HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Fidal Montagna: cerimonia di premiazione 2018

7/11/2018



Si terrà Sabato 10 Novembre 2018 a Veglie Le la Cerimonia conclusiva del Campionato Interregionale Corsa in Montagna Fidal Sud nella quale saranno premiati i vincitori delle diverse categorie delle gare disputate nel corso del 2018. La Cerimonia di Premiazione (dopo Ruvo-BA nel 2015, Chiaromonte-PZ nel 2016, Castrovillari-CS nel 2017) si svolgerà presso l’Ex Convento dei Francescani a Veglie-LE a partire dalle ore 17.30.

Prima dell’evento pubblico, il Convento ospiterà alle ore 16.00 la riunione dei comitati organizzatori di Basilicata, Calabria, Puglia e Campania per definire il programma del Campionato 2019.

Durante la cerimonia saranno premiati dai Consiglieri Federali FIDAL i campioni interregionali di corsa in montagna provenienti da Puglia, Basilicata, Campania e Calabria. In particolare i premi, offerti dagli sponsor tecnici DAIGO / SCARPA / NOENE, andranno ai primi 5 classificati di ogni categoria FIDAL.

I Comitati regionali Fidal di Basilicata e Calabria in considerazione dell’accresciuto interesse per il settore della Corsa in Montagna allo scopo di valorizzare ed incentivare la partecipazione alle manifestazioni inserite nei rispettivi calendari regionali istituiscono un “circuito” composto da 9 gare :

13/05 Porto Selvaggio Le ; 02/06 Chiaromonte Pz ; 17/06 Gagliano del Capo Le ; 23/06 Eboli Sa ; 08/07 San Severino Lucano Pz ; 05/08 Saracena (loc. Masistro) Cs ; 26/08 Terranova di Pollino Pz ; 02/09 Cisternino Br e 07/10 Castrovillari Cs .


I premiati LUCANI sono : Mongelli Lidia 1° cat. , Bizzarra Angela 2°cat , Caputo Giovanna 3°cat , Lo Vaglio Egidio 2° cat. , Lufrano Francesco 2° cat. , Di Noia Dorian 3° cat. , Mitidieri Giuseppe 3° cat. , Figundio Antonio 5° cat. e Viola Antonio 5° cat per la CorrerePollino Pz e Manolio Maria C. , Stigliano Francesco e Ricciardi Beatrice dei Lucani FreeRunners Mt.


Nella classifica di società su quasi 200 societa partecipanti.. la CorrerePollino si piazza come seconda squadra femminile e maschile. Mentre nella Classifica generale combinata dietro a CorriCastrovillari Cs e davanti a asd Nocincorsa Ba.

CLASSIFICA SOCIETA’ 2018 (Maschi e Femmine):

ASD CORRICASTROVILLARI
ATLETICA CORREREPOLLINO
ASD NOCINCORSA
SALENTO IN CORSA VEGLIE
ATLETICA CAPO DI LEUCA


ALTRE NEWS

CRONACA

23/03/2019 - Aliano. Coltelli e armi nello zaino, denunciato
23/03/2019 - Irsina: sorpresi a rubare rame. Arrestato 20enne e denunciato un minorenne
23/03/2019 - Lavello: Arrestati autori di un furto ai danni di una azienda agricola in Puglia
23/03/2019 - Le poesie di Cascini alla Casa circondariale di Potenza

SPORT

23/03/2019 - Geosat Geovertical Lagonegro,gli ultimi appuntamenti della regular season
23/03/2019 - Terza giornata del campionato lucano di tennis di serie C
23/03/2019 - Serie D, G/H: la capolista Picerno sul difficile campo della Sarnese
22/03/2019 - Matera,iI concentramento camp. hockey su pista femminile

Sommario Cronaca                        Sommario Sport






    

NEWS BREVI

23/03/2019 Sospensioni idriche 23 marzo 2019

Francavilla in Sinni: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori.

22/03/2019 Sospensione idrica a Matera

Maratea: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in zona Fiumicello sarà sospesa dalle ore 14:30 di oggi fino al termine dei lavori.

21/03/2019 Basilicata: al voto 573.970 elettori

Sono 573.970 gli elettori che domenica prossima, 24 marzo, voteranno in Basilicata - in 681 sezioni, dalle ore 7 alle 23 - per eleggere il presidente della Regione e i 20 componenti del consiglio regionale. E' quanto emerge dai dati forniti dalle prefetture di Potenza e Matera. Il comune della provincia di Potenza dove vi sono meno elettori è San Paolo Albanese (310); in provincia di Matera il comune con meno elettori è Cirigliano (387).Ansa

EDITORIALE

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo