HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Eccellenza: è nato il nuovo Rossoblù Potenza

11/06/2013



E’ dall’estate scorsa vale a dire dal momento in cui la società Potenza decise di separare la società in due tronconi da una parte il Città di Potenza per il campionato di serie D e dall’altra il Rossoblù Potenza in Eccellenza che si riparla di un’eventuale ri-fusione tra i due sodalizi. Purtroppo, pur rincorrendosi le voci, non si è trovato un minimo d’intesa. Alla fine della stagione il Città di Potenza è retrocesso e, nonostante gli sforzi del presidente Gioia, di voler costruire una società solida, non si è addivenuto a niente. Il capoluogo lucano ripartirà dunque dall'Eccellenza e precisamente dal Rosso-Blù Potenza club che in settimana in un noto ristorante della città ha gettato le basi per ripartire e fare qualcosa di buono per tentare la scalata alla serie D. Il presidente Giovanni Ferrara ha rotto gli indugi e, dopo un primo incontro in un locale a nord di Salerno, ha stilato la lista dei collaboratori che lo affiancheranno nel nuovo progetto. Insieme ai fedelissimi Angelo Mastroberti e Rosario Romano avrà il sostegno dirigenziale ed economico di Italo Ghergurov imprenditore e intermediario finanziario lo scorso anno nell'organigramma del Picerno e di Francesco Grignetti ex presidente del Tolve. Come in ogni trattativa difficile c’è sempre dietro le quinte, una figura che riesce a creare le condizioni e a smussare in partenza le difficoltà. Attraverso un lavoro costante e con il supporto di Rosario Romano e Mastroberti, il calciatore napoletano Livio Scuotto, è riuscito a far incontrare le parti in causa e far nascere la nuova società. A questa cordata, il presidente Ferrara, ha voluto che si aggiungesse Rocco Galasso ex dirigente del Città di Potenza, il quale potrà avvalersi del suo staff. Salvo ripensamenti l’organigramma 2013/2014 e così composto: Giovanni Ferrara Presidente, Francesco Grignetti vice presidente, Italo Ghergurov direttore generale, Rosario Romano responsabile area tecnica con delega di supervisore al settore giovanile, area comunicazione Rocco Galasso, allenatore Pino Camelia, preparatore atletico Andrea Santarsiero. Si riparte con il prossimo passo che sarà la composizione di una rosa di giocatori affidabili.

vt


ALTRE NEWS

CRONACA

23/02/2019 - Lauria, frana: Consiglio Comunale sullo ‘Stato di Emergenza’
22/02/2019 - Maltempo: interdizione traffico per i mezzi pesanti. Scuole chiuse a Potenza
22/02/2019 - Sistema di emergenza Basilicata: novità e prospettive
22/02/2019 - Viggianello: avviati i lavori per il bypass alla Sp 34

SPORT

22/02/2019 - Qual. Europei Sitting Volley: grande Italia, battute Rep. Ceca e Francia
22/02/2019 - Il Potenza annuncia l'arrivo del bomber Murano
22/02/2019 - Promozione: la capolista attende il Paternicum
22/02/2019 - Eccellenza: il Grumentum prova un altro l’allungo

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

23/02/2019 Sospensione erogazione idrica 23 febbraio 2019

Policoro: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica Via D'Azeglio dal civvico 30 al 52 resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.

22/02/2019 Maltempo: domani a Potenza scuole chiuse

"A seguito di previsioni meteo secondo le quali sono previste precipitazioni nevose, temperature rigide e venti di burrasca", domani, a Potenza, resteranno chiuse le scuole di ogni ordine grado chiuse, asili nido compresi. Lo ha disposto il sindaco del capoluogo lucano, Dario De Luca.

22/02/2019 Sasso di Castalda,rinviato lo spettacolo "Pane, latte e lacrime"

Si comunica la cancellazione dello spettacolo "Pane, latte e lacrime" previsto domani sabato 23 Febbraio presso il Teatro Mariele Ventre di Sasso di Castalda per il cartellone 2019 della rassegna "Le Valli del Teatro".
Lo spettacolo annulllato a causa dell'allerta neve verrà proposto in data 6 Aprile 2019 alle ore 21:00.
Gli organizzatori si scusano per il disagio.

EDITORIALE

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo