HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Potenza: una città ostaggio di traffico e cemento

16/11/2019

Ogni giorno e a qualsiasi ora, centinaia di pullman extraurbani si abbattono sulla città di Potenza : nella quasi totalità carcasse enormi come tir con più di quarant’anni di età, che percorrono in lungo e in largo, spesso privi di passeggeri, ogni strada urbana, anche le più strette e impervie, inquinando e incrementando traffico e pericoli.
E’ sconcertante e incomprensibile il perché si consenta l’ingresso e la libera circolazione di tali mezzi, obsoleti e pericolosi, senza porre alcuna regolamentazione e alcun limite al libero arbitrio dei singoli autisti, che di frequente sfrecciano a tutta velocità e strombazzano, padroni assoluti di una città allo sbando.
Mentre il servizio di trasporto urbano appare inesistente o inefficiente, con un parco mezzi vecchio e a rischio d’incidente (come accaduto di recente), le scorribande di questi dinosauri dal fumo nero e irrespirabile si susseguono a ogni ora del giorno e della notte, anche nei giorni festivi.
Accade quotidianamente di assistere al transito di pullman che gironzolano, completamente vuoti, attraverso le strade di Potenza, eseguendo giri inutili e viziosi e rendendo difficoltosa la circolazione, anche in fasce orarie non trafficate.
Nonostante la presenza di parcheggi e scale mobili, e di una metropolitana urbana delle FAL, pullman extraurbani di ogni sorta e gli stessi pullman delle FAL, tutti di grandi dimensioni e non a norma (che non dovrebbero più circolare perché altamente inquinanti e pericolosi), incomprensibilmente, persistono in una spola continua tra la stazione inferiore e la zona ospedaliera e universitaria, attraversando assi stradali urbani già di per sé ad elevato traffico.
C’è da chiedersi : se amministrazioni incapaci non sono state in grado di impedire questo disastro quotidiano, quale convenienza trovano le aziende private a mettere in circolazione, ogni giorno e in varie fasce orarie, mezzi di grandi dimensioni e dispendiosi, pur obsoleti, privi spesso di passeggeri? Evidentemente finanziamenti pubblici a pioggia.
Un città, capoluogo di regione, dovrebbe essere orientata allo sviluppo di un mobilità sostenibile ed ecologica, a ridurre fino a eliminare il traffico e l’inquinamento, ad assicurare qualità della vita ai suoi abitanti, valorizzando le attrezzature esistenti, potenziando, con una progettazione intelligente, il sistema di trasporto integrato urbano e, da subito, impedendo l’accesso al perimetro urbano alle orde di pullman e ai mezzi pesanti, se non a quelli, straordinariamente, autorizzati.
Intanto, a peggiorare la situazione, già devastante, del traffico in città, contribuiscono le ulteriori cementificazioni intensive concesse dal Regolamento Urbanistico approvato nel 2009 dalla Giunta Santarsiero, e dal Piano Operativo, approvato a fine legislatura dall’Amministrazione De Luca, che ha surrettiziamente rimesso in gioco diritti edificatori scaduti nel 2014, in un’imbarazzante continuità.
E l’attuale Amministrazione, figlia di quella precedente, non fa sperare in nulla di buono.

Paolo Baffari
Potenzattiva



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
6/04/2020 - MCL: ‘Bardi e Istituzioni diano ai lucani risposte chiare e veritiere’

Abbiamo ascoltato quanto dichiarato dall’Assessore alla salute della Regione Basilicata nella riunione del Consiglio Regionale. Lo stesso ha definito questa pandemia COVID-19 come una “semplice influenza”. Detto da chi di professione fa il medico ci sarebbe da stare tranquil...-->continua

6/04/2020 - M5S Basilicata: mozione per richiesta di rinvio pagamento bollo auto

Il Gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle presenterà una mozione nella prossima seduta del Consiglio Regionale per chiedere il rinvio del pagamento del bollo auto in scadenza in questi mesi.
La crisi sanitaria ed economica provocata dalla diffusione del ...-->continua

6/04/2020 - Polese (Iv) chiede sperimentazione trasfusione plasma guariti a pazienti in cura

“C'è una importante novità scientifica: trasfusioni di plasma dei pazienti guariti per curare i malati di Covid – 19. Si inizi con la sperimentazione subito in Basilicata”. Lo chiede il vicepresidente del Consiglio regionale, Mario Polese di Italia Viva che sp...-->continua

6/04/2020 - Pd Francavilla in Sinni su misure per fondo ''piccoli prestiti''

Nei momenti di crisi economica non basta la buona volontà, nei momenti di crisi economica le operazioni “fumo negli occhi” che speculano sulla necessità e/o sulla “disperazione”, in questo caso degli esercenti l'attività di impresa o la libera professione, son...-->continua

6/04/2020 - Emergenza Coronavirus: alcune informazioni su attività del 118

Il 118 continua ad assolvere il ruolo che gli compete ossia la gestione di tutte le emergenze-urgenze. Rispetto alla situazione legata alla diffusione di Covid-19, il 118 rappresenta un anello dell'intero sistema. Interviene lì dove vi sia la necessità di cent...-->continua

6/04/2020 -  Cupparo: misure per Pmi, evitare speculazioni ed inutili polemiche

“Sono pienamente consapevole delle grandi difficoltà delle piccole e medie imprese lucane – tra tutte la liquidità – determinate dall’emergenza sanitaria, problematicità che continuo a monitorare costantemente anche con la collaborazione preziosa della task fo...-->continua

6/04/2020 - Covid, lettera di don Giuseppe Ditolve. 'Medici e infermieri, apostoli di oggi'

Al Presidente Vito Bardi e al dott. Rocco Leone, alla sanità di Basilicata
La Risurrezione non è una fiaba e nemmeno un teatro da mettere in scena ogni anno.
Umilmente, però, bisogna rimuovere il masso di pietra che nasce da quell'angolo nascosto di co...-->continua







WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo