale idroelettrica.
Coinvolti i Ministeri dell’Ambiente e dei Beni e Attività Culturali, la Regione Basilicata, l’Ente parco nazionale del Pollino, i Comuni di Chiaromonte, San Severino Lucano e Viggianello, informati la Commissione europea e la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Potenza.
Il Torrente Frido deve continuare a scorrere fra i boschi del Pollino e ad esser la casa delle Lontre.

p. Gruppo d’Intervento Giuridico onlus
Stefano Deliperi



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
2/07/2020 - CNDDU commemora il giudici Ferlaino ed esprime solidarietà a Gratteri

Il Coordinamento nazionale docenti della disciplina dei diritti umani intende commemorare la figura del giudice Francesco Ferlaino, ucciso dalla 'ndrangheta sotto casa, in località Nicastro, una frazione di Lamezia Terme, alle 13:30 del 3 luglio 1975, a colpi di lupara. L’im...-->continua

2/07/2020 - Giunta approva nuovi A.P., Cupparo: ‘Prosegue sostegno a imprese e lavoratori’

Prosegue l’attività del Dipartimento Attività Produttive sulle misure di aiuto e sostegno ad imprese, lavoratori e cittadini.

Su proposta dell’Assessore Francesco Cupparo oggi la Giunta Regionale ha approvato l’AP “Azioni di formazione continua per ca...-->continua

2/07/2020 - Viggiano, indotto Eni. Uil e Uilm: si apre spiraglio su vertenze Nico e Caruso

Si è tenuto oggi pomeriggio il Consiglio Territoriale della UIL UILM Basilicata davanti alla sede ENI di Viggiano (Convento), alla presenza del Segretario Regionale UILM Basilicata Marco Lomio, il Segretario Regionale Feneal Carmine Lombardi e del coordinatore...-->continua

2/07/2020 - Coopbox, proclamato lo stato di agitazione

Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil hanno proclamato il ripristino dello stato di agitazione alla Coopbox di Ferrandina con il conseguente blocco degli straordinari e di tutte le flessibilità di orario e di mansione. Lo comunicano in una nota i segretari ter...-->continua

2/07/2020 - Piano anticaporalato: pronta app 'Resto in campo'

E’ stata presentata dal Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, On. Nunzia Catalfo, l’applicazione per dispositivi mobile ” Resto In Campo”, dedicata all’intermediazione diretta nel mercato del lavoro nel settore agricolo. Il rapido sviluppo di tale app...-->continua

2/07/2020 - Incontro in Provincia di Matera su manutenzione strada Cavonica

Una prima immediata soluzione è stata individuata dalla Provincia di Matera per la manutenzione straordinaria della strada S.P. 4 Cavonica, ma non ancora sufficiente a risolvere le numerose criticità che interessano un’arteria strategica del territorio materan...-->continua

2/07/2020 - Domani V appuntamento con la campagna ‘26 centesimi di democrazia’

La campagna “26 centesimi di democrazia” prosegue e venerdì 3 luglio tornerò a Potenza per tenere un sit-in in Piazza Matteotti. Prosegue con ulteriore slancio e nella certezza che stiamo provando a difendere un diritto costituzionale, un diritto sancito dall’...-->continua









WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo