HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Picerno, Mitro: 'Lenta agonia del Calcio. Il Governo aiuti anche le società'

18/03/2020



C’è un nuovo prolungamento per la sospensione degli allenamenti delle squadre, a seguito dell’accordo sottoscritto ieri tra Lega Pro e AIC. Niente allenamenti fino al 3 aprile compreso. Dello stop forzato ai campionati e dell’attuale situazione che stiamo vivendo, l’ufficio stampa ha intervistato l’amministratore dell’AZ Picerno, Enzo Mitro, che ha così commentato.
“Purtroppo questa è una lenta agonia del calcio a causa di questa emergenza dovuta al coronavirus. Noi come Società intendiamo ringraziare tutti i tesserati per la grande professionalità che stanno dimostrando. Sia nel rispetto delle misure, che nell’accettare, in ultimo, le decisioni della Lega e Aic in questo momento di emergenza, rispetto alla proroga della sospensione degli allenamenti. Il comportamento dei tesserati è esemplare, e si allenano anche presso le abitazioni secondo le indicazioni ricevute. Un grazie a loro va anche da parte del presidente Donato Curcio”.
A proposito dei tesserati, come vivono questo momento di emergenza? “Purtroppo – ha sottolineato l’amministratore Mitro – sono giorni difficili e siamo tutti abbastanza preoccupati. Loro stanno facendo sacrifici, restando sul posto e con le famiglie, preoccupate, che vivono tutte fuori regione, alcune anche nelle zone più colpite da questa epidemia”.
Giorno dopo giorno l’emergenza è sempre più grave, non si può parlare di calcio. “Purtroppo no, siamo tutti in difficoltà ed ogni giorno è un vero e proprio bollettino di guerra. E’ difficile, impossibile, parlare di calcio per quello che sta succedendo”.
Su eventuali decisioni della Lega Pro: “Sappiamo che è difficile prendere decisioni adesso, ma ci auguriamo che i vertici della Lega, quanto prima, possano giungere ad una decisione, per far capire alle Società cosa fare, come comportarsi ed affrontare il tutto. La Serie C, a differenza di A e B, è la più penalizzata, con imprenditori e presidenti che fanno sacrifici e con questa emergenza si trovano in difficoltà seria”.
Una crisi che toccherà anche le Società: “Non solo una lenta agonia del calcio, ma anche per le società, che possono entrare in difficoltà. La crisi economica attanaglierà tutti e nonostante i sacrifici non mancheranno i problemi. L’augurio è che il governo possa aiutare anche le Società, in collaborazione con la Lega, per non farci trovare in ginocchio e quindi sostenerci”.

Lasiritide.it
(Da Ufficio Stampa AZ Picerno)


ALTRE NEWS

CRONACA

25/11/2020 - Covid: nuovo caso a Senise e altri 3 in FCA
25/11/2020 - Il cordoglio per la morte di Luca, dalla sua Chiaromonte e da Buonabitacolo
25/11/2020 - Un premio dedicato ad Angela Ferrara
25/11/2020 - Covid19 Basilicata: record di tamponi e 380 nuovi positivi

SPORT

25/11/2020 - L’AZ Picerno dice NO alla violenza sulle donne
24/11/2020 - Serie D/H: ancora deferimenti che riguardano il Picerno
23/11/2020 - Serie D/H: il recupero del Pisicchio si chiude a reti inviolate
23/11/2020 - Volley. Cave del Sole Geomedical vs BAM Acqua S. Bernardo Cuneo 0-3

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

24/11/2020 Sospensioni idriche

Potenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina salvo imprevisti. POTENZA: la sospensione riguarderà esclusivamente le seguenti zone, C.da Faloppa, zona Betlemme, C.da Bucaletto, Via Riofreddo e zona industriale.
Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: paese
Tito: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. TITO: Compreso Zona Industriale ed escluso centro storico
Tito: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. TITO: Ad integrazione della precedente comunicazione la sospensione idrica riguarderà esclusivamente le seguenti zone: Via San Vito, via sant'anna, zona alta qurtiere convento, zona cimitero, zona industriale, Rione Mancusi, C/da Serra, Area PIP, Scalo Ferroviario, C/da Stranieri, C/da Radolena, Torre Satriano, C/da Chiancarelli, C/da Botte, C/da Campi, C/da Carlone, C/da Canali e Zone limitrofe.
Genzano di Lucania: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. GENZANO DI LUCANIA: Abitato, la causa della sospensione è dovuta a problemi di intorbidimento della diga del Camastra, con inevitabili difficoltà di potabilizzazione all'impianto di Masseria Romaniello.


Banzi: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.
Acerenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti.
Tricarico: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. TRICARICO: Abitato e Zone rurali annesse
ACERENZA: Abitato, la causa della sospensione è dovuta a problemi di intorbidimento della diga del Camastra, con inevitabili difficoltà di potabilizzazione all'impianto di Masseria Romaniello

BANZI: Abitato, la causa della sospensione è dovuta a problemi di intorbidimento della diga del Camastra, con inevitabili difficoltà di potabilizzazione all'impianto di Masseria Romaniello

23/11/2020 Comunicazione di sospensione idrica oggi 23/11 in Basilicata

Maschito: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina salvo imprevisti. MASCHITO: Intero abitato - A causa mancato apporto idrico da adduttrice che alimenta il serbatoio cittadino.
Forenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina salvo imprevisti. FORENZA: Intero abitato - A causa mancato apporto idrico da adduttrice che alimenta il serbatoio cittadino
Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 16:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: Seguenti Zone Strada Marmo I, Strada marmo II, Strada Castelli e Sp. 83

22/11/2020 sospensione idrica oggi in Basilicata

Potenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:30 di oggi fino al recupero del livello. POTENZA: SOSPENSIONI IDRECHE R CALI DI PRSSIONE IN Via Serre e zone limitrofe

Corleto Perticara: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 22:00 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina salvo imprevisti. CORLETO PERTICARA: Zona alta dell'abitato

Potenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 17:30 di oggi fino al recupero del livello. POTENZA: CALI DI PRESSIONE CON EPIDODI DI SOSPENSIONI IDRICHE in Via Fontana del Cerro, Cda Pian di Zucchero e zone limitrofe.

Corleto Perticara: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 09:00 alle ore 12:00 di oggi salvo imprevisti. CORLETO PERTICARA: Zona alta dell'abitato - avaria impianto di pompaggio

EDITORIALE

La violenza sulle donne: quanta strada da fare
di don Marcello Cozzi

Ci sono Aisha, Waris, Nada, Ayaan, infubalate e costrette a sposarsi ancora bambine.
E poi Sampat, Diana, Hevrin, Marielle, Ruth, Roxane che hanno pagato con la vita, con la fuga o con la discriminazione il diritto alla libertà sessuale, ad un'appartenenza di casta o al colore della pelle
C'è Malala, pakistana, condannata a morte dai talebani perché reclama il diritto allo studio per le donne.
C'è Ipazia, filosofa e matematica che agli albori de...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo