HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

L'Abbate M5s su riordino normativa del mondo della pesca

21/09/2017

Da Montecitorio una lunga serie di deleghe al Governo per il riordino e la semplificazione della normativa del mondo della pesca. L’Abbate (M5S): “necessario intervenire immediatamente per garantire reddito al comparto”

Dopo un lungo iter travagliato, iniziato nel 2013, e le proteste degli operatori del settore sfociate in manifestazioni di piazza la scorsa primavera, la Camera ha finalmente approvato la “Delega al Governo per il riordino della normativa in materia di concessioni demaniali per la pesca e l’acquacoltura e di licenze di pesca”. Un provvedimento divenuto oramai necessario e non più procrastinabile per il comparto che vedrà proprio nel 2017 la fine della cassa integrazione in deroga, prevista dal 2008.

“Seppur riuscendo quantomeno a rendere più proporzionato il sistema sanzionatorio, abbiamo trascorso quattro lunghi anni a discutere in Parlamento per poi giungere ad un risultato finale depotenziato – dichiara il deputato pugliese Giuseppe L’Abbate, capogruppo M5S in Commissione Agricoltura a Montecitorio – demandando comunque al Governo il riordino e la semplificazione della normativa del settore, sulle politiche sociali per la pesca professionale, cosa fare sul pescaturismo e l’ittiturismo e in materia di concessioni demaniali e di licenze di pesca. Auspichiamo – continua il deputato 5 Stelle – che l’Esecutivo sia rapido nell’attuazione delle deleghe perché la tutela del reddito per la pesca è divenuta oramai la priorità per garantire il futuro del settore: in passato ci sono stati ritardi anche di 24 mesi per l’ottenimento della cassa integrazione in deroga, contributo per il ‘fermo pesca’ in grado di aumentare gli stock ittici disponibili, e ora si pone pure fine a questo strumento con preoccupanti ripercussioni sul comparto”.

A fronte di pochi miglioramenti, pertanto, secondo il M5S il provvedimento ancora non risponde alle esigenze del settore della pesca, da troppo tempo non considerato e non valorizzato. Tra le proposte emendative dei 5 Stelle, accolta la revisione del programma di raccolta dei rifiuti in mare, che saranno gestiti dai distretti di pesca. “Tuteliamo l’ambiente e miglioriamo la vita dei pescatori – prosegue L’Abbate (M5S) – agevolando la gestione a terra di plastica e metalli finiti nelle loro reti. Inoltre, abbiamo previsto l’incentivo al consumo di specie marittime meno commercializzate nell’ambito di campagne di educazione alimentare rivolte al pubblico. Bocciata, invece, la nostra proposta di applicare la ricerca scientifica e la tecnologia alla definizione di metodi e strumenti di pesca sostenibili, che avrebbe potuto segnare un passo in avanti verso la salvaguardia degli ecosistemi marini a cui è legata la sopravvivenza sia degli stock ittici sia del comparto. Nulla di fatto, purtroppo – conclude il deputato 5 Stelle – nemmeno per il nostro emendamento che prevedeva la riduzione dei tempi di attesa a 60 giorni per il rinnovo della cassa integrazione dei pescatori rimandandola così al prossimo Governo”.




archivio

ALTRI

La Voce della Politica
27/02/2024 - Progetto pilota protezione civile, ok al documento di esercitazione

Si è tenuta ieri mattina presso la Direzione Generale per la Salute e Politiche della Persona, una riunione operativa finalizzata all’approvazione del documento “Progetto di Esercitazione” con l’obiettivo di istituire una corretta gestione e presa in carico dei soggetti frag...-->continua

27/02/2024 - Cupparo: Che la ex SS 92 di Terranova del Pollino non sia oggetto di strumentalizzazioni politiche.

Pur comprendendo e condividendo pienamente i disagi che la comunità di Terranova del Pollino già da diversi mesi sta vivendo, a causa del dissesto idrogeologico che ha interessato l'unica arteria provinciale che collega l'abitato alla Sarmentana, non è però, a...-->continua

27/02/2024 - Bardi e Galella incontrano il movimento spontaneo degli agricoltori

Il governatore Vito Bardi e l’assessore alle Politiche agricole, alimentari e forestali Alessandro Galella hanno incontrato questo pomeriggio, negli uffici regionali di Potenza, i rappresentanti del movimento spontaneo degli agricoltori.

L’incontro ha...-->continua

26/02/2024 - L’on.le Giuseppe Molinari, nel comitato per le celebrazioni della nascita della DC

E’ di questi giorni, la notizia che l’On.le Giuseppe Molinari , per i tanti amici “ Peppino”, è stato per volontà dell’On.le Ortenzio Zecchino già Ministro della Repubblica Italiana e attualmente, Presidente del comitato per i festeggiamenti dell’80° annivers...-->continua

26/02/2024 - Il 12 marzo Marrese presidente provincia Matera inaugura centro per la Giustizia riparativa

Sarà inaugurato il prossimo 12 marzo il primo centro per la Giustizia Riparativa sito in Basilicata, la cui allocazione fisica è prevista nei locali della Provincia di Matera.
Istituito con apposito protocollo d’intesa sottoscritto con la società cooperati...-->continua

25/02/2024 - Fratelli d'Italia, sempre più presente sul territorio. inaugurata sede di Palazzo San Gervasio

Continua l'attività di Fratelli d'Italia sulla Provincia di Potenza, in questo momento che precede un’importante e delicata fase elettorale è necessaria la presenza dei gruppi dirigenti sui territori. Due appuntamenti importanti in questo fine settimana, a San...-->continua

25/02/2024 - Giovanni Petruzzi (Pd): con Chiorazzo, al lavoro e alla lotta!

Alla chiarezza e nettezza del pronunciamento politico della Direzione regionale del Pd del 27-10-2023 ed alla limpidezza ed autorevolezza dell’azione del candidato Presidente Angelo Chiorazzo, che in diversi incontri territoriali ha esposto i tratti salienti d...-->continua















WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo