HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

G.Rosa sui disagi procurati dal maltempo

11/01/2017

Non ci meraviglia che il mal tempo abbia ripercussioni, anche pesanti, in zone di mare o comunque pianeggianti. È, però, incomprensibile che a patire, in modo devastante, il freddo e il gelo siano le zone montane. Strade impercorribili, tubature saltate, riscaldamenti senza antigelo. In ginocchio tanti Comuni, persino strutture importanti come i reparti di Neonatologia e Pediatria dell’Ospedale di Matera.

Ovviamente ringraziamo i tanti operatori di Acquedotto lucano, che per mero spirito di servizio, si sono prodigati per risolvere i tanti problemi che in queste ore hanno afflitto i Lucani. Ma questo basta quando la macchina di Acquedotto lucano si è dimostrata impreparata ed indifferente? Evidentemente no.

Come faranno in Russia o in Norvegia? Eppure il territorio della Basilicata è per lo più montuoso. Potenza è il secondo Capoluogo più alto d’Italia. I disagi non si sono verificati solo nelle zone più impervie della nostra Regione o in quelle rurali o più isolate ma anche nel Capoluogo: decine le attività rimaste prive di acqua e centinaia i cittadini a secco da giorni.

E se qualcuno si aspettava, non la risoluzione immediata del problema, ma almeno qualche risposta, è rimasto deluso e furioso. Migliaia le segnalazioni dei cittadini senza risposta in questi giorni. I telefoni per le emergenze di Acquedotto lucano hanno squillato a vuoto per ore. Perché? Aql aveva annunciato un incremento degli operatori del Call Center proprio in vista dell’emergenza neve. L’Amministratore Unico, Michele Vita, avrà preso provvedimenti? O si concluderà con un ‘è tutto a posto’?

Dopo il silenzio, si sono affastellati poi comunicati su come prevenire che le tubature si gelino. Tuttavia, suggerire di tenere aperto il rubinetto, quando il servizio di erogazione è sospeso ci sembra un’inutile presa in giro.

Un altro flop delle famigerate riforme di Pittella? Probabilmente. Non basta sostituire il Consiglio di amministrazione con un Amministratore Unico per efficientare un apparato che fa acqua da tutte le parti. Pittella lo sa ma fa finta di nulla. Adesso lo sanno anche i Lucani, purtroppo perché hanno provato, sulla loro pelle, che le rivoluzioni non si fanno a parole.

Potenza, 11 Gennaio 2017

Gianni Rosa, Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
24/06/2017 - M5S: Un’altra Sanità possibile nasce dalla Basilicata, tra Innovazione e IV Rifo

Il prossimo 30 giugno i cittadini potranno incontrare tecnici e rappresentanti politici che si occupano di Sanità quotidianamente nel proprio lavoro per ascoltare, approfondire, capire, chiedere quali sono gli scenari odierni e futuri della Sanità in Basilicata e in generale...-->continua

24/06/2017 - Interrogazione Pedicini M5s su impianto mobile COVA-ENI

L'eurodeputato del M5S Piernicola Pedicini ha presentato un'interrogazione alla Commissione europea per fare chiarezza sulle autorizzazioni della Regione Basilicata per l'impianto mobile di trattamento dei reflui del petrolio che l'Eni vorrebbe attivare in Val...-->continua

24/06/2017 - Latronico (DI) su giunta Matera

“Raffaello De Ruggieri era stato eletto per costruire, nel governo della città di Matera, un’alternativa al Pd ed al suo sistema di potere dalla giunta municipale alla fondazione, per questo evocò ed ottenne il sostegno di un vasto fronte di forze e di soggett...-->continua

23/06/2017 - L'intervento di Pittella al Comitato di sorveglianza Po Fesr Basilicata

"Continuiamo a operare su settori strategici puntando ad un utilizzo virtuoso dei fondi della nuova programmazione 2014/2020. In questo senso abbiamo lavorato su tutte le condizioni ex ante, come misura di serietà amministrativa e politica, che ci permetterann...-->continua

23/06/2017 - Villa Nitti. Pittella: "diventi luogo simbolo per cultura mediterranea"

"L'inaugurazione di oggi ha un grande valore simbolico. É memoria, storia, cultura, ma soprattutto visione. Nel Mezzogiorno, come diceva Nitti, la Basilicata può avere un ruolo importante. L'Italia deve assaporare consapevolmente l'opportunità che questo luogo...-->continua

23/06/2017 - Comune di Potenza partecipa al Comitato di Sorveglianza PO-FESR 2014-2020

Oggi a Maratea il Sindaco Dario De Luca e l’assessora alla programmazione Donatella Cutro, accompagnati dal vicesindaco Sergio Potenza, rappresentano la città di Potenza al Comitato di Sorveglianza del PO FESR 2014-2020, organismo che riunisce tutti gli attori...-->continua

23/06/2017 - Villa Nitti e Comitato di Sorveglianza, interviene il consigliere Polese

"Nella giornata di oggi, Maratea si é fatta piattaforma tanto del Mediterraneo quanto dell'Europa, con la scelta di tenere la riunione del comitato tecnico scientifico del Po Fesr 2014-2020 a Villa Nitti, inaugurata in questa circostanza. Un'occasione fortemen...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Di incidenti di percorso, provincialismi e fake news
di Mariapaola Vergallito

Quando a Viggiano, poche settimane fa, arrivò il sottosegretario allo Sviluppo Economico Antonio Gentile (invitato ad un incontro in tempi non sospetti e, quindi, prima che la Regione Basilicata deliberasse la sospensione del Cova), in riferimento a ciò che stava accadendo in Val D’Agri parlò più volte di ‘incidente di percorso’. “Cose che possono capitare in venti anni di produzione” disse.

Non una parola sull’attenzione che pure un Governo centrale dovrebbe dedicare ai cittadini, in primis, e agli enti pubblici locali, che pure dovrebbe rappresentare e tutelare. Ma, mi sono detta, sempre di Sviluppo Economico si tratta, non certo di Ministero dell’Ambiente o della Salute.

Oggi l’amministratore delegato di Eni Claudio DeScalzi, lo st...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo