HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Rotonda, patron Bruno: ‘Sono stanco, si facessero avanti altri’. Intanto, due under all’Enna

9/07/2024



Venerdì prossimo scadranno i termini per l’iscrizione al prossimo campionato di Serie D, ma da Rotonda non arrivano buon notizie.
“Ho preso le redini di questa associazione per la prima volta nel lontano 1983, da allora sono trascorsi 41 anni e se permettete sono stanco e non posso più sopportare una simile incombenza”.
Patron Franco Bruno ha confermato ai nostri microfoni l’intenzione di dire basta con il Rotonda Calcio.
“Non si può pensare debba essere sempre e soltanto io ad avere il peso della squadra sulle spalle - prosegue il patron - in quanto non me lo permettono la mia salute e gli impegni di lavoro. Lo scorso anno ho seguito solamente tre trasferte. A Barletta allo stadio andavano in 7mila, mentre, da noi, la domenica era già tanto se i paganti arrivavano a 70. Questo rende ancora di più l’idea dello sforzo che è stato fatto per raggiungere i risultati che abbiamo ottenuto. Ma non ne faccio una questione economica, nel senso che chiunque lo volesse può assumere la guida della società senza alcun costo se non quello, chiaramente, di costruire una squadra competitiva. Io stesso sono pronto a dare il mio contributo purché siano altri a farsi avanti”.
Bruno ha chiuso chiamando in causa la compagine avversaria alle ultime elezioni comunali del figlio Rocco, eletto sindaco per la terza volta di fila.
“La lista numero 1 - dice Bruno - aveva esplicitamente indicato nel programma elettorale la volontà di agire in sinergia con il Rotonda Calcio. Bene, conosciamo tutti il significato del termine sinergia, per cui, se non si è trattato esclusivamente di una trovata propagandistica, ora collaborassero veramente con la società per capire come venire a capo di questa situazione”.
La netta sensazione è che, in così poco tempo, nessuno si farà avanti, quindi, così come accadde 12 mesi fa, l’unico in grado di evitare la scomparsa del club rimane Bruno.
Per quanto riguarda il mercato, come avevamo anticipato, due under molto promettenti, svincolati a fine giugno, passano dal Rotonda Calcio all’Enna. Si tratta del portiere Giuseppe Simeoli e dell’esterno sinistro Daniel Longhi (entrambi nati nel 2006) che, nonostante le tante offerte, hanno deciso di seguire mister Pagana in questa nuova avventura. Parliamo di ragazzi cresciuti con l’under 19 di mister Sergio De Marco e portati a Rotonda dal talent scout Salvatore Novelli, che ha scoperto anche il 2004 Cajazzo, acquistato dal Trapani in C con conseguente importante plusvalenza per la società biancoverde.
In uscita ci sono anche il 2004 Attye, che interessa alla Palmese, ed il 2006 Armando Petrola che piace all’Angri. Per quanto riguarda i senior, Rodrigo Callegari, difensore argentino goleador classe ‘97, ha seguito alla Sarnese il centravanti connazionale, e ormai ex capitano dei lucani, Lautaro Fernandez. In C, al Sestri Levante, è finito anche Brunet.

Gianfranco Aurilio
Lasiritide.it


ALTRE NEWS

CRONACA

12/07/2024 - Carabinieri: Campagna di prevenzione delle truffe in danno degli anziani
12/07/2024 - ''Subito ordinanza per il divieto di lavoro nelle ore calde anche nei cantieri''
11/07/2024 - Salta a Matera la rassegna ''Fuori dal Comune''. Arrestato direttore artistico
11/07/2024 - Tre lavoratori in nero, sospesi due stabilimenti balneari lucani

SPORT

12/07/2024 - Per il Rotonda Calcio niente Serie D, il futuro passa per il settore giovanile
12/07/2024 - Antonio Petraglia cede la maggioranza dell'Fc Matera
11/07/2024 - Melfi: Al via i lavori di rifacimento dello stadio e della piscina comunale
11/07/2024 - La Libertas Montescaglioso riconferma Petruzzo e Montemurro

Sommario Cronaca                        Sommario Sport












    

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo