HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

G.Rosa sui disagi procurati dal maltempo

11/01/2017

Non ci meraviglia che il mal tempo abbia ripercussioni, anche pesanti, in zone di mare o comunque pianeggianti. È, però, incomprensibile che a patire, in modo devastante, il freddo e il gelo siano le zone montane. Strade impercorribili, tubature saltate, riscaldamenti senza antigelo. In ginocchio tanti Comuni, persino strutture importanti come i reparti di Neonatologia e Pediatria dell’Ospedale di Matera.

Ovviamente ringraziamo i tanti operatori di Acquedotto lucano, che per mero spirito di servizio, si sono prodigati per risolvere i tanti problemi che in queste ore hanno afflitto i Lucani. Ma questo basta quando la macchina di Acquedotto lucano si è dimostrata impreparata ed indifferente? Evidentemente no.

Come faranno in Russia o in Norvegia? Eppure il territorio della Basilicata è per lo più montuoso. Potenza è il secondo Capoluogo più alto d’Italia. I disagi non si sono verificati solo nelle zone più impervie della nostra Regione o in quelle rurali o più isolate ma anche nel Capoluogo: decine le attività rimaste prive di acqua e centinaia i cittadini a secco da giorni.

E se qualcuno si aspettava, non la risoluzione immediata del problema, ma almeno qualche risposta, è rimasto deluso e furioso. Migliaia le segnalazioni dei cittadini senza risposta in questi giorni. I telefoni per le emergenze di Acquedotto lucano hanno squillato a vuoto per ore. Perché? Aql aveva annunciato un incremento degli operatori del Call Center proprio in vista dell’emergenza neve. L’Amministratore Unico, Michele Vita, avrà preso provvedimenti? O si concluderà con un ‘è tutto a posto’?

Dopo il silenzio, si sono affastellati poi comunicati su come prevenire che le tubature si gelino. Tuttavia, suggerire di tenere aperto il rubinetto, quando il servizio di erogazione è sospeso ci sembra un’inutile presa in giro.

Un altro flop delle famigerate riforme di Pittella? Probabilmente. Non basta sostituire il Consiglio di amministrazione con un Amministratore Unico per efficientare un apparato che fa acqua da tutte le parti. Pittella lo sa ma fa finta di nulla. Adesso lo sanno anche i Lucani, purtroppo perché hanno provato, sulla loro pelle, che le rivoluzioni non si fanno a parole.

Potenza, 11 Gennaio 2017

Gianni Rosa, Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
20/02/2018 - G.Rosa:Il trasformista Viceconte occupatore abusivo della cosa pubblica

Il 16 febbraio scorso è andato in scena l’ennesimo scempio politico e istituzionale da parte di persone senza vergogna e senza pudore. Nell’incontro dello scorso 16 febbraio a Castelluccio Superiore, organizzato da Sviluppo Basilicata, Società per Azioni in house della Regio...-->continua

20/02/2018 - 193 nuovi imprenditori in agricoltura under 40: valore aggiunto per la Basilicat

“Grazie a una scelta politica ben precisa, oggi con altri 193 giovani agricoltori di Basilicata vogliamo suggellare un patto di sviluppo con la nuova generazione da mantenere nella nostra terra, volto a far realizzare le progettualità imprenditoriali che li ve...-->continua

20/02/2018 - Liberi e Uguali:le altre tappe lucane

Proseguono, con cadenza quotidiana, le iniziative di Liberi e Uguali in Basilicata. Domani, mercoledì 21 febbraio, a Barile e a San Fele si svolgeranno delle pubbliche manifestazioni elettorali alle quali interverranno il candidato alla Camera dei Deputati Fil...-->continua

20/02/2018 - Di Battista da Lauria lancia il 'Pittellexit'

La tappa lucana di Alessandro Di Battista, il big pentastellato non candidato che, però, sta macinando chilometri con il suo camper per portare nelle piazze italiane la bandiera del Movimento 5 Stelle, arriva in un luogo simbolo: Lauria, il paese della famigli...-->continua

20/02/2018 - Proclamata Astensione dalle Udienze per il 23 febbraio

Venerdì 23 febbraio, alle ore 10,00, presso il teatro Francesco Stabile di Potenza, si terrà l'incontro dal titolo "Giornata della dignità e dell'orgoglio dell'avvocatura e della salvaguardia delle tutele. Parliamone prima"
La manifestazione, organizzata ...-->continua

20/02/2018 - NoScorie:'consigli comunali su Tempa la Petrosa'

In merito al permesso di ricerca petrolifera Tempa la Petrosa riaperto dal Tar Basilicata nella Valle del Sinni , permesso di ricerca, dove le comunità locali e i sindaci del territorio interessati si erano già espressi con un secco no nei confronti della reg...-->continua

20/02/2018 - Domani a Potenza Question time con i candidati del Pd

Mercoledì 21 febbraio 2018 in vista del voto per le Elezioni politiche del 04 marzo gli Stati Generali delle Donne organizzano un Question Time con le Candidate ed i Candidati del PD, alle e ai quali dal Pubblico verranno rivolte delle domande relative ai loro...-->continua







WEB TV

Warning: mysql_data_seek(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in D:\inetpub\webs\lasiritideit\canestro.php on line 628
Se la tecnologia aumenta il baratro tra le generazioni
di Mariapaola Vergallito

Poco tempo fa mi ha fatto riflettere lo slogan usato a chiosa di una pubblicità della Samsung sulla realtà virtuale. Per intenderci: quello spot (molto bello, per la verità) in cui si vedono alcuni studenti correre su una pianura in mezzo ai dinosauri ma, in realtà, sono nella loro classe. Alla fine di quello spot lo slogan recitava più o meno così: quello che per la generazione precedente era impossibile, la generazione successiva lo ha già realizzato. Vero e inquietante.

Sono nata all’inizio degli anni Ottanta. Ho vissuto la mia infanzia e la mia adolescenza, periodi cruciali per la vita di ognuno, tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta, anni in cui gli strumenti che avevamo per approcciarci al mondo e, soprattutto, per far entrare il mon...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo