HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Eccellenza: la capolista impegnata in casa

15/03/2019



La quartultima giornata della massima divisione lucana vedrà la capolista Grumentum impegnata al “Cupolo” contro il Montescaglioso. I valdagrini ormai viaggiano spediti verso la Serie D e già domenica, per quanto sia difficile, potrebbero festeggiare la vittoria del campionato. Affinché ciò accada, gli uomini di Volini dovrebbero vincere e il Lavello non dovrebbe fare altrettanto in casa contro il Senise.
Il Melfi e la Vultur continuano la loro lotta punto a punto ricevendo, rispettivamente, il Moliterno e l’Avigliano.
In coda, dopo la sconfitta nel recupero, il Latronico proverà a fermare la corsa di un Metapontino lanciatissimo verso i play – off.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it

27^ giornata
Circolo Sport Vultur 1921 – Avigliano Calcio Pz; arb. Divietri di Venosa
Ferrandina 17890 – Real Tolve; arb. Contini di Matera
Grumentum Val d’Agri – Montescaglioso; arb. Foscolo di Potenza
Latronico Terme – Real Metapontino; arb. Lencioni di Lucca
Lavello – Real Senise; arb. Spinetti di Albano Laziale
Melfi – Moliterno; arb. Iurino di Venosa
Policoro – Ripacandida; arb. Caino di Moliterno
Pomarico – Murese 2000 Aurora; arb. Pignalosa di Matera

Classifica
Grumentum 67
Lavello 59
Melfi 57
Vultur 56
Metapontino 48
Senise 39
Policoro 37
Moliterno 35
Tolve 31
Montescaglioso 27
Pomarico 26
Ferrandina 24
Avigliano 21
Ripacandida 21
Latronico 18

Murese 14

Prossimo turno, domenica 24 marzo ore 15
Avigliano Calcio Pz – Grumentum Val d’Agri
Lavello – Latronico Terme
Moliterno – Policoro
Montescaglioso – Pomarico
Murese 2000 Aurora – Melfi
Real Metapontino – Circolo Sport Vultur 1921
Ripacandida – Ferrandina 17890
Senise – Real Tolve


ALTRE NEWS

CRONACA

22/03/2019 - Minaccia la moglie, arrestato a Matera
22/03/2019 - Acerenza: arrestato due volte in due giorni dai carabinieri
21/03/2019 - Viggianello: celebrata la giornata della memoria contro la mafia
21/03/2019 - Rifiuti, l’Ue condanna l’Italia per 44 discariche , 23 sono in Basilicata

SPORT

22/03/2019 - Bernalda Futsal,verso l'Altamura. Il dg Mazzei:“attenzione alle loro ripartenze"
22/03/2019 - Promozione: Lauria è pronta a far festa, triplo salto a un passo
22/03/2019 - Eccellenza: per il Grumentum appuntamento con la storia
21/03/2019 - La Volley Academy Matera chiude la stagione regolare al secondo posto

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

21/03/2019 Basilicata: al voto 573.970 elettori

Sono 573.970 gli elettori che domenica prossima, 24 marzo, voteranno in Basilicata - in 681 sezioni, dalle ore 7 alle 23 - per eleggere il presidente della Regione e i 20 componenti del consiglio regionale. E' quanto emerge dai dati forniti dalle prefetture di Potenza e Matera. Il comune della provincia di Potenza dove vi sono meno elettori è San Paolo Albanese (310); in provincia di Matera il comune con meno elettori è Cirigliano (387).Ansa

20/03/2019 Vito Pace confermato presidente Consiglio Notarile

Il Consiglio Notarile Distrettuale di Potenza, Lagonegro, Melfi e Sala Consilina ha riconfermato, all'unanimità, per il triennio 2019/2021, quale Presidente il Notaio Vito Pace e quale Segretario il Notaio Francesco Carretta. Gli altri componenti sono i Notai : Adele De Bonis Cristalli (tesoriere); Antonio Di Lizia, Annamaria Racioppi, Angelo Pasquariello e Agostino Rizzo.

19/03/2019 Sospensioni Idriche del 19 marzo 2019

Tricarico: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

A causa di un guasto sulla condotta adduttrice del Frida, nella giornata odierna si potrebbero verificare cali di pressione o interruzione idriche fino al termine dei lavori di riparazione.


EDITORIALE

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo