HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Per Natale regala a un malato di tumore la possibilità di curarsi a casa

14/11/2017

Un malato ha bisogno di sostegno, di compagnia, di serenità. I familiari devono poter dedicare affetti ed energie al proprio caro che soffre e non devono passare il tempo tra uffici e viaggi della speranza. La vostra Fondazione trasforma questi desideri in realtà. Restituisce dignità a coloro che combattono la propria battaglia e dà sostegno ai loro cari che, nell’angoscia e nello smarrimento, si vogliono impegnare ma non sanno in quale modo. Anche grazie alle équipe sanitarie di ANT, nonostante la dura prova imposta dalle sofferenze del corpo, ho avuto l'ennesima conferma che l'essere umano è capace di grande amore, compassione gratuita, vera fratellanza.

Dalla lettera di un assistito ANT

A Natale, più che mai, possiamo trasformare i nostri regali in un dono per chi è malato, consentendogli di curarsi a casa, circondato dalle proprie cose e dagli affetti di sempre. Con Fondazione ANT la tradizione delle Feste ha ancora più valore: i regali solidali ANT contribuiscono a offrire gratuitamente a 10.000 malati di tumore ogni anno l’assistenza specialistica domiciliare di équipe medico-sanitarie composte da medici, infermieri e psicologi.

Per sostenere l’attività di ANT è possibile scegliere tra diverse proposte: dai biglietti e carta da lettere di atmosfera natalizia ai dolci della tradizione, fino alle tipiche Stelle di Natale che i volontari ANT offriranno nelle piazze a partire da fine novembre e per tutto il mese di dicembre.

Aziende e privati possono scegliere il proprio dono solidale dal catalogo dedicato (http://ant.it/come-sostenerci/natale-con-ant/) e ordinarlo ai numeri 051/7190193-123 (stelle di Natale, pandori e panettoni, cioccolatini, olio e strenne gastronomiche) e 051/7190125-126 (biglietti, chiudi-pacco e carta da lettere) oppure nelle singole delegazioni ANT locali (http://ant.it/chi-siamo/contatti/).

Fondazione ANT opera in nome dell’Eubiosia, la vita in dignità anche nel difficile momento della malattia. In quasi 40 anni di attività, ANT ha portato gratuitamente nelle case di 120.000 malati di tumore un'assistenza specialistica di livello ospedaliero grazie a 20 équipe medico-sanitarie attualmente presenti in dieci regioni italiane. ANT è anche prevenzione oncologica gratuita: attraverso i progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie, dal 2004 a oggi sono state visitate 150.000 persone in quasi 80 province italiane senza alcun costo per chi ne ha usufruito.

Per trovare la postazione ANT più vicina consultare il sito www.ant.it nella sezione 'Eventi'.



Profilo Fondazione ANT Italia Onlus

Nata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione ANT Italia ONLUS – la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite – ha curato circa 120.000 persone in 10 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria – dato aggiornato a dicembre 2016). Ogni anno 10.000 persone vengono assistite nelle loro case da 20 équipe multi-disciplinari ANT che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia. Sono complessivamente 520 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari etc.) cui si affiancano oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato. A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di ANT gode del certificato di qualità UNI EN ISO 9001:2008 emesso da Globe s.r.l. e nel 2016 ANT ha sottoscritto un Protocollo d’intesa non oneroso con il Ministero della Salute che impegna le parti a definire, sostenere e realizzare un programma di interventi per il conseguimento di obiettivi specifici, coerenti con quanto previsto dalla legge 15 marzo 2010, n. 38 per l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. ANT è inoltre da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio nel 2004 sono stati visitati gratuitamente oltre 148.000 pazienti in 79 province italiane (dato aggiornato a dicembre 2016). Le campagne di prevenzione si attuano negli ambulatori ANT presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e sull’Ambulatorio Mobile - BUS della Prevenzione. Il mezzo, dotato di strumentazione diagnostica all’avanguardia (mammografo digitale, ecografo e videodermatoscopio) consente di realizzare visite su tutto il territorio nazionale. ANT opera in Italia attraverso 120 delegazioni, dove la presenza di volontari è molto attiva. Alle delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza domiciliare, oltre alle attività di sensibilizzazione. Prendendo come riferimento il 2016, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati cittadini (29%) e alle manifestazioni di raccolta fondi organizzate (26%) al contributo del 5x1000 (15%) a lasciti e donazioni (9%). Il 15% di quanto raccoglie deriva da fondi pubblici. Uno studio condotto da Human Foundation sull’impatto sociale delle attività di ANT, ha evidenziato che per ogni euro investito nelle attività della Fondazione, il valore prodotto è di 1,90 euro. La valutazione è stata eseguita seguendo la metodologia Social Return on Investment (SROI). ANT è la 9^ Onlus nella graduatoria nazionale del 5x1000 nella categoria del volontariato. Fondazione ANT opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità).



archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
24/11/2017 - Al francavillese Giulio Fittipaldi il premio come miglior agricoltore custode

E’ andato a Giulio Fittipaldi (nella foto con il presidente dell'Ente Parco Nazionale del Pollino Domenico Pappaterra) di Francavilla in Sinni il premio “Enzo Laganà” (compianto funzionario dell’Alsia) al miglior agricoltore custode del 2017 per la conservazione ed il migli...-->continua

24/11/2017 - Recensione del volume 'La riabilitazione fenetico -fonologica nell’adulto'

Il libro di Grazia Maria Santoro “La riabilitazione fenetico -fonologica nell’adulto – Attività e materiale per la rieducazione del linguaggio nei disturbi acquisiti” di 400 pagine, edito da Erickson, ed acquistabile al prezzo di 23,50 euro, affronta il proble...-->continua

24/11/2017 - Diciamo NO alla violenza di genere! Il 25 Novembre a S. Arcangelo

Sabato 25 novembre, alle ore 17.30, nella giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, presso il Polifunzionale di Sant’Arcangelo, si terrà un incontro di sensibilizzazione, riguardante un tema molto delicato, come appunto, la vi...-->continua

24/11/2017 - ‘La Principessa scalza’ in scena a Matera

In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, che si celebrerà domani sabato 25 novembre, l'Associazione A.I.D.E. - Donne2019 e il Movimento Culturale di Opinione “Officina del Bene Comune” di Matera, condividono il medesimo impegno a ...-->continua

E NEWS



WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo