HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

ANT:solidarietà, prevenzione ed educazione alla resilienza per le scuole

6/09/2018

Solidarietà, salute, prevenzione ma anche acquisizione di competenze ed educazione alla resilienza: al via il nuovo anno scolastico con Fondazione ANT e i suoi percorsi formativi diretti agli allievi e agli studenti delle scuole primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado. La scuola rappresenta un luogo privilegiato nel quale imparare e sperimentare i principi di partecipazione e impegno nella vita della comunità. Concetti come solidarietà, volontariato, salute e corretta alimentazione possono essere facilmente appresi attraverso il contatto diretto con gli operatori e gli psicologi ANT.

Fondazione ANT Italia ONLUS e Associazione Amici ANT propongono delle azioni gratuite per le scuole, rivolte a studenti, insegnanti e genitori, con l’obiettivo di potenziare l’offerta formativa offrendo materiali didattici e spunti per le attività extrascolastiche. A seconda delle fasce di età si può scegliere tra diversi percorsi, alcuni legati all’ambito della solidarietà e del volontariato, altri dedicati alla sfera della salute fino al progetto “Cominciamo dalla fine – Conversazioni in classe sul tema della malattia e della perdita”. Due i progetti speciali in ambito culturale: la mostra-museo del cinema allestita ogni anno nella sede ANT di Bologna e Keep calm and don’t fake, progetto attivo solo sul territorio umbro, per fornire agli studenti le conoscenze essenziali per comprendere l’attendibilità di una notizia o di un’informazione, con particolare riferimento all’ambito scientifico.

Tra le proposte per gli studenti più grandi sono da segnalare anche progetti di alternanza scuola-lavoro (come il progetto Farmaco Amico per il recupero dei farmaci ancora utilizzabili) e di volontariato giovanile (nel Bolognese anche il progetto Sayes coordinato da Volabo) che hanno così l’opportunità di avvicinarsi, tramite la scuola, al mondo del lavoro e acquisire crediti formativi utili al curriculum scolastico. Nel corso del 2017, solo a Bologna, ANT ha ospitato circa 70 studenti per il progetto di alternanza scuola-lavoro: Nel primo approccio istituzionale al mondo del lavoro - hanno scritto gli allievi del Liceo Minghetti di Bologna al termine dell’esperienza - l’incontro con Fondazione ANT ci ha permesso di cogliere direttamente alcuni tra gli aspetti migliori di ciò che il termine «lavoro» può significare: un lavoro che, prescindendo completamente dalle dinamiche del profitto, vede l’uomo come centro esclusivo del proprio interesse; un lavoro finalizzato alla tutela della vita, alla ricerca medica, al sostegno fisico, psicologico e sanitario del malato oncologico e dei suoi familiari.

Per informazioni sui percorsi disponibili nelle diverse zone consultare ant.it, oppure scrivere a formazione@ant.it.

Profilo Fondazione ANT Italia Onlus

Nata nel 1978 per opera dell’oncologo Franco Pannuti, dal 1985 a oggi Fondazione ANT Italia ONLUS – la più ampia realtà non profit per l’assistenza specialistica domiciliare ai malati di tumore e la prevenzione gratuite – ha curato circa 125.000 persone in 10 regioni italiane (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Toscana, Lazio, Marche, Campania, Basilicata, Puglia, Umbria). Ogni anno 10.000 persone vengono assistite nelle loro case da 20 équipe multi-disciplinari ANT che assicurano cure specialistiche di tipo ospedaliero e socio-assistenziale, con una presa in carico globale del malato oncologico e della sua famiglia. Sono complessivamente 520 i professionisti che lavorano per la Fondazione (medici, infermieri, psicologi, nutrizionisti, fisioterapisti, farmacisti, operatori socio-sanitari etc.) cui si affiancano oltre 2.000 volontari impegnati nelle attività di raccolta fondi necessarie a sostenere economicamente l’operato dello staff sanitario. Il supporto offerto da ANT affronta ogni genere di problema nell’ottica del benessere globale del malato. A partire dal 2015, il servizio di assistenza domiciliare oncologica di ANT gode del certificato di qualità UNI EN ISO 9001:2015 emesso da Globe s.r.l. e nel 2016 ANT ha sottoscritto un Protocollo d’intesa non oneroso con il Ministero della Salute che impegna le parti a definire, sostenere e realizzare un programma di interventi per il conseguimento di obiettivi specifici, coerenti con quanto previsto dalla legge 15 marzo 2010, n. 38 per l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. ANT è inoltre da tempo impegnata nella prevenzione oncologica con progetti di diagnosi precoce del melanoma, delle neoplasie tiroidee, ginecologiche e mammarie. Dall’avvio nel 2004 sono stati visitati gratuitamente 170.000 pazienti in oltre 80 province italiane. Le campagne di prevenzione si attuano negli ambulatori ANT presenti in diverse regioni, in strutture sanitarie utilizzate a titolo non oneroso e sull’Ambulatorio Mobile - BUS della Prevenzione. Il mezzo, dotato di strumentazione diagnostica all’avanguardia (mammografo digitale, ecografo e videodermatoscopio) consente di realizzare visite su tutto il territorio nazionale. ANT opera in Italia attraverso 120 delegazioni, dove la presenza di volontari è molto attiva. Alle delegazioni competono, a livello locale, le iniziative di raccolta fondi e la predisposizione della logistica necessaria all’assistenza domiciliare, oltre alle attività di sensibilizzazione. Prendendo come riferimento il 2017, ANT finanzia la maggior parte delle proprie attività grazie alle erogazioni di privati cittadini (28%) e alle manifestazioni di raccolta fondi organizzate (25%) al contributo del 5x1000 (15%) a lasciti e donazioni (12%). Solo il 15% di quanto raccoglie deriva da fondi pubblici. Uno studio condotto da Human Foundation sull’impatto sociale delle attività di ANT, ha evidenziato che per ogni euro investito nelle attività della Fondazione, il valore prodotto è di 1,90 euro. La valutazione è stata eseguita seguendo la metodologia Social Return on Investment (SROI). ANT è la 9^ Onlus nella graduatoria nazionale del 5x1000 nella categoria del volontariato. Fondazione ANT opera in nome dell’Eubiosia (dal greco, vita in dignità).



archivio

ALTRE NEWS

ALTRE NEWS
10/12/2018 - Basilicata turistica tra digitale, innovazione e “core”

A pochi giorni dal 2019, la settima edizione di Btwic celebra l’importante avvenimento di Matera Capitale Europea della Cultura come cuore della promozione turistica e culturale dell’intera Basilicata.
Venerdì 14 dicembre, a Montescaglioso, è infatti in programma l’appu...-->continua

10/12/2018 - Rai Storia, “Voci di una terra, Basilicata: Terra antica, terra moderna”

La visita di Zanardelli, il confino di Levi, la Riforma agraria. Sono i temi, sulle radici della società contadina lucana, al centro della quinta puntata in onda questa sera alle 22,10 su canale 54. L’iniziativa nasce dall’accordo sottoscritto fra la Regione...-->continua

10/12/2018 - Potenza, convegno sulle autonomie delle persone con disabilità

"Le diverse autonomie: un impegno educativo e sociale" è il titolo del convegno sulle autonomie delle persone con disabilità, organizzato dalla cooperativa sociale Ethos, che si terrà a Potenza mercoledì 12 gennaio, a partire dalle ore 15, presso la sede della...-->continua

10/12/2018 - È lucano il miglior panettone artigianale tradizionale d'Italia 2018

Un panettone non basta. I gusti degli italiani sono sempre più ricercati e vari. Ai tradizionalisti che prendono in considerazione solo la versione più classica del dolce natalizio si aggiungono gli amanti delle versioni più sperimentali e originali. Anche che...-->continua

E NEWS



WEB TV



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo