SERVIZI

FOTO

COMMUNITY

 

 Chat

 

TERRITORIO

 

Eccellenza : Il derby finisce in parità

28/10/2008



TERZO 1-1 CONSECUTIVO tra Campionato e Coppa per il Pisticci che deve accontentarsi del pareggio nel derby casalingo con il Ferrandina. Nella giornata del ritorno al “Michetti” la squadra di Valente incappa in un avversario ostico, ben arroccato in fase di copertura e capace di controllare i tentativi di manovra gialloble. Gli ospiti passano addirittura in vantaggio, capitalizzando al massimo una delle rare discese a rete dell'incontro e per poco non trovano il colpaccio. Il Pisticci, che riesce comunque a far pendere dalla sua parte il piatto delle occasioni da gol, evita di capitolare solo nel finale e grazie ad un pregevole gol di Mels. Soprattutto nel primo tempo la partita non decolla. Valente, ancora orfano di Fortunato e Salerno e con tanti giocatori acciaccati in panchina, impiega il solito 4-4-2 dovendo inventarsi Lavecchia nel ruolo di mediano.
Gli ospiti, che pure patiscono qualche defezione, giocano con 4 difensori e Romeo a protezione della difesa lasciando solo Messeri in avanti, ma in fase di possesso mutano in 4-3-3 con Forino e Saulle pronti a dar manforte nel reparto offensivo.
Il Pisticci, dopo 15 minuti, ha l'occasione per il vantaggio: Lavecchia riceve nel cuore dell'area, ma calcia alto nonostante l'ottima posizione. La replica del Ferrandina, altrettanto pericolosa, è opera dell'ex Mastrangelo, sceso in area sugli sviluppi di un corner: palla filtrante all'altezza del dischetto e conclusione clamorosamente a lato. Dopo 2 minuti Magno prova ad approfittare di una disattenzione difensiva, ma trova un ostacolo involontario in Mels e spedisce a lato. Al 35' Lavecchia cerca l'eurogol in sforbiciata, ma non è fortunato nella conclusione. Nella ripresa il Pisticci prova a partire forte, anche se la prima occasione è per Saulle, che calcia teso da fuori area. Il tiro è sulla scia di Coretti, oggi non sempre impeccabile, costretto a rimediare in due tempi.
Al 7' Lavecchia crea dal limite pescando Gagliardi in area, il quale calcia sull'esterno della rete. Al 22' occasione per Messeri sul cui tiro ravvicinato Coretti si oppone con efficacia. Il Pisticci tiene il pallino del gioco, ma commette troppi errori gratuiti che favoriscono alcune ripartenze degli ospiti. Al 29', poi, il Ferrandina trova l'inatteso gol del vantaggio con Forino che inganna i marcatori di competenza, calcia dal limite ed insacca alle spalle di Coretti. Il Pisticci prova a reagire, ma non è lucido. Il fattore campo si trasforma in uno svantaggio quando il pubblico inizia a perdere la pazienza (perché?) dagli spalti nella situazione di maggiore difficoltà per i gialloble. Quel che servirebbe per una squadra giovane e non molto esperta, invece, è un sostegno che non arriva. Arriva, invece, al 40', un missile di Omar Mels dal limite dell'area che scaglia la sfera in rete con inaudita rabbia per un pareggio più che meritato visto anche l'andamento della gara. Nel finale i gialloble si rianimano, ma Gagliardi sembra aver perso il feeling con il gol che lo contraddistingueva l'anno scorso: al 41' sciupa di testa sottoporta, al 42' inventa da sinistra, colpisce a giro e per poco non trova un gran gol, al 48' calcia rasoterra da due passi e si fa parare la conclusione da Policano che blinda il risultato.

PISTICCI: Coretti, Amato (37' s.t. De Nittis), Casale, Guarino, Di Maria, De Biasi, Magno, Lavecchia, Gagliardi, Mels, Grieco. A disposizione: Clementelli, Lorenzatti, Montano, Prisco, Pierro. All.: Valente
FERRANDINA: Policano, Granato, Matrice, Romeo, Mastrangelo, Cozzolino, Saulle (24' s.t. Loponte), Ciardo, Messeri (47' s.t. Greco), Forino. A disposizione: Di Vincenzo, Pantone, Cirillo, Russo, Canitano. All.: Stigliano.
RETI: Forino 29' s.t., Mels 40' s.t.
ARBITRO: Leone (Salerno) Collaboratori: Esposito, Marchese.
NOTE: Ammoniti: Amato, Mastrangelo, Cozzolino, Ciardo. Espulso: Montano direttamente dalla panchina. Recuperi 2' e 4'. Spettatori 600 circa. Giornata primaverile, all'esordio ufficiale al Michetti che presenta un terreno nuovo ed in buone condizioni.

Roberto D’Alessandro
da www.ilquotidianodellabasilicata.it/



ALTRE NEWS

CRONACA

31/01/2015 - Emergenza maltempo, sospese le attività del centro operativo comunale
31/01/2015 - Polizia di Stato: soccorso pubblico e repressione. Arresto in nottata a Matera
31/01/2015 - Allerta Meteo: aggiornamenti dalla Protezione Civile
31/01/2015 - Craco dice 'no' al deposito unico di scorie nucleari

SPORT

31/01/2015 - Fresco Lagonegro:in final four di coppa Italia vanno gli uomini dell’Exton
31/01/2015 - La Coppa Italia Basilicata si tinge di bianconero
31/01/2015 - Lega Pro: il campo pesante e la nebbia penalizzano il Melfi
31/01/2015 - Coppa Italia Basilicata. E’ tutto pronto, alle 16,30 il fischio d’inizio

Sommario Cronaca                        Sommario Sport

NEWS BREVI

31/01/2015 Basilicata: risultati calcio a 5 C2/B

Veteres- Paterno 13-7
Bernalda - Pisticci 3-0
Val D Agri - Real Vietri 4-11
Senise – Lauria RINV
Perticara - Soccer Lagonegro = 5 - 7
Enotri Viggiano -All Blacks =9-3

31/01/2015 Basilicata: risultati calcio a 5 C1

Miglionico-Orsa 8-5
3p- Lions 4-3
Castel Lagopesole-Essedisport Venosa 9-3
F.c. Aliano- Cus Potenza 12-4
La Lucana MT - Deportivo Salandra : 4. – 5
Futura Matera Castrum Byanelli 3 - 7

31/01/2015 finale di Coppa Italia Basilicata

Allo stadio Viviani di Potenza è iniziato l'incontro tra la Vultur Rionero e il Pomarico, relativo alla finale di Coppa Italia Basilicata. Dopo 15' risultato bloccato sullo 0-0.Vultur che attacca e Pomarico che agisce di rimessa.A cinque minuti dalla fine del primo tempo,non si sblocca il risultato. Azioni da ambo le parti che non si concretizzano. Nel finale di primo tempo Pomarico più incisivo. Dopo 30' del secondo tempo, persiste la situazione di parità.La partita dopo i 90'+4 non si è sbloccata. Si passa ai tempi supplementari. 99° Pomarico in dieci per l'espulsione di Dobrozi.Ancora parità dopo i tempi supplementari. Anche quest'anno la coppa si si aggiudica con la lotteria dei calci di rigore.
La Vultur Rionero si aggiudica la Coppa Italia

Vultur Rionero - Pomarico 6-5 dopo i calci di rigore

Uomini e non numeri, al di là di ogni emergenza
di Paolo Sinisgalli

L’accoglienza diventa emergenza. E a volte l’emergenza diventa prevaricazione. E paura. Quella che segue è una riflessione di Paolo Sinisgalli, scritta di getto sullo schermo di uno smartphone, durante un incontro tra amministratori e cittadini, in una paese di provincia, in un contesto come ce ne sono tanti, oggi, in Italia. Tema dell’incontro: emergenza immigrati, accoglienza, pogetti calati dall’alto senza la concertazione con gli enti locali. Perché ...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo