HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Latronico (DI) su tratta ferroviaria Magna Grecia

20/03/2017

“La tratta ferroviaria Taranto-Sibari, lunga complessivamente 123 Km attraverso le regioni Puglia, Basilicata e Calabria, da decenni è in uno stato di degrado: il materiale rotabile circolante è vetusto e i continui tagli ai collegamenti, a seguito di drastiche politiche di riduzione dei costi d’esercizio, hanno privato molte stazioni ferroviarie di personale addetto ai servizi creando enormi disservizi ai passeggeri pendolari e turisti. Attualmente i tempi di percorrenza sulla tratta Taranto Sibari variano dalle 2 ore e 42 minuti a 1 ora e 38minuti con un treno regionale , quattro intercity e per il resto collegamenti sostitutivi su gomma che svolgono il servizio giornaliero di trasporto”. E’ quanto scrive l’on. Cosimo Latronico, deputato di Direzione Italia, in un lettera inviata la Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, ai governatori delle Regioni Basilicata, Puglia e Calabria ai sindaci dei Comuni interessati dalla tratta ferroviaria. “ I tempi sono maturi per una strategia integrata dei trasporti tra regioni limitrofe, al fine di rilanciare le rispettive economie attraverso una visione sinergica e condivisa per la realizzare una tratta ferroviaria unitaria in grado di offrire servizi di trasporto rapidi, efficienti, efficaci e confortevoli. L’evento di “Matera Capitale della Cultura 2019 e l’incremento delle attività turistiche delle zone costiere e il buon andamento delle aree interne lasciano presagire uno scenario positivo che deve essere sfruttato nell’ottica di una precisa visione strategica del futuro turistico-economico sia della Basilicata che delle regioni limitrofe. Alla luce di tutto ciò si potrebbe ipotizzare per la costiera jonica l’istituzione di una “Metropolitana della Magna Grecia”, che potrebbe costituire un tassello strategico per la mobilità delle persone dell’intero “Arco jonico” nella tratta Taranto-Metaponto-Sibari, attraverso un piano di interventi, da inserire nel Contratto di Programma con RFI e con la partecipazione delle regioni, volti alla manutenzione ordinaria e straordinaria dell'infrastruttura e finalizzati a garantire l'utilizzabilità della rete in condizioni di sicurezza e affidabilità fra le tre regioni che si affacciano sul mare Jonico. Un progetto – ha concluso Latronico - che può finalmente mettere a sistema parti del trasporto pubblico locale e interregionale che per decenni sono rimaste poco integrate sia per quanto riguarda l’intermodalità ferro-gomma sia a causa di un’eccessiva frammentazione di competenze, che ha prodotto inefficienze, diseconomie e servizi non rispondenti alla reale domanda di mobilità e non disegnati per affiancare e valorizzare i trend di sviluppo turistico-economici dell’intera area”.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
20/02/2018 - Politiche 2018 in Basilicata: secondo i sondaggi, chi sale e chi scende

I sondaggi sulle elezioni Politiche del 4 marzo lasciano un’ incertezza sulle intenzioni di voto degli italiani. Secondo le ultime analisi dal voto del 4 marzo non ci dovrebbe essere la maggioranza per governare. Il sito termometropolitico.it al 16 Febbraio porta la coalizio...-->continua

20/02/2018 - Summa (Cgil) su centrale Mercure: confronto si sposti al Mise

"La Cgil di Basilicata, oggi presente al tavolo tecnico per la Centrale del Mercure, non ha votato il bilancio consuntivo e preventivo dell’Osservatorio ambientale chiedendo di spostare il tavolo al Mise affinché si faccia chiarezza".
“Si faccia chiarezza ...-->continua

20/02/2018 - G.Rosa:Il trasformista Viceconte occupatore abusivo della cosa pubblica

Il 16 febbraio scorso è andato in scena l’ennesimo scempio politico e istituzionale da parte di persone senza vergogna e senza pudore. Nell’incontro dello scorso 16 febbraio a Castelluccio Superiore, organizzato da Sviluppo Basilicata, Società per Azioni in ho...-->continua

20/02/2018 - 193 nuovi imprenditori in agricoltura under 40: valore aggiunto per la Basilicat

“Grazie a una scelta politica ben precisa, oggi con altri 193 giovani agricoltori di Basilicata vogliamo suggellare un patto di sviluppo con la nuova generazione da mantenere nella nostra terra, volto a far realizzare le progettualità imprenditoriali che li ve...-->continua

20/02/2018 - Liberi e Uguali:le altre tappe lucane

Proseguono, con cadenza quotidiana, le iniziative di Liberi e Uguali in Basilicata. Domani, mercoledì 21 febbraio, a Barile e a San Fele si svolgeranno delle pubbliche manifestazioni elettorali alle quali interverranno il candidato alla Camera dei Deputati Fil...-->continua

20/02/2018 - Di Battista da Lauria lancia il 'Pittellexit'

La tappa lucana di Alessandro Di Battista, il big pentastellato non candidato che, però, sta macinando chilometri con il suo camper per portare nelle piazze italiane la bandiera del Movimento 5 Stelle, arriva in un luogo simbolo: Lauria, il paese della famigli...-->continua

20/02/2018 - Proclamata Astensione dalle Udienze per il 23 febbraio

Venerdì 23 febbraio, alle ore 10,00, presso il teatro Francesco Stabile di Potenza, si terrà l'incontro dal titolo "Giornata della dignità e dell'orgoglio dell'avvocatura e della salvaguardia delle tutele. Parliamone prima"
La manifestazione, organizzata ...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero e inquietante.

Sono nata all’inizio degli anni Ottanta. Ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza, periodi cruciali per la vita di ognuno, tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, anni in cui gli strumenti che avevamo per approcciarci al mondo e, soprattutto, per far entrare il mon...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo