HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

La voce della Politica

Idv, Laurenzana: verso lista unica di intesa popolare

19/03/2014

Una lista unica di intesa popolare per il nuovo governo comunale di Laurenzana. E’ la proposta emersa in un’affollata assemblea promossa da Gaetano Cantisani, consigliere comunale e dirigente regionale di Italia dei Valori, con il coinvolgimento di tutte le forze politiche ed associative. E’ una proposta – come ha spiegato lo stesso Cantisani nell’introduzione – fortemente innovativa nel metodo e nel merito. In sintesi, tutti i soggetti-rappresentanti della politica Locale si ritrovano intorno ad un unico tavolo politico programmatico e ciascuna forza politica locale indica: un solo candidato che farà parte della Lista Unica. Il Candidato accetterà il Regolamento delle Primarie di Coalizione che saranno organizzate in una settimana e svolte entro la prima settimana di aprile; il Candidato della Listache avrà raccolto maggiori consensi (risultanti dal voto delle primarie) sarà il Capolista della Coalizione politica. Quanto alla nuova giunta comunale si pensa di ristrutturarla con il Vice Sindaco che resti in carica 1 anno ed avrà il compito di coordinare le attività interne e degli assessori comunali; sarà sostituito (a turno) dal primo Assessore (più eletto o più anziano). Gli assessori dovranno rimanere in carica 2 anni e saranno sostituiti a turno dai due Consiglieri Comunali (partendo dal più anziano o dal più votato). La Giunta inoltre prevede l’ingresso di una nuova figura istituzionale: l’assessore Esterno di Quartiere: Ciascuna delle Cinque Contrade avrà (a turno) il suo assessore all’interno della Amministrazione Comunale, che sarà riconosciuto dalla Contrada e raccoglierà tutte le istanze del quartiere (con un meccanismo appresso indicato) e le avvierà a soluzione all’interno della Amministrazione Comunale. Questo assessorato rappresenterà la cerniera fra la popolazione e l’Amministrazione e avrà a disposizione un numero verde a cui il cittadino potrà segnalare (gratuitamente) le sue richieste.
Con questo criterio – è stato sottolineato - è garantita la turnazione di tutte le figure che fanno parte della Lista Unica di Intesa Popolare, in rappresentanza del popolo. In tal modo, ciascunComponente della Listapotrà esercitare una funzione di controllo dell’intera macchina amministrativa. E si eviterà di avere delle figure inutili, o peggio, nella medesima postazione per cinque anni. Pertanto, a turno, ciascuna figura, al termine del mandato, avrà ricoperto tutte le cariche all’interno della Giunta Comunale (salvo rinunce personali). Dopo il primo turno, il sistema di controllo reciproco fra tutte lefigure istituzionali del Comune, farà funzionare al meglio la struttura organizzativa del Comune, a beneficio del popolo.Un progetto che ruota intorno ad un nuovo Municipio: la Casa del Popolo sarà una Struttura Aperta a chiunque voglia guardarci dentro direttamente o attraverso il meccanismo della trasparenza On Line (in rete). Tutte le deliberazioni, per esteso e per intero, verranno pubblicatesul sito del Comune, al fine di garantire la massima trasparenza.
La sinergia fra le risorse umane, intellettuali, di categoria, a vario titolo presenti nell’assemblea – commenta Gaetano Cantisani - è il segnale della ferma volontà di abbattere i vecchi pregiudizi discriminatori a danno dei divergenti e dei non allineati. La cittadinanza ha mandato un perentorio segnale di inversione di tendenza rispetto alle vecchie logiche di contrapposizione fra le parti politiche. Tutti uniti in un'anica direzione costruttiva ed interattiva. Il vento del cambiamento è iniziato a spirare anche a Laurenzana.



archivio

ALTRI

La Voce della Politica
16/08/2018 - La torre (FILCA CISL): 'strade lucane inadeguate ma lavori procedono a rilento'

Avviare un approfondito monitoraggio delle infrastrutture stradali lucane e accelerare i progetti di manutenzione e ammodernamento già approvati o in corso di realizzazione. A pochi giorni dalla tragedia di Genova il segretario generale della Filca Cisl Basilicata, Michele L...-->continua

16/08/2018 - Melfi, nessun pericolo per acque potabili area industriale

"Nel mese di luglio si è diffusa la convinzione che ci sarebbe stata la contaminazione o quanto meno il pericolo di contaminazione dell’acqua potabile, in collegamento con l’inceneritore ex Fenice, localizzato nell’area di San Nicola di Melfi.

La pres...-->continua

16/08/2018 - Crollo ponte Genova: Vaccaro (UIL) e Lombardi (feneal), basta polemiche

Basta pensare ad interventi a tragedia avvenuta. Anche in Basilicata c’è ancora molto da fare e subito per mettere in sicurezza strade, territorio, scuole, edifici pubblici e case. A sostenerlo sono i segretari regionali della Basilicata della Uil Carmine Vacc...-->continua

14/08/2018 - Crollo ponte Genova, geologi: necessaria una politica di prevenzione

“Il crollo del ponte autostradale Morandi avvenuto oggi a Genova, che si sarebbe verificato per cause di natura strutturale, conferma ancora una volta la necessità di dare avvio a una svolta culturale che veda finalmente l'adozione di un vero piano nazionale d...-->continua

14/08/2018 - Tragedia a Genova, Spera (Ugl): “Vicinanza e solidarietà”

“Una tragedia che ci sentiamo condividere nel dolore immenso quella che ha colpito la città di Genova per le tante persone colpite dal crollo del viadotto Polcevera”.
Con questo sentimento di tristezza, lo dichiara a nome di tutta la federazione nazionale ...-->continua

14/08/2018 - Genova, Crollo ponte: cordoglio dell’Ugl Matera

“Cordoglio dall’Ugl Matera per la grave tragedia che ha colpito il capoluogo ligure a seguito del crollo del ponte 'Morandi' sulla A10. Genova appartiene sentimentalmente e col cuore al territorio lucano, principalmente al territorio Tursitano (MT) da quando n...-->continua

14/08/2018 - Cordoglio Franconi per crollo ponte a Genova

In un messaggio indirizzato al presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, la vice presidente della Regione Basilicata, Flavia Franconi, ha espresso vicinanza e solidarietà alla comunità genovese, manifestando il cordoglio del popolo lucano per la grave t...-->continua






WEB TV
Dice che era un bel torrente ma non andava più al mare
di Mariapaola Vergallito

“Dice che era un bel progetto e serviva a creare/ la deviazione di un torrente per distrarlo dal mare; ma dall’idea alla realizzazione passarono 40 anni, giusto il tempo di essere deviata e l’acqua cominciò a far danni”.

Scusate, non ho resistito. E’ 4 marzo, del resto, e chiedo scusa a Lucio Dalla per questa scapestrata citazione. C’è qualcun altro, però, che dovrebbe chiedere scusa, oggi. Proprio oggi che il torrente Sarmento, deviato in parte dal suo corso naturale, immette un bottino idrico di 80 milioni di metri cubi in più all’anno nel grande invaso di Montecotugno. Serve a completare lo schema idrico del Sinni, per un progetto cominciato negli anni Settanta, quando la Democrazia Cristiana e il Partito Comunista erano i due grandi partit...-->continua




Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo