HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Confermata anche quest'anno la qualità del torneo Coppa Pollino

10/06/2019




Il successo della manifestazione, per l'edizione appena conclusasi, era auspicabile ma non prevedibile nei dati avuti a consuntivo visto il delicato momento che coincide con il classico "rompete le righe" e la chiusura delle attività di molte società sportive.
Il richiamo di un torneo arrivato ormai alla sua nona edizione è stato però troppo forte per rinunciare ad essere presenti e per questo vanno ringraziate senza ombra di dubbio tutte le società partecipanti coordinate da una macchina organizzativa che ha lavorato giorno e notte per buona riuscita dell'evento.
Archiviata la giornata inaugurale dedicata quasi interamente al Simposio e alla presentazione della due giorni di gare, la parola è passata finalmente al campo e dopo ben otto edizioni disputate su terreni di gioco in terra battura questa volta i ragazzi hanno potuto esprimere al meglio le loro potenzialità sul nuovissimo manto in erba sintetica del Nicola Vulcano, progetto voluto fortemente soprattutto dall'amministrazione comunale e realizzato in tempi brevissimi.
Le teste di serie dei due gironi, ossia Juve Stabia e Rappresentativa di Basilicata, hanno confermato le aspettative vincendo a punteggio pieno i rispettivi raggruppamenti ed offrendo una finale per il 1° e 2° posto di altissimo livello tecnico protrattasi fino ai tiri dagli undici metri che hanno premiato, alla fine delle ostilità, la selezione lucana. Gialloblù che, schierando solo ragazzi classe 2003, non hanno assolutamente demeritato mettendo in mostra un gioco lineare e gradevole; tra le individualità di spicco da segnalare le ottime prestazioni del centrale Bruno Lauro e del metronomo Antonio Caputo.
Lucani solidi dal punto di vista difensivo con il portiere Federico Siani a fare la differenza nella girandola dei rigori, parandone ben tre e segnando infine quello decisivo.
Conferma ancora una volta l'ottimo lavoro svolto con i giovani l'U.S. Castelluccio piazzatasi sul gradino più basso del podio dopo aver battuto per 3-1 lo Scanzano nella finale di consolazione ed aver avuto la meglio nel girone, con un perentorio 2-0, anche sull'Almas Roma.
I mister Sergio De Marco, Diego Ruggiero e Marco De Nicolo hanno ormai ben chiara la strada da intraprendere per non disperdere i talenti locali e della valle.
Nella "gara gold" che ha dato il via alle ostilità della domenica mattina arriva anche il primo successo in questa competizione ed in rimonta per la Frutteti di mister Massimiliano Mamini, alla prima partecipazione in assoluto.
Il grande successo della competizione può essere evidenziato anche sottolineando la buona presenza di pubblico equamente suddiviso fra addetti ai lavori, osservatori e allenatori di società professionistiche e semplici appassionati.
Premiazioni finali che hanno coinvolto, come promesso, anche il centravanti del Potenza Calcio Carlos Clay França che ha ricevuto il premio sportivo "Coppa Pollino".
Gradita presenza, nella giornata conclusiva, anche del presidente del Comitato Regionale di Basilicata Pietro Rinaldi e dell'assessore regionale Francesco Cupparo.
Entrambi si sono detti compiaciuti e soddisfatti dell'ottimo lavoro svolto dalla società U.S. Castelluccio ponendo ancora una volta l'accento sull'importanza delle strutture e del movimento giovanile in tutto il territorio per valorizzare al meglio i talenti e creare quello spirito di aggregazione che vada aldilà proprio dei confini regionali.
Per questo e per altri innumerevoli motivi l'appuntamento è rinnovato all'anno prossimo per un decennale ricco di novità con una comunità sicuramente in grado di sostenere ed ampliare l'offerta ricettiva strettamente legata alla competizione.
Si ringraziano, infine, Terna in qualità di main partner della manifestazione e tutti gli sponsor che hanno contribuito al buon esito dell'evento.



ALTRE NEWS

CRONACA

26/06/2019 - Basilicata: in un anno scoperti 122 evasori totali
25/06/2019 - Latronico diventa un paradiso fiscale per immigrati in pensione
25/06/2019 - Pignola (PZ): Evade dai domiciliari. Arrestato dai Carabinieri
25/06/2019 - Melfi. Furti: intercettato furgone con 110 pannelli fotovoltaici rubati

SPORT

26/06/2019 - Serie C, Picerno: dalla Turris arriva Vacca
26/06/2019 - Serie C, Picerno: resta anche il bomber Santaniello
26/06/2019 - Elettra Marconia incontra tifosi e imprenditori per presentare la nuova stagione
26/06/2019 - FIPAV Basilicata:TDR 2019, ottimi risultati per la selezione maschile

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

26/06/2019 Sospensione idrica a Senise

Senise: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica nella zona industriale sarà sospesa dalle ore 08:30 di oggi fino al termine dei lavori.

25/06/2019 Sospensione idrica a Rapone

Rapone: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in contrada Pediglione resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.

25/06/2019 Sospensione idrica a Muro Lucano

Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 07:30 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone: Raia dei Monaci, via Roma, via don Minzoni, via Appia (alta e bassa), via Serra.

EDITORIALE

Buttate le quote rosa come i reggiseni negli anni Settanta
di Mariapaola Vergallito

Puttane. Sante. Streghe. Oche. Chi lo ha detto che alla donna, nei secoli, non sia stato ritagliato un ruolo, riservato un posto incasellato nell’angolino di un mosaico quasi tutto maschile? E non parlo solo del mondo cattolico, come la citazione iniziale farebbe pensare (Guy Bechtel, Le quattro donne di Dio). La donna non è mai veramente stata ‘donna’ e basta. Puttane. Sante. Streghe. Oche. E quote rosa. Nel 2018, in occasione del settantesimo anniversari...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo