HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Serie D, Mitro (dg Picerno): ‘Play off obiettivo minimo’

12/09/2018



La Polisportiva Az Picerno sta per iniziare un campionato che la vedrà grande protagonista. La società, che proprio ieri ha messo a segno altri due colpi di mercato, ha messo a disposizione del nuovo tecnico Domenico Giacomarro un organico di alto livello, che in Coppa Italia ha già fatto vedere cosa sia in grado di fare battendo domenica scorsa in corsa per 2 a 0 il Castrovillari (Girone I). Ne abbiamo parlato con Enzo Mitro, ex guardialinee in Serie A e direttore generale dei melandrini.

Direttore, l’arrivo di Giacomarro possiamo interpretarlo come l’intenzione della società di alzare l’asticella?
Innanzitutto, diciamo che chi lo ha preceduto (Pasquale Arleo, ndr) negli ultimi due anni e mezzo ha fatto molto bene. Ogni allenatore ha il suo modo e metodo di gioco ma quest’anno, rispetto al passato, abbiamo investito di più e costruito una squadra per cercare di fare qualcosa di importante. E, come ha detto il nostro presidente che è qui a Picerno (Donato Curcio, ndr), abbiamo investito di più sulla qualità e quantità dei giocatori. Abbiamo una panchina lunga, per cui possiamo affermare di aver messo a disposizione del tecnico 20 titolari e non 11.

L’obiettivo minimo è raggiungere i play – off?
Se vogliamo fare meglio dell’anno scorso non può che essere questo, perché abbiamo chiuso il campionato immediatamente sotto la zona play – off.

A suo avviso quali sono le squadre del girone che partono per vincere?
Il girone H è un raggruppamento che presenta tante insidie sia dal punto di vista tecnico, che agonistico. La Puglia e la Campania hanno sempre avuto squadre importanti e blasonate. Basti pensare che noi, già alla prima di campionato, ce la vedremo con il Savoia che è una di queste ed è una compagine ben organizzata che sicuramente vorrà fare bene. Poi ci sono piazze importanti come Taranto e Cerignola, che ha fatto grandi investimenti, o le stesse Altamura e Gravina. Senza dimenticare le neopromosse come il Fasano che nascondono sempre grandi insidie. Insomma, sarà un bel campionato e anche difficile. Anche perché sono sempre convinto che quello H sia tra i gironi più complicati.

Lo scorso anno secondo tutti è stato il girone più difficile, pensa possa esserlo anche quest’anno?
Sì. È sempre stato così perché ribadisco che tradizionalmente è sempre stato formato da squadre, ad esempio come quelle che ho citato prima, che nulla hanno a che vedere con questa categoria e che hanno fatto la storia del calcio meridionale. E poi ci sono grandi organizzazioni che adesso vanno per la maggiore come Altamura, Cerignola o Gravina che sono di grande rilievo. Mi ripeto dicendo che sarà un bel campionato nel quale la componente tecnica verrà affiancata da quella agonistica, perché si giocherà contro squadre che riempiono i propri stadi e che avranno anche tanti tifosi al seguito.

Sono vere le voci secondo le quali quest’estate avreste chiesto di essere inseriti nel Girone I?
Ne abbiamo discusso e qualora ce ne fosse stata la possibilità, perché no. Ne avevamo parlato soprattutto dopo aver saputo dell’eventualità dell’inserimento del Bari nel girone H. Di cui non dimentichiamo fa parte anche l’Andria: altra compagine che nulla ha a che vedere con la Serie D e che dovremo affrontare. Ma non avevamo fatto alcuna richiesta ma, eventualmente, ci eravamo detti disponibili ad andare nel girone I.

Partendo dalla conferma di Esposito, a suo avviso finora quale reparto è stato rinforzato maggiormente?
La squadra che ha battuto domenica scorsa il Castrovillari in Coppa Italia era formata da 10 giocatori nuovi su 11 scesi in campo dall’inizio. Abbiamo rinforzato l’attacco con l’ingresso di Santaniello, e non sto qui a dire quanto sia importante avere in rosa una punta come lui. Abbiamo preso Fontana in difesa e Pitarresi a centrocampo, dove siamo migliorati tanto attraverso l’inserimento di altri nuovi elementi provenienti dall’Igea Virtus che ha vinto gli ultimi play – off. Ma il vero punto di forza credo potrebbe essere rappresentato dall’aver tesserato, anche quest’anno, ottimi Under che alla fine ritengo siano quelli che possano davvero fare la differenza. I nostri saranno senza dubbio all’altezza della situazione e potranno far stare tranquilli l’allenatore e i tifosi.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it


ALTRE NEWS

CRONACA

25/09/2018 - Fiumicino:coppia di Potenza denunciata per furto di gioielli
25/09/2018 - In manette cittadino romeno per violenze e sfruttamento
24/09/2018 - San Costantino Albanese: muore mentre salda un tubo in metallo
24/09/2018 - Sanità:liberi ex dg e dirigente Asl Bari

SPORT

25/09/2018 - Promozione: il Lauria batte la Santarcangiolese di fronte al pubblico amico
25/09/2018 - A Potenza l’assemblea straordinaria elettiva del crb
24/09/2018 - La Basilicata ha partecipato al trofeo CONI Kinder+sport 2018
24/09/2018 - Promozione: comanda il Brienza. Salgono Lauria, Venosa, Bella e Possidente

Sommario Cronaca                        Sommario Sport



    

NEWS BREVI

25/09/2018 Sospensioni idriche 25 settembre 2018

-Policoro: a causa di un guasto improvviso è stato necessario sospendere l'erogazione idrica in via Gonzaga nel tratto compreso tra via Bologna e 1° Traversa. Il ripristino è previsto al termine dei lavori.

24/09/2018 Sospensione idrica in Basilicata

-Genzano di Lucania: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 15:30 di oggi fino al termine dei lavori, nelle seguenti vie: Monte Grappa, Monte Bianco, Rione Matteotti e zone limitrofe.
-Bella: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l’erogazione dell’acqua potabile sarà sospesa nell'intero abitato, a giorni alterni a partire da oggi, dalle ore 18.30 alle ore 06:00 del giorno seguente, salvo imprevisti

24/09/2018 Marsico Nuovo, oggi firma protocollo intesa per combattere usura

"Oggi pomeriggio, nella Sala consiliare del Comune di Marsico Nuovo alle ore 16.30, alla presenza del Prefetto Dott.ssa Giovanna Cagliostro, sarà firmato un Protocollo d'Intesa tra i sindaci e gli amministratori dei Comuni della Val d'Agri (Grumento Nova, Marsico Nuovo, Marsicovetere, Paterno, Sarconi, Tramutola e Viggiano) e la Fondazione nazionale Interesse Uomo, presiduta da Don Marcello Cozzi".
Lo comunicano in una nota i promotori dell'iniziativa.
"Il protocollo, nato da un percorso di confronto tra le parti, intende promuovere una collaborazione tra enti pubblici e associazioni impegnate nel sociale per sostenere, quanti fortemente sovraindebitati sono maggiormente esposti al rischio usura e a quanti, già vittime di usura, intendono avviare il difficile percorso della denuncia".

L'eredità di Angela
di Mariapaola Vergallito

Angela Ferrara viveva in un paese, Cersosimo, che siamo abituati a raccontare soltanto spulciando le colonnine infinite dei dati sullo spopolamento. Un paese incastonato tra le montagne del Pollino, in una valle bellissima; uno di quei borghi che non vedi da lontano, ma solo quando esci dalla statale per aggrapparti nei tornanti che collegano l’entroterra lucano a quello calabrese. Negli anni saranno stati tanti i giovani che hanno guardato questo paese con...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo