HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Milano. Open Sound Festival per Matera 2019

9/04/2019

Open Sound Festival lancia una sfida: ricodificare suoni antichi di millenni in chiave elettronica per creare nuove visioni sonore, alla ricerca di un sound nu-lucano. Lanciata a Milano durante la Design Week, la call internazionale per producer e dj è aperta dal 9 aprile al 26 maggio prossimo, come preludio all’Open Sound Festival, progetto di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 coprodotto da Multietnica e Fondazione Matera Basilicata 2019, a Matera dal 28 agosto al primo di settembre.
Come funziona la call? Dal martedì 9 aprile la grande Audio-Library Open Sound ha reso disponibili online suoni in open source, corali e collettivi, generati con strumenti autocostruiti: cori arbëreshë, zampogne, campanacci, cupa cupa, e percussioni, raccolti nel corso delle due residenze artistiche del compositore Yuval Avital in terra lucana e poi registrati in successive sessioni in studio. Con questi suoni producer e dj possono comporre nuove tracce mixandoli con beat elettronici e sottoporre le loro creazioni ai curatori di Open Sound, che selezioneranno due tracce.
I creatori delle due tracce selezionate saranno ospiti di Open Sound Festival dal 28 agosto al 1 settembre 2019 a Matera, parteciperanno a incontri e workshop dell’Open Sound Academy (OSA), a stretto contatto con produttori e artisti italiani e internazionali. Le loro tracce risuoneranno sul main stage del festival. La call internazionale è rivolta a producer e invita alla ri-codifica di questi suoni per nuove produzioni musicali, alimentando così una comunità creativa ispirata al concept del festival.
L’audio library Open Sound sarà svelata in occasione di Open Sound Session #2 l’evento a cura di Music Innovation Hub, che dal 9 al 15 aprile, durante la Design Week all’interno di Base Milano, offrirà un assaggio del festival, attraverso un esperimento di de-costruzione e ri-costruzione delle identità musicali. Grazie a un’installazione interattiva il pubblico potrà divertirsi a mixare suoni antichi di millenni con beat elettronici e basi digitali, annullando così la distanza tra generi musicali. Tutti i suoni della Audio Library sono resi disponibili online ad artisti di tutto il mondo per remix o sessioni live.
Open Sound Festival vuole valorizzare la musica come bene comune ed esplora le radici della musica come fenomeno di produzione collettiva. Alla sua prima edizione, dal 28 agosto al 1 settembre 2019, OSF presenta un programma di cinque giorni, con mostre, installazioni, workshop e prove aperte, performance sonore tra l’universo ancestrale degli strumenti tradizionali lucani e la musica contemporanea, rappresentata da musicisti e producer di profilo internazionale, e un corteo finale, denominato #Urla, con la regia di Yuval Avital, compositore e artista multimediale.
#Urla è una gigantesca opera sonora in movimento, un fiume umano caratterizzato dall’esecuzione di un'inedita e irripetibile “partitura musicale geografica”, che si snoderà lungo le vie dei Sassi di Matera con voci femminili arbëreshë, zampogne, campanacci, cupa cupa, percussioni, canti a zampogna, maschere carnevalesche sonorizzate.
Open Sound è un’opera collettiva guidata da un ensemble curatoriale multiforme. Nicola Scaldaferri, docente universitario e etnomusicologo; Nico Ferri, coordinatore del progetto, direttore del Centro Cecilia di Tito e founder del Pollino Music Festival; Manuel Tataranno, frontman della Krikka Reggae e founder del Metaponto Beach Festival; Dino Lupelli, direttore artistico specializzato in musica indie ed elettronica; Yuval Avital, compositore internazionale, artista multimediale e chitarrista.
L’iniziativa è realizzato con il sostegno del fondo etico di BCC Basilicata (Banca di Credito Cooperativo della Basilicata) in collaborazione con Music Innovation Hub Spa Impresa Sociale, Europavox (Clermont Ferrand, Fr), Krikka (Bernalda, It), Università Degli Studi Di Milano (Milano, It). Ambassador dell’evento è Alioscia Bisceglia. Il trailer di Open Sound Festival è diretto da Jacopo Farina con materiali sonori e visivi raccolti da Nicola Scaldaferri per LeavLab.com ed estratti dall’opera originale di Yuval Avital “Altare di ombre stereo”.
www.opensoundfestival.eu

Riccardo Sada



archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
22/08/2019 - Lucania Etno Folk a Satriano di Lucania

Anche quest’anno, a Satriano di Lucania (Pz), torna il Lucania Etno-Folk, appuntamento dedicato alla musica popolare e folk nazionale organizzato dalla Pro Loco con il patrocinio del Comune di Satriano. Giunto alla sua tredicesima edizione, il festival si terrà nelle serate ...-->continua

22/08/2019 - Metaponto Beach Festival chiude con successo la XV edizione

Breve ma intensa, la due giorni del Metaponto Beach Festival 2019 si è conclusa lunedì 19 agosto con il tradizionale melting pot di dialetti del Sud Italia che aleggia sul castello Torremare di Metaponto nella serata dedicata alla Meridional Reggae Reunion, do...-->continua

22/08/2019 - A Maratea presentato Il Girotondo di Prospero Cascini nella Villa Tarantini

Nella splendida perla del Tirreno,all’interno della” intellettuale” villa Tarantini , si è parlato della LUCANITA’ della poesia di Prospero Cascini.
Nella sala biblioteca, ricca di tanti volumi sempre a disposizione della citta’ di Maratea, dopo Il benven...-->continua

21/08/2019 - Viggianello: un sentiero dedicato a Zulio

Per domani è prevista la prima passeggiata attraverso il “Sentiero dei grandi alberi Vincenzo Attadia Zulio”. La camminata avverrà all’interno del bosco della “Montagna di Basso”, la preferita di Zulio, attraverso un percorso di oltre 4 mila metri.
Vincenz...-->continua

E NEWS





WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo