HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Matera:un convegno dedicato alla chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari

30/06/2016

Nel bellissimo Palazzo Lanfranchi lo scorso 25 giugno sono stati organizzati due eventi culturali: il Convegno Nazionale: “Chiusura OPG: dall’internamento e segregazione alla cura e reinserimento sociale. Criticità e prospettive”, la mostra “ I volti dell’alienazione” , disegni di Roberto Sambonet.
La scelta del luogo è un omaggio a Matera, Capitale Europea della Cultura.
I due eventi sono stati promossi dalla Società della Ragione ONLUS, impegnata da anni sulle tematiche del carcere, della giustizia e dei diritti umani; dall’Associazione Culturale “Mens Libera et Feconda” [ sei cappelli per pensare ] e dal Polo Museale Regionale di Basilicata.
Il Convegno è stato realizzato con la collaborazione di StopOPG, di Con/F/Basaglia, di Psichiatria Democratica, della Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Lagonegro, del Ministero Salute e della Regione Basilicata.
Ha aperto i lavori la Dott.ssa Alfonsina Guarino, Presidente dall’Associazione Culturale “Mens Libera et Feconda” [ sei cappelli per pensare ], nonché Direttore CSM ASP.
Dopo i saluti delle autorità e gli interventi dei numerosi relatori, ha concluso i lavori il Sottosegretario alla Salute con Delega agli OPG Vito De Filippo.
Sono trascorsi 15 mesi, dal termine ultimo fissato il giorno 31 marzo 2015, dopo due proroghe, per la Chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, luoghi definiti dal Presidente Napolitano “indegni di una società civile”, a causa dei trattamenti inumani che si praticavano; messi in luce dalla Commissione di Inchiesta Parlamentare sul S.S.N., guidata da Ignazio Marino.
Un’altra battaglia di civiltà si è realizzata, dopo quella relativa alla chiusura dei manicomi civili, sancita dalla Legge 180.
Grazie al lavoro svolto in questi mesi dal Commissario Dott. F. Corleone, sono stati chiusi gli OPG di Napoli, Reggio Emilia e Aversa. Sono in via di chiusura l’OPG di Montelupo Fiorentino e Barcellona Pozzo di Gotto,
La maggior parte delle Regioni ha attivato le REMS (Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza), strutture nelle quali inserire i pazienti psichiatrici , autori di reato, ai quali sono applicate misure di sicurezza detentive, considerati pericolosi socialmente.
Il Processo non è concluso, è complesso ed irto di difficoltà. E’ necessario monitorare la qualità dell’assistenza erogata nelle REMS al fine di evitare che si creino situazioni di neomanicomialità.
Nel Convegno sono state poste una serie di criticità e riflessioni:
- la Legge 81/2014 riesce ad essere pienamente rispettata utilizzando l’inserimento nelle REMS come extrema ratio e privilegiando la prescrizione di misure di sicurezza non detentive con la presa in carico da parte delle strutture del Dipartimento di Salute Mentale?
- Il codice penale che risale al 1930 e il concetto di pericolosità sociale vanno rivisti?

E’ da premettere che la Legge 81/2014, molto innovativa, ha già stabilito che l’accertamento della pericolosità sociale è effettuato sulla base delle qualità soggettive della persona e non in relazione alla mancanza di progetti terapeutici o all’assenza di reti naturali (famiglie) o istituzionali (strutture nelle quali curare i pazienti, autori di reato).
Per la Dott.ssa A. Guarino “I servizi psichiatrici vanno riqualificati e potenziati per garantire il Diritto alla Salute Mentale dei cittadini e realizzare la Salute Mentale di Comunità.
I servizi devono essere luoghi aperti, accoglienti, attraversabili, che spostino il baricentro verso altri luoghi della città di cui riappropriarsi, contaminando la Salute Mentale in uno scambio interattivo.
I servizi devono essere orientati alla recovery , prendendo in carico la persona nella sua complessità con i bisogni, i vissuti, i desideri, i sogni, i possibili fallimenti. La persona affetta da disagio psichico ha bisogno di sentire accanto l’operatore che crede in lui; che crede che può farcela e può riprendere in mano la propria vita; sentendosi il protagonista del proprio progetto e del proprio futuro”.
L’Italia è il modello dell’assistenza psichiatrica nel mondo ed è una delle realtà più avanzate tra i Paesi Occidentali anche se, nella suddetta, i diritti della persone affette da disagio psichico talvolta sono violati. Ricordiamo la morte, ad es. del Sig. Mastrogiovanni dopo 87 ore di ininterrotta contenzione nel reparto di psichiatria di un ospedale della Campania o di altre persone decedute durante i trattamenti sanitari obbligatori (TSO), per una gestione non corretta degli stessi.



Durante il Convegno i partecipanti hanno potuto fruire della rappresentazione teatrale
“ Assassinato dalla vita - Frida il suo rabbioso amore” (estratto) a cura di Eva Immediato, attrice teatrale , accompagnato dal suono e vibrazioni con campane tibetane di V. D’Orsi, musicoterapeuta.
La Mostra “ I volti dell’alienazione” comprende i disegni che Roberto Sambonet, artista milanese, ha realizzato in un manicomio del Brasile tra il 1951-1952 scavando nella sofferenza degli internati e mostrando emozioni, sentimenti.
La Mostra curata da Ivan Novelli e Franco Corleone in collaborazione con l’archivio pittorico Roberto Sambonet e il Polo Museale Regionale della Basilicata è aperta tutti i giorni a Palazzo Lanfranchi fino al 31 luglio 2016 dalle ore 9.00 alle ore 20.00; il mercoledì dalle ore 11.00 alle ore 20.00.



archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
21/03/2019 - La compagnia teatrale “Lu Uarniedd” a sostegno di VivereDonna

Domani, venerdì 22 marzo, alle ore 20.30, al teatro “Don Bosco” di Potenza, la compagnia teatrale “Lu Uarniedd” porta in scena la commedia in dialetto potentino in due atti “Povr a chi car malat”.
La rappresentazione scenica, scritta, diretta e interpretata da Vincenzo ...-->continua

21/03/2019 - Marconia,presentazione romanzo “Limpermanenza” di Anna Maria Basso

Con la presentazione del romanzo “Limpermanenza” di Anna Maria Basso, Manni Editore, si concluderà la 5^ edizione della rassegna d’arte al femminile “Marzo in Rosa” organizzata dall’Associazione Culturale Ce.C.A.M. di Marconia. L’incontro culturale si svo...-->continua

20/03/2019 - Laboratori diffusi per Matera2019. Ecco come iscriversi

“Laboratorio artistico diffuso”, in più Comuni della Basilicata, con la direzione artistica del Centro Mediterraneo delle Arti diretto da Ulderico Pesce. Dal Campus universitario di Matera, dove ogni lunedì, dalle ore 15 alle ore 19, si tengono lezioni sul “me...-->continua

20/03/2019 -  XXIV Giornata della Memoria in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Si svolgerà a Padova e in contemporanea in tanti luoghi in tutta Italia la XXIV Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie “Orizzonti di giustizia sociale".
Come ogni anno, nel primo giorno di primavera, simbolo di...-->continua

E NEWS





WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo