HOME Contatti Direttore WebTv News News Sport Cultura ed Eventi
 
Audizione su indagine conoscitiva xylella

3/10/2018

In audizione, Faraglia (Mipaaf) ha illustrato i futuri cambiamenti del Servizio fitosanitario nazionale per affrontare al meglio queste emergenze mentre L’Abbate (M5S) ha posto l’accento sulla necessità di sostenere il settore vivaistico, colpito duramente

Il quinto appuntamento di audizioni nell’ambito dell’indagine conoscitiva legata alla diffusione della Xylella fastidiosa in Puglia, condotta dalla Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, ha visto la partecipazione del direttore del Centro colture sperimentali Aosta (Ccs) Giusto Giovannetti e di Bruno Caio Faraglia, funzionario responsabile del Servizio fitosanitario centrale presso il Ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo. È emersa innanzitutto la necessità della prosecuzione delle diverse ricerche scientifiche attualmente in corso a livello nazionale ed internazionale, al fine di trovare possibili soluzioni se non risolutive quantomeno di convivenza con il batterio da quarantena. L’obiettivo è vagliare tutti gli strumenti, le tecniche colturali e le varietà specifiche affinché nella zona infetta si possa, in futuro, tornare alla normalità e alla ripresa della coltivazione dell’olivo. Al contempo, l’accento è stato posto sui sistemi di controllo fitosanitario dei confini europei e nell’attuazione delle procedure sul territorio nazionale.

“Come già ribadito nel corso di questa indagine conoscitiva – dichiara il deputato pugliese Giuseppe L’Abbate (M5S) – l’Unione Europea ha un sistema di controllo fitosanitario aperto: al contrario, ad esempio, degli Stati Uniti, sul territorio comunitario può entrare di tutto tranne ciò che è espressamente vietato. Questo ha comportato l’arrivo della Xylella fastidiosa nella nostra Regione, mettendo in allarme l’intero continente. Se questo batterio è sempre stato presente nella normativa comunitaria – prosegue L’Abbate – non si è però mai previsto un controllo specifico a livello europeo finché non vi è stato il primo ritrovamento. E se il Servizio fitosanitario nazionale ha indirizzato la Regione Puglia sulle procedure da mettere in atto previste dalla quarantena, non si è verificata purtroppo quella tempestività d’azione pratica da parte dell’Ufficio regionale sin dal primo rinvenimento a Li Sauri in Salento. Ora, come ha illustrato il dottor Faraglia (Mipaaf) – continua il deputato 5 Stelle – la normativa cambierà e prevedrà una struttura operativa nazionale in grado di mettere in atto interventi risolutivi qualora siano necessari, senza demandare totalmente alle periferie, spesso depotenziate e in carenza di personale, come avvenuto sinora”.

A pagarne lo scotto è stato, inoltre, il settore vivaistico che ha visto perdere centinaia di migliaia di euro di fatturato a causa del totale blocco, molto spesso strumentale, delle importazioni da parte degli altri Stati. I flussi commerciali, interrotti spesso a causa di campagne stampa estere inutilmente allarmistiche, sono stati talvolta riattivati grazie alle rassicurazioni sui ferrei controlli nazionali. Sul territorio italiano, invece, non possono più circolare piantine orticole prodotte da vivai della zona di contenimento o infetta se presenti nell’elenco EFSA come possibili fonti di inoculo. Faraglia (Mipaaf), rispondendo ad una domanda del deputato L’Abbate (M5S), ha illustrato come il commercio in quelle zone non sia vietato mentre sono praticabili alcune strade per poter permettere ai vivaisti di esportare in altri territori le proprie produzioni.

“Non una sola pianta infetta è stata trovata in un vivaio pugliese – commenta il deputato L’Abbate (M5S) – Mettere in ginocchio un intero comparto che, a sua volta, è linfa vitale per interi settori agricoli come la coltivazione di brassicacae (cime di rapa, cavoli, etc), pomodori, melanzane non è accettabile. Ed è per questo che vaglieremo tutte le possibili soluzioni da attuare per permettere ai vivaisti di continuare il loro lavoro – conclude il deputato 5 Stelle – cercando di pressare la Regione Puglia per il sostegno economico necessario a realizzare le modifiche strutturali e procedurali che la normativa prevede pur di non ammazzare il settore”.

 

 

ALTRE NEWS


Notizie dall'Italia e dall'Estero - Lasiritide OUT -
5/07/2020 - Covid: seppur di poco, torna a salire la curva degli attualmente positivi

I dati di oggi ci dicono che, pur senza creare allarmismi, è indispensabile non abbassare la guardia in quanto per la prima volta dopo settimane la curva epidemiologica è tornata a salire.
Tuttavia, rispetto a ieri, abbiamo una diminuzione del numero dei nuovi casi: che ...-->continua

4/07/2020 - Covid: nuovi positivi ancora ben oltre i 200

I nuovi positivi, che seguitano a rimanere sopra i 200: oggi +235 contagi, ieri erano +223 e due giorni fa +201, per un totale dell’inizio dell’emergenza di 241.419 casi.
Le vittime di oggi sono, purtroppo, altre 21 (ieri erano 15) per un totale di decessi...-->continua

4/07/2020 - Cosenza. Polizia di Stato: individuato e denunciato dalle volanti il truffatore degli specchietti

E’ un giovane ventisettenne originario di Lamezia Terme l’autore delle truffe dello specchietto che negli ultimi mesi ha interessato l’ hinterland cosentino.

Nel pomeriggio del 01.7.2020, la reazione della vittima, che si è subito rivolta al 113, e l’...-->continua

4/07/2020 - Schiume al poliuretano: Bando UNIDO per strumenti e equipaggiamenti atte alla conversione di 23 imprese

L’United Nations Industrial Development Organization (UNIDO) ha pubblicato un bando per l’acquisizione da parte di equipaggiamenti destinati a supportare la conversione di ventritre (23) imprese iraniane nel settore delle schiume al poliuretano da tecnologie a...-->continua

3/07/2020 - Covid: calo delle vittime, con più tamponi aumento dei nuovi positivi

Su scala nazionale oggi si registra un nuovo incremento dei positivi, che risultano 223 (in totale 241.184): in aumento rispetto a ieri (201) e due giorni fa (187).
Oggi le vittime sono 15, ieri erano il doppio, per un totale di 34.833 morti.
Gli attua...-->continua

3/07/2020 - Pubblicato decreto che porta a 25 mila euro il de minimis per imprese agricole

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto del Ministero delle Politiche Agricole dello scorso 19 maggio, diviene realtà il nuovo limite dell’importo complessivo degli aiuti “de minimis” per le imprese attive nel settore della produzione primaria d...-->continua

2/07/2020 - Covid: dati peggiorati

I dati di oggi fanno segnare un evidente peggioramento rispetto a ieri: i nuovi positivi sono 201, per un totale salito a 240.961, in aumento rispetto ai 187 di ieri.
Le vittime di oggi, quasi tutte in Lombardia, sono purtroppo altre 30 (ieri erano state 2...-->continua


CRONACA BASILICATA

5/07/2020 - Maltempo, a Sant'Arcangelo danni ingenti nelle campagne
5/07/2020 - Danni maltempo:per il liceo di Sant'Arcangelo ''si intervenga con urgenza''
5/07/2020 - Fondovalle Agri chiusa momentaneamente all'altezza di Sant'Arcangelo
5/07/2020 - Coldiretti: maltempo provoca ingenti danni

SPORT BASILICATA

4/07/2020 -  Enti di Promozione Sportiva della Basilicata: 'Inaccetabili misure regionali'
3/07/2020 - I presidenti delle maggiori società sportive lucane incontrano Bardi
3/07/2020 - Bernalda Futsal. Piovesan: “Non vedo l’ora d’iniziare questa avventura in rossob
3/07/2020 - Donato Curcio: “Che bel Picerno! Salvezza più che meritata, grazie a tutti”

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI
4/07/2020 Sospensioni idriche

Sant'Angelo Le Fratte: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 23:00 di oggi alle ore 05:00 di domani mattina salvo imprevisti. SANT'ANGELO LE FRATTE: Centro abitato

3/07/2020 Sospensioni idriche

San Fele: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 19:30 di oggi alle ore 08:30 di domani mattina salvo imprevisti. SAN FELE: LOCALITÀ PALAZZUOLO E SERRA S.ILARIO.

Ruvo del Monte: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 20:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. RUVO DEL MONTE: Contrade: Fronti, Cerrutolo, S.Elia, Serra del Saluce, Bucito, Fontanelle e zone limitrofe.

Acerenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina salvo imprevisti. ACERENZA: Contrade: Isca Rotonda, Finocchiaro, Santa Domenica, Pipoli, San Germano, Fiumarella, Macchione e zone limitrofe.

Picerno: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 06:30 di domani mattina salvo imprevisti. PICERNO: Strada Alto Cesine, Strada Marmo I, Strada Marmo II, Strada Castelli, Strada ponte di Vose, Strada Castagna, Strada Melandro, Strada della Cantoniera, Strada Serra delle Querce, Strada degli Orti, Strada Tarallo, Strada Toppo.

Filiano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 19:00 di oggi fino al recupero del livello. FILIANO: C.DA CARPINI.

30/06/2020 Sospensione idrica a Lauria

Lauria: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 08:00 alle ore 13:00 di oggi salvo imprevisti. LAURIA: C/de Rosa e S.Filomena





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo