HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Anche San Severino Lucano partecipa alla maratona el 2 giugno

1/06/2020

San Severino Lucano, domani 2 giugno, partecipa alla maratona virtuale sui social: #RICONNETTIAMOILPAESE promossa da Legambiente e di cui è partner Appennino Bike Tour. Alle ore 11,00 al Palafrido il sindaco Franco Fiore indosserà la fascia tricolore e firmerà l’appello al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel quale vengono evidenziate cinque proposte per ripartire anche dai piccoli comuni con innovazione tecnologica e socio-economica che tenga insieme scuola, servizi e lavoro. Il maestro Giuseppe Oliveto e la sua band eseguiranno l’inno nazionale
Riconnettiamo il Paese, dicono i promotori dell’iniziativa è la “mobilitazione sul web per celebrare l’orgoglio dei Piccoli Comuni e chiedere al governo una ripartenza a partire da questi territori ricchi di potenzialità e risorse”.
“Condividiamo in pieno l’obiettivo di Legambiente, dice il sindaco Franco Fiore, sulla necessità di ripensare l’organizzazione e la fruizione dei territori e il ruolo che i piccoli Comuni hanno nella tenuta delle comunità, nella qualità della vita e delle produzioni e ponendoli come strategici nel percorso di rilancio dell’intero sistema Paese. Siamo convinti come Legambiente che i piccoli comuni possono tornare ad essere spazi generativi di nuove socialità e nuove cittadinanze attraverso percorsi di protagonismo, possono puntare ad essere i luoghi che indicano la strada per vincere la sfida climatica anche attraverso le tante forme di coproduzione di servizi, di green economy, di sostenibilità sociale e ambientale”. Naturalmente in questo quadro la politica deve fare la sua parte ecco perché Fiore come tantissimi altri sindaci dell’Italia hanno aderito all’appello al Presidente Conte in cui si chiede di: “Accelerare il Piano per la banda ultralarga, oggi troppo lento e sbloccare i cantieri con attente semplificazioni. Incentivare lo Smart working con provvedimenti specifici per i lavoratori residenti nei piccoli comuni e per nuove assunzioni e sviluppare nuove infrastrutture didattiche in questi luoghi che siano laboratori di innovazione e ricerca impiegando personale docente e ricercatori in forma stabile. Solo con infrastrutture immateriali adeguate sui territori alpini e appenninici si possono approntare nuovi servizi digitali e realizzare la smart land. - Sollecitare un’immediata attuazione di tutti quei dispositivi normativi, dalla legge 158/2017 a favore dei Piccoli Comuni (con particolare riguardo e urgenza per il Piano straordinario della Didattica sopra citato) all’ultimo Collegato ambientale alla legge di bilancio che ha istituito le Green communities, a una nuova stagione di politiche della Montagna che rinforzi e rilanci il lavoro della Strategia Nazionale Aree Interne e rinnovi progetti di politiche dedicate come APE Appennino parco di Europa, per mettere questi luoghi in condizione di potere esprimere il loro potenziale. - Ridurre l’imposizione fiscale sugli interventi in campo ambientale e di natura idrogeologica, introducendo l’IVA agevolata al 10% o anche in percentuale inferiore per dare l’avvio a una grande stagione di ripristino ambientale e piano diffuso di prevenzione sismica e del dissesto idrogeologico. - L’avvio delle Zone Economiche Ambientali (ZEA) previste dall’art. 4 ter del DL 14 ottobre 2019, n. 111 convertito con la Legge 12 dicembre 2019, n. 141 attiverebbe un’attività di coordinamento e di sostegno alle PMI interessate attraverso la messa a disposizione di competenze e professionalità utili per fare impresa in modo coerente con i territori protetti. - Sostenere la ripartenza del turismo dei borghi, dell’agroturismo, del turismo lento e del cicloturismo dando valore nel contempo alle specificità di tali aree, ad esempio le tradizioni e i prodotti locali tradizionali, i beni ambientali e culturali. A tal fine predisporre una serie di benefici fiscali per le micro-attività turistiche e sportive diffuse nelle aree montane, rurali e interne, dai rifugi ai centri di educazione ambientale alle attività di gestione di aree protette e siti Natura2000, comprese le iniziative per la ristrutturazione degli edifici rilanciando con ulteriori incentivi il credito di imposta per alberghi e agriturismi e l’acquisto di beni durevoli e di consumo, come l’Incentivo alla vendita dei prodotti locali di qualità nei negozi locali”.




archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
15/07/2020 - Lagonegro: a breve il Festival della Cultura all’insegna della solidarietà

Anche quest’anno Lagonegro diventa fucina di cultura . Tra qualche giorno partirà il festival della cultura e delle arti 2020. Una due giorni 1 e due agosto ricca di eventi e ospiti nel rispetto delle regole anti covid.
Lo storico Palazzo Corrado prenderà vita e si color...-->continua

14/07/2020 - Palazzetto dello sport di Lagonegro: cominciati i lavori

Sono cominciati i lavori di rifacimento e ristrutturazione del palazzetto dello sport di Lagonegro, in provincia di Potenza, la cui progettazione era stata avviata già nel mese di maggio del 2017. Il cantiere è stato consegnato nella mattinata di lunedì 13 lug...-->continua

14/07/2020 - Potenza,terzo e ultimo appuntamento con Oasi Cinema

Terzo ed ultimo appuntamento con OasiCinema, il cinema dell’ecologia, rassegna organizzata da Zer0971 Associazione di Promozione Sociale, mercoledi 15 luglio alle ore 21 presso il Cortile del Museo Archeologico Nazionale “Dinu Adamesteanu” in centro storico a ...-->continua

14/07/2020 - Un Guida turistica di Aliano realizzata dagli studenti

La città di Aliano mette a disposizione dei visitatori, dei turisti e degli stessi cittadini una utilissima e interessante guida redatta in italiano, inglese e francese per far conoscere e visitare al meglio i luoghi che hanno ispirato il “Cristo si è fermato ...-->continua

E NEWS





WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo