HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

Milano. ‘Il tramonto nell'arte’- Personale di Santina Portelli

20/11/2018

Non mi capita spesso di emozionarmi e di commuovermi così tanto, alle frequenti mostre di pittura a cui assisto. E' scontato in partenza che una qualsiasi mostra di quadri ti lasci qualcosa dentro, se la vivi con la giusta partecipazione. Quello che mi è successo , penso anche a tutti gli altri visitatori, alla mostra di Santina Portelli, ha superato ogni limite e colpito, oltre ogni immaginazione, l'animo dei visitatori.
Santina, siciliana di origine, è un'autentica artista, affetta da tetraplegia spastica sin dalla nascita, priva di mani e piedi, il terribile male che la costringe a vivere sulla carrozzella, in uno stato quasi vegetativo. Una situazione che avrebbe troncato la vita di chiunque, ma che non è riuscito ad annichilire del tutta la mente e la volontà di questa sventurata ragazza. Lo dimostra la sua "Personale" d'arte presso la Piccola sagrestia del Chiostro del Bramante, nella Basilica di Santa Maria delle Grazie , esposizione , ottimamente organizzata dall'Associazione Arte Ba-Rocco di Milano, presieduta da Rocco Basciano, fondatore e presidente, che si avvale della preziosa collaborazione artistica di Marilena Nocilla, pittrice e scrittrice di valore.
L'inaugurazione è avvenuta sabato 17 novembre , in un luogo tra i più significativi Milano, che ha visto passare, nei secoli, Bramante e Leonardo Da Vinci. Il Dott. Giuseppe Oreste Pozzi, ha presentato l'artista e le sue opere, alla presenza, tra gli altri, di Antonio Barbalinardo, vice presidente della Fondazione " Carlo Perini", di Alessandro De Chirico, Consigliere del Comune di Milano, Marco Fanuzzi del quotidiano online www.oltrefreepress e di un pubblico attento e partecipativo.
EventBrite, in un recente articolo, ha ben descritto la figura della pittrice Santina Portelli, come impara a dipingere, fin da piccola, con la bocca. Frequenta diversi laboratori, studiando storia dell’arte e sperimentando varie tecniche e stili. A metà degli anni 60 e precisamente nel 1966, Santina diventa borsista della V.D.M.F.K., www.vdmfk.com, Associazione mondiale che promuove la formazione e il lavoro dei pittori che dipingono con la bocca e/o con il piede, di cui attualmente è socia e conosce la Pittura come lavoro. Negli anni 70, sperimenta una forma di pittura che lei stessa definisce " "Pittura di scontro o di stomaco", attraverso la quale riusciva a comunicare tutti i suoi stati d’animo.
Nel 1985, si laurea in psicologia clinica e inizia a collaborare con l’Università La Sapienza di Roma e l’Università Bicocca di Milano, per la formazione d’insegnanti e psicologi e sperimenta la Pittura come Scelta e come forma d'Incontro. E' socia dell'associazione SPAM di Verona, dove mette a disposizione la sua arte per la realizzazione di graziosi gadgets, quali foulard, orologi, calendari, etc. Ha anche uno studio d'arte "Il Rifugio di Santina Portelli", dove tra tele, colori e pennelli, Santina si rifugia e dà vita alle sue composizioni, ritrovando se stessa e la sua eccellente creatività.
E' una mostra assolutamente da visitare, se non altro per capire la volontà di questi sfortunati ragazzi, i cui lavori arrivano, soprattutto in occasione di Natale e Pasqua, nelle case della maggior parte degli italiani. Meritano il nostro aiuto incondizionato, non tanto per motivi economici, ma come segno di incoraggiamento e di ammirazione per il loro lavoro artistico ed umano.
Per maggiori informazioni visitate i siti: www.linvisibilepresente.it e www.abilityart.it.
La Mostra resterà aperta fino al e dicembre con i seguenti orari; lunedì- sabato 15-19: domenica 10-12, 16-19. con ingresso in via Caradosso. I quadri sono regolarmente in vendita , il cui ricavato va alla SPAM di Verona.
Il presidente Rocco Basciano ha ringraziato i monaci Domenicani di Santa Maria delle Grazie, per la disponibilità ed il piacere che hanno trasmesso nell'offrire un luogo così prestigioso e singolare dal punto di vista artistico, luogo sacro che la "grande" Santina Portelli ha ampiamente dimostrato di poter meritare, come se fosse stato proprio un dono divino, a ricompensa del coraggio con cui conduce la vita stessa, nonostante l'evidente stato fisico.

Giovanni Labanca




archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
18/12/2018 - A Natale la Sagra della Strazzata all’ombra di Federico

Una tre giorni all’insegna dei sapori tradizionali organizzata dalla Pro Loco Castel Lagopesole, dall’Associazione “Il Cigno” e dalla EuroCast Eventi in attesa del Natale. La piazza del borgo federiciano ospiterà, infatti, dal 21 al 23 Dicembre 2018 l’edizione invernale dell...-->continua

18/12/2018 - Scuola Bramante,attività di laboratorio e mercatini di Natale

Dopo il grande successo riscontrato dal Presepe Vivente, proposto dalle classi III A e B primaria dell’Istituto Comprensivo “Bramante” di Matera nella suggestiva location di Masseria Radogna, nel cuore del Parco della Murgia Materana, è già tutto pronto per un...-->continua

18/12/2018 - Teatro “Don Bosco” di Potenza,va in scena “Povr a chi car malat”

Giovedì 20 dicembre, alle ore 20.30, al teatro “Don Bosco” di Potenza, la compagnia teatrale “Lu Uarniedd” porterà in scena la commedia in due atti, in vernacolo potentino, “Povr a chi car malat”.
La rappresentazione teatrale scritta, diretta e interpretat...-->continua

18/12/2018 - Il Premio Siris diventa Premio Siris-Sud e Premio Siris-Gigi Giannotti

Il Premio Siris-Sud volge lo sguardo non solo alla Basilicata, ma alle personalità del Sud Italia che si sono distinte per il valore delle proprie opere. Non più un Premio ai grandi della Basilicata, ma dalla Basilicata un premio ai grandi uomini del Sud. Per ...-->continua

E NEWS



WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo