HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Serie D/H, Francavilla rischio retrocessione, Cupparo:'mai alla guida in Eccellenza’

22/05/2020



Dopo lo stop dei campionati, secondo quanto è trapelato circa l’orientamento della Lnd, si va verso la promozione diretta delle prime in classifica e la retrocessione delle ultime quattro squadre di ogni raggruppamento.
Questo significa che, per quanto concerne il girone H, il Bitonto salirà in Serie C mentre Agropoli, Francavilla, Nardò e Grumentum Val d’Agri sarebbero retrocesse in Eccellenza.
Abbiamo chiesto un commento a caldo ad Antonio Cupparo, presidente del Francavilla.

Presidente, anche se inaspettato, l’orientamento è di far retrocedere 4 squadre. Cosa ne pensa?
Sarà così, anche se dobbiamo aspettare cosa farà la Lega Pro. Purtroppo è andata così.

Eppure sembrava che si andasse verso un blocco delle retrocessioni poi, all’improvviso, è stata scelta un’altra strada. Condivide questa decisione?
Non la condivido e, come me, non la condividono in tanti. È una decisione difficile da digerire in quanto sancisce retrocessioni non decretate dal campo. È una decisione maturata dai vertici della Lega Nazionale Dilettanti su fortissima pressione della FIGC, perché questa è stata la linea dettata dalla Federazione. Lo scenario potrebbe cambiare qualora la Serie C non ripartisse, come secondo me non farà perché non ci sono le condizioni affinché riprenda a giocare e, in questo senso, basti pensare ai costi dei protocolli di sicurezza e alle perdite dovute alla mancanza di pubblico. Ciò detto, al di là della decisione della LND, a mio parere l’anno prossimo in Serie D mancheranno le squadre e, quindi, ci potrebbe essere la possibilità che si aprano graduatorie di ripescaggio. Senza dimenticare che bisognerà anche capire chi avrà la forza per iscriversi: in proposito, una delle condizioni che verranno poste per poterlo fare sarà l’obbligo di mostrare i documenti che provino l’avvenuto pagamento di tutti gli stipendi fino a tutto il mese febbraio. Poi, oltre a questo, sarà sempre necessario capire in quante avranno comunque la forza di iscriversi. Insomma, si profila una situazione piuttosto difficile che ancora deve essere definita. Però i posti a disposizione ci saranno, in quanto dall’Eccellenza saliranno solo le prime per cui, non potendosi disputare i play-off, non ci sarà la possibilità che salgano anche le seconde. Di conseguenza, i posti che non verranno coperti dalle vincitrici degli spareggi rimarranno vacanti. Così come potrebbero esserci altri posti vacanti derivanti dalle mancate retrocessioni dalla Lega Pro, qualora non si riprendesse. Anche se, in quest’ultimo caso, la FIGC, analogamente, potrebbe decidere di congelare la classifica e decretare le retrocessioni. Bisogna attendere e capire cosa succederà.

Si aspetta ricorsi a pioggia da parte delle società condannate alla retrocessione?
Secondo indiscrezioni non saranno possibili. L’unico ricorso possibile potrebbe avvenire davanti al Tar regionale, quindi nemmeno di fronte al Tar del Lazio. Con la conseguenza che, con tutte le pendenze che ci sono, figuriamoci se i giudici possano dare la precedenza a decisioni su una retrocessione. Passerebbero anni.

È fiducioso circa la possibilità che il Francavilla possa riscriversi alla Serie D?
In merito alla possibilità di un ripescaggio, e lo dico senza falsa modestia, noi siamo una delle prime società. Questo significa che nella graduatoria saremmo nelle posizioni più alte. Lo ritengo un presupposto fuori discussione perché partecipiamo al torneo di Serie D da 15 anni consecutivi, tutti senza aver mai subito una vertenza da parte dei giocatori. Inoltre, non abbiamo mai registrato ritardi nelle iscrizioni. Questi sono solo alcuni esempi per dire che abbiamo dei meriti conquistati in tutti questi anni e che, in una eventuale graduatoria, ci porterebbero in una posizione molto ma molto favorevole per ottenere il ripescaggio. Il ragionamento che bisogna fare con calma sarà rendersi conto a cosa si sta andando incontro, poiché con la crisi economica che si è innescata con questa pandemia bisognerà capire su che tipo di introiti esterni, viste le crisi aziendali, si potrà fare affidamento. Per quanto concerne l’entrata derivante dal pubblico, per quanto ci riguarda, non ci facevamo affidamento prima, figuriamoci adesso. Molto probabilmente la prossima stagione avrà inizio a porte chiuse, per noi non sarà un problema in quanto l’incidenza sul budget dell’incasso è una percentuale davvero molto ridotta. Ma molte società ottengono dagli stadi il 50 se non addirittura il 60 per cento del loro budget. Per questo secondo me la situazione è ancora abbastanza aleatoria.

Rispetto alla questione dei pagamenti degli stipendi fino a febbraio, ha notizie di società in difficoltà?
Non saprei. Ho letto solo da qualche sito web che ci sarebbero giocatori che non percepiscono emolumenti anche dai mesi di dicembre o novembre. Ma, per la verità, è una situazione diffusa anche in Lega Pro. Tuttavia, al di là delle decisioni che vengono prese in sede di Consiglio, bisogna fare i conti anche con la possibilità di dover andare a cercare le squadre per completare gli organici perché le società sono in difficoltà. Secondo me è inutile fare voli pindarici pensando che il campionato ripartirà come se nulla fosse accaduto. Questo è il mio pensiero, ma posso essere smentito e anzi spero di essere smentito. Ma la mia sensazione è questa. Comunque, ribadisco che è necessario attendere come evolverà la situazione.

Ma nel malaugurato caso che il Francavilla non fosse ripescato, ripartirà dall’Eccellenza?
Escludo al cento per cento che possa avvenire con me alla guida. Se qualcuno volesse assumersi l’impegno, noi siamo pronti a dare un contributo economico mettendo anche il titolo a disposizione, senza pretendere nulla. Ma non saremo sicuramente ai nastri di partenza di un torneo regionale. Potremmo decidere di mantenere un settore giovanile anche di un certo livello, portando i ragazzi fino in quota Under 18 in modo da offrire un bacino da cui attingere alle compagini professionistiche della Regione, o di Serie D. Ma, a prescindere da tutto, sicuramente non sarò io il presidente del Francavilla in Eccellenza. Questo è sicuro come la morte.

Gianfranco Aurilio
Lasiritide.it


ALTRE NEWS

CRONACA

5/08/2020 - Covid, Matera: positiva una romena
5/08/2020 - Tempa Rossa: oggi test sulle valvole di sicurezza
4/08/2020 - Maltempo e fuoco a Potenza e Provincia
4/08/2020 - Maltempo: allagata Potenza, nubifragi anche nell'area Sud della Basilicata

SPORT

3/08/2020 - Serie C: anche il Picerno si iscrive al prossimo campionato
3/08/2020 - L’Olimpia Basket Matera completa il roster con 5 under di qualità e prospettive
2/08/2020 - Federazione Italiana Pallavolo: ''delusione per una situazione di stallo''
31/07/2020 - Futsal Senise e il sogno della serie B proprio lì ad un passo

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

4/08/2020 Comunicazione di sospensione idrica oggi 4 Agosto 2020

Satriano di Lucania: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori. SATRIANO DI LUCANIA: Zona bassa del pese e zone limitrofe.

Potenza: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 23:00 di oggi alle ore 05:00 di domani mattina salvo imprevisti. POTENZA: Errata corrige: A causa dei lavori di riparazione in atto sulla condotta di adduzione, a partire dalle ore 23 di oggi e fino alle ore 5 di domani mattina, salvo imprevisti, si potranno verificare cali di pressione e interruzione dell'erogazione nel centro storico di Potenza.

3/08/2020 Sospensioni idriche

Banzi: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 21:30 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. BANZI: Rete alta dell'abitato.

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: Seguenti Contrade: Contrada Chiusi, Strada Montagna, Strada Convento - Montagna, Strada Torretta e via Don Minzoni.

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 12:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: C/da Marmo, Strada Castelli, C/da Pantone di Vose, C/da Toppo del Fico, C/da Toppo del Casino

Ruvo del Monte: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. RUVO DEL MONTE: Abitato.

San Fele: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. SAN FELE: Abitato.

Castronuovo di Sant'Andrea: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 12:00 di oggi fino al termine dei lavori. CASTRONUOVO DI SANT'ANDREA: Intero centro abitato.

2/08/2020 Comunicazione di sospensione idrica in Basilicata oggi 2 Agosto 2020

San Fele, Ruvo del Monte: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 20:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. SAN FELE: Centro abitato RUVO DEL MONTE: Centro abitato

EDITORIALE

La criminalità: una malapianta in continua crescita
di don Marcello Cozzi

Domanda e offerta. Sono le regole del mercato, e anche di quello criminale. E anche in Basilicata, oggi come ieri.
Le recenti e ultime inchieste giudiziarie coordinate dalla DDA di Potenza - da quella della settimana scorsa nel vulture melfese a quella di queste ore nella provincia materana - non ci dicono solo che la malapianta malavitosa purtroppo non smette mai di crescere e anzi rifiorisce di continuo tra vecchi nomi e nuove leve, non ci dicono solo ...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo