HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Benemerenze sportive: LND e Settore Giovanile e Scolastico FIGC celebrano il calcio di base

1/10/2022



Si è svolta questa mattina presso l'Hilton Rome Airport di Fiumicino la tradizionale cerimonia delle Benemerenze Sportive della LND e del Settore Giovanile e Scolastico, un evento largamente atteso dal mondo dilettantistico dopo le ultime due edizioni cancellate dalla pandemia. Sono state 277 le onorificenze conferite, su proposta dei Comitati Regionali e della Commissione benemerenze, dai Presidenti di LND, SgS e FIGC Giancarlo Abete, Vito Tisci e Gabriele Gravina: 75 società (di cui 40 al traguardo del centenario, 4 con 75 anni di attività e 31 con mezzo secolo di storia) e 202 dirigenti impegnati sul campo da 40 o 20 anni.

La celebrazione del calcio di base ha messo l'accento sull'importanza di un movimento fondamentalmente impostato sul volontariato, il quale da solo conta più di un milione di tesserati e circa un quarto di quelli di tutto il sistema sportivo italiano. Numeri impressionanti sorretti solo dalla passione e dalla dedizione di società e dirigenti che garantiscono la possibilità di praticare un gioco dal valore sociale inestimabile in termini di integrazione, educazione e solidarietà.

"Festeggiamo società e dirigenti che hanno dato un contributo fondamentale al nostro mondo, noi siamo grati a queste persone con l’auspicio che possano farlo ancora in futuro - queste le parole del Presidente LND Abete - Volontariato, partecipazione e rapporto col territorio sono la forza della Lega Dilettanti, il calcio che rappresentiamo va ben oltre il rettangolo di gioco e merita di essere tutelato. Un sistema funziona se funziona l’istituzione, ma non possiamo essere grati per gli ultimi provvedimenti che minano la tenuta del movimento. Dopo aver resistito alla tempesta del coronavirus ora ci ritroviamo a fronteggiare l'aumento dei costi energetici e una riforma dello sport che, pur coi correttivi, desta più di una perplessità per tempi di approvazione e applicazione. C’è assoluto bisogno di una politica sportiva adeguata, cercheremo un confronto col nuovo esecutivo affinché ascoltino le nostre ragioni e si trovi una misura più giusta ai problemi”.

“La passione che tutti voi dirigenti del calcio dilettantistico e giovanile testimoniate - afferma il Presidente della FIGC Gabriele Gravina - rappresenta il corpo e l’anima del calcio, questa viva testimonianza è la base solida su cui costruire il futuro del calcio italiano”. Il numero uno della Federcalcio si è poi soffermato su alcune riflessioni politiche: “ci sono ancora diversi temi da affrontare legati al caro bollette e all’approvazione dei cosiddetti decreti correttivi alla riforma dello sport. Alcuni di questi positivi come l’apprendistato e avviamento al professionismo, ma sono rimaste fuori questioni delicate altrettanto importanti quali il rinvio dell’abolizione del vincolo e lo slittamento al 30 giugno per l’entrata in vigore dei contratti di lavoro sportivo. Nelle interlocuzioni precedenti con le istituzioni ci era stata garantita la correzione, un impegno non mantenuto che richiederemo con convinzione al nuovo Governo e al nuovo Parlamento”.

“Oggi è una giornata di festa per il calcio di base, celebriamo il lavoro di dirigenti che hanno scritte pagine importanti della LND e del SgS - le parole del Presidente del Settore Giovanile e Scolastico Vito Tisci - Il nostro compito rimane quello di realizzare i sogni di migliaia di bambini, ma chi conosce la realtà del nostro mondo sa che è una macchina che viaggia ogni giorno sulle strade di tutta Italia per esaltare i valori dello sport. Un movimento fondamentale per la crescita dei ragazzi non solo dal punto di vista sportivo, ma anche formativo ed educativo. Per questo motivo mi associo al pensiero già espresso dai presidenti Gravina e Abete nell’appello alle istituzioni per trovare soluzioni a tutela del calcio di base”.

Tra gli ospiti in platea anche gli ex Presidenti FIGC Franco Carraro e Antonio Matarrese, intervenuti per un saluto dopo il minuto di raccoglimento in memoria dell’ex vicepresidente LND e consigliere federale Nicola Saccinto scomparso ieri. Per la LND presenti, tra gli altri, il vicario Christian Mossino e vicepresidenti Giulio Ivaldi, Gianni Cadoni e Saverio Mirarchi oltre al Segretario generale Massimo Ciaccolini, i consiglieri federali Daniele Ortolano e Stella Frascà più i componenti del Consiglio Direttivo.

Ai riconoscimenti si sono aggiunti anche tre premi speciali per i dirigenti di lungo corso Edmondo Caira, Ottavio Bonincontro e Melchiorre Zarelli.



I PREMI

SOCIETA'
100 anni attività: Agropoli, Alense, Audace, Audax Rufina, Auronzo, Azzanese, Badia Polesine, Bollatese, Calangianus, Ceccano, Civitavecchia, Corbetta, Don Bosco Asti, Fidenza, Filottranese, Fulgur Tuscania, Gassino Sanraffaele, G.S. Vertovese, Grottammare C., Maerne, Mathi Lanzese, Menaggio, Montanaro, Oleggio Sportiva Oleggio, Romulea, Sambonifacese, San Pellegrino, Serenissima, Serravallese, Soresinese, Stivo, Turbighese, U.P. Gavirate, Valle Cervo Andorno, Valmontone, Vittorio Falmec, Vivace Grottaferrata, Volpiano Pianese, Zola Predosa
75 anni attività: Medicina Fossatone, Orione, Pontogliese, Venaria Reale
50 anni attività: Adriese, Alba Adriatica, Aquila, Avanti Altamura, Barona Sporting, Caorso, Citta’ Di Acicatena, Citta’ Di Carini, Cliternina, Corchiano, Corrasi Jr5364 Oliena, Deliese, Fontanivese San Giorgio, Gallico Catona, Gossensass, Guastalla Saturno, Lodigiani, Lotzorai, Lunamatrona, Mallare, Novoledo Villaverla, Olimpic 1971, Pedaso, Pianella, Rocchettese, S.Damaso, San Macario, Sant’agostino, Sant’Elena QCU, Tolentino, Valvermenagna

DIRIGENTI FEDERALI
40 anni attività: Giuseppe Talarico, Fiorello Massarotto, Marino Guglielminotti, Francesco Basurto
20 anni attività: Agide Rossi, Alberto Virgili, Angelo Gazze’, Anna De Gaio, Annibale Oreste Campopiano, Annino Marras, Antonino Chilà, Antonio Quarta, Antonio Francesco Pugliano, Bruno Soverna, Celestino Santomauro, Claudio Aguzzi, Claudio Ferri, Claudio Zago, Cosimo Trullo, Dante Roccetti, Domenico Vainieri, Enea D’alonzo, Ennio Gastaldo, Francesco Di Pietro, Francesco Accurso, Giampaolo Pinto, Gianfranco Forese, Gianfranco Petrucci, Gianluca Amoruso, Giovanni Caserio, Giovanni Pizzuto, Giuliano Bolognesi, Giuseppe Pomes, Ivan Ballarin, Leonardo Impellizzeri, Luigi Sarti, Luigi D’ippolito, Marino Lorenzonetto, Maurizio Quiriconi, Mauro Franzaroli, Natale Orlando, Paolo Mandolini, Pasquale Sisara, Pietro Castellana, Roberto Ragone, Rocco Frammartino, Rocco Giuseppe Palazzo, Ruggiero Augusto, Sauro Falciani, Stefano Giulian, Stefano Mussoni, Stefano Nunnari, Ugo Adolfo Maggi, Vincenzo Ioppoli, Vincenzo Molinas

DIRIGENTI SOCIETA’
40 anni attività: Alfredo Maiolatesi, Andrea Berloni, Antonio D’Esposito, Antonio Orza, Claudio Guidarelli, Claudio Gaetano Napolitano, Domenico Piano, Fulvio Francesco Macavero, Gennaro Fiore, Gerardo Bicchetti, Giancarlo Bianchi, Gianfranco Piludu, Giuseppe Brambilla, Giuseppe Spreafico, Giuseppe Rizzo, Learco Savoini, Leonardo Gaetanino, Luca Fontana, Luciano Papini, Luigi Colombo, Mariano Torre, Mario Mantovani, Nino Cosmo Nastri, Pierangelo Peracchi, Raffaele Riondino, Roberto Antonio Nicelli, Sauro Brondi, Silvano Raspollini
20 anni attività: Achille Cuccari, Alberto Urbinati, Aldo Frignani, Aldo Placentino, Alessandro Zanobini, Angelo Raso Folino, Angelo Tinelli, Antimo Torresi, Antonio Carone, Antonio Difigola, Antonio Quarantiello, Antonio Trocchia, Antonio Massenti, Antonio Piccolo, Antonio Catalfamo, Aulo Guiducci, Bruno Stringari, Carmelo Rao, Ciro Gallo, Ciro Perillo, Concetto Salone, Cosima D’Errico, Cosimo Pino, Dario Vallara, Davide Pierro, Diego Franzoni, Diego Mattia, Domenico Pepe, Domenico Nicolazzo, Domenico Taratufolo, Edda Alessi, Elio Sticca, Emilio Di Stasio, Ennio Malavolta, Ercole Merlini, Eros Luxich, Ettore Oscar Tacchi, Fausto Fioroni, Fileno Taraborrelli, Fioravante Grimaldi, Fiorenzo Massaccesi, Francesco Tavassi, Franco Barchi, Franco Bertossi, Franco Michela, Franco Amorfini, Gabriele Ciliani, Gennaro Celentano, Gennaro Falanga, Giancarlo Emer, Gianni Manieri, Giovanni Fornari, Giovanni Rinaldi, Girolamo Martorano, Giuseppe Bennardo, Giuseppe Berra, Giuseppe Piovan, Giuseppe Fuoco, Giuseppe Martorano, Giuseppe Bernardini, Giuseppe Nicoletti, Giuseppe Cusumano, Giuseppe Vicario, Giuseppe De Michele, Graziano Cadei, Graziano Carotti, Livio Ballauri, Luciano Di Marco, Luigi Mavilla, Luigi Viceconte, Marcello Rega, Marcello Cordoma, Maria Chiara Fabian, Marino Pietro, Marino Picco, Marino De Filippi, Mario Pacca, Mario Giulio Messina, Mario Roca, Massimo Testa, Mauro Orlandi, Michele Pizzi, Moreno Morozzi, Natale Mazzeo, Nicola Montesano, Nicolino Nicolao, Osvaldo Tonello, Paolo Luzi, Pasquale Albano, Pasquale Meloni, Pierangelo Isolato, Pierangelo Mule’, Pierluigi Spechenhauser, Piero Lucca, Pietro Barbarito, Primo Ercolanelli, Raffaele Barberio, Renato Fantin, Rinaldo Sulas, Roberto Bertolotti, Roberto Parri, Roberto Salerno, Rossella Andriani, Salvatorangelo Dessi’, Salvatore Raia, Serge Valentini, Sergio Di Bonito, Sergio Orlanduccio, Tiziano Bordoni, Tommaso Ramondino, Tullio Contigiani, Valerio Bianchi, Vincenzino Frattaroli, Vincenzo Casula, Vincenzo Grimaldi, Vincenzo Diele, Vincenzo Miggiano, Vittorio Totonelli


ALTRE NEWS

CRONACA

5/12/2022 - Covid19 Basilicata: morte Nicastro-Parisi, a Potenza 6 rinviati a giudizio
5/12/2022 - ''Violenta aggressione, ieri nel pomeriggio, nel carcere minorile di Potenza''
5/12/2022 - Inaugurata a Matera la nuova mensa della fraternità ''Don Giovanni Mele''
4/12/2022 - Manifestazione contro il depotenziamento dell'ospedale di Policoro

SPORT

5/12/2022 - Il Gorgoglione punta alla finale di coppa Italia
5/12/2022 - Alma Salerno-Bernalda : 4-4. Un pari con tante recriminazioni per i rossoblu
5/12/2022 - Volley A2: Il Lagonegro battuto a Bergamo per 3 a 1
5/12/2022 - Basket: il Potenza ferma la capolista Portici 2000

Sommario Cronaca                        Sommario Sport












    

Non con i miei soldi. Non con i nostri soldi
di don Marcello Cozzi

Parlare di pace in tempi di guerra è necessario, ma è tardi.
Non bisogna aspettare una guerra per parlarne. Bisogna farlo prima.
Bisogna farlo quando nessuno parla delle tante guerre dimenticate dall'Africa al Medio Oriente, quando si costruiscono mondi e società sulle logiche tiranniche di un mercato che scarta popoli interi dalla tavola dello sviluppo imbandita solo per pochi frammenti di umanità; bisogna farlo quando la “frusta del denaro”, come ...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo