HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Salute: in aumento carie infantili, progetto “Ambulatorio del sorriso”

7/07/2014



Negli ultimi 5 anni le carie nei bambini sono aumentate del 15%, una media nazionale che da noi è più elevata del 5-8%, e un bambino su cinque viene colpito da una lesione traumatica dei denti permanenti prima di lasciare la scuola, con una prevalenza che varia dal 10 al 51 per cento. Un aumento causato anche dalla crisi economica che costringe molte famiglie a rinunciare alle cure ed anche alla prevenzione. Ma gli esperti lanciano l’allarme anche per la diffusione di una patologia emergente: l’ipomineralizzazione dei denti. Negli ultimi 10 anni si è passati da un’incidenza del 4% all’attuale 40% dei bambini visitati dall’odontoiatra. L’allarme viene dalla Società italiana di odontoiatria infantile (Sioi) ed è raccolto da Sanità Futura, associazione delle strutture sanitarie private accreditate che rilancia il progetto di Ambulatorio del Sorriso, già sperimentato al poliambulatorio Polimedica di Melfi. L’iniziativa – precisa una nota - nasce con la volontà di rendere più semplice e sereno l’avvicinamento alle cure odontoiatriche. Abbiamo realizzato un ambulatorio odontoiatrico ergonomico e armonioso, abbiamo pensato al paziente, con particolare attenzione ai bambini, ed a come ridurre al minimo lo stress da poltrona, coordinando un piano di istruzione dedicato agli operatori, per raggiungere presto e insieme, una qualità che non tiene conto unicamente del risultato finale, per altro importantissimo, ma anche della gestione del rapporto personale ed umano. Non è un caso che la Sioi mette in guardia: quando si pensa al dentista siamo sempre attraversati da uno stato d’ansia che si identifica nella paura. Il trapano, gli strumenti che ci inseriranno in bocca, il medico nella sua figura autorevole.
Gran parte dei piccoli pazienti che avrebbero bisogno di cure sfugge all'assistenza, soprattutto per mancanza di informazione e scarsa educazione sanitaria, anche tra la popolazione immigrata. Basti pensare che i pazienti di 4 e 12 anni che avrebbero bisogno di assistenza per la cura della carie, secondo dati del ministero della Salute, sarebbero 360mila circa mentre l'ultimo dato ufficiale sul numero di visite odontoiatriche per l'intera fascia di pazienti che va da 0 a 14 anni è di 520mila: è evidente che la copertura assistenziale rispetto al fabbisogno reale è minima.
In Italia la malattia cariosa, a 4 anni di età, vede l'interessamento del 21,6%, a 12 anni sono affetti da carie il 43.1% dei bambini mentre nella fascia di età compresa tra i 19 e i 25 anni l'88,2% delle persone presentano lesioni cariose. Se molte famiglie si sottopongono a grandi sacrifici pur di far curare i propri figli – evidenzia Sanità Futura - molte altre per disinformazione ignorano l'importanza del problema. Il risparmio però è solo temporaneo: il combinato disposto dell'assenza di una vera politica di prevenzione a livello nazionale e la rinuncia alle cure provoca a lungo termine un aggravio dei costi sia per le famiglie che per il Sistema sanitario nazionale: Un aumento dell'incidenza della carie del 15% implica un maggior numero di complicanze. È assolutamente errato non ritenere importanti i denti da latte solo perché transitori. Le conseguenze, quando le terapie di cui necessitano non vengono effettuate, sono un alterato sviluppo delle arcate dentali, una compromissione dell'apparato masticatorio, della fonetica, della salute del cavo orale, senza trascurare gli aspetti estetici, che anche nel bambino hanno importanza rilevante».
Insomma più informazione, prevenzione e intercettazione precoce dei pazienti già nel primo anno di vita eviterebbero di incorrere in situazioni più gravi in età adulta. E consentirebbero un risparmio collettivo di risorse.
Nell’ Ambulatorio del Sorriso con un costo minimo accessibile a tutti, per singoli o famiglie, si accede ad un programma educativo attraverso il quale, dopo una prima visita specialistica, per verificare il primo aspetto dello stato di salute, si è accompagnati e istruiti verso il mantenimento della salute della bocca. Si usufruisce così dei servizi ambulatoriali: una prima seduta di igiene orale, effettuata a livello professionale, che successivamente darà le istruzioni di utilizzo degli strumenti domiciliari. In un prossimo futuro ogni paziente potrà consultare su internet, da casa, la propria cartella clinica, il controllo amministrativo, lo stato di avanzamento delle sue cure e la documentazione di immagini. Abbiamo pensato anche di sensibilizzare le aziende, convinti che un’impresa che dedica maggiore attenzione ai propri dipendenti riesce a creare con più facilità un ambiente di lavoro piacevole e coeso. E’ in questo ambito che si inserisce il nostro progetto di prevenzione, facendo sentire il dipendente importante, come la sua voglia di sorridere, sapendo che per un momento è stata dedicata attenzione al suo benessere.



ALTRE NEWS

CRONACA

19/02/2019 - ASM sindacati proclamano lo stato di Agitazione
19/02/2019 - Pomarico: sorpresi a rubare rame ed attrezzi in un deposito, denunciano 4 minori
19/02/2019 - Pisticci, sequestrata area per smaltimento illecito reflui
19/02/2019 - Sant’Arcangelo: i carabinieri a scuola per diffondere la cultura della legalità

SPORT

19/02/2019 - Sul Pollino ritorna 'Ciapsolando verso sud'
18/02/2019 - Brutto stop per la Pegasus Matera ad Ariano Irpino
18/02/2019 - Hockey su pista serie B – girone E, Molfetta – HP Matera 6-5
18/02/2019 - Promozione: Olivieri regala i 3 punti alla capolista

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

19/02/2019 Francavilla in Sinni: iban per solidarietà

Su iniziativa dell’Amministrazione Comunale e della Parrocchia di Francavilla in Sinni è stato istituito un conto corrente bancario per offrire sostegno e un aiuto concreto alla Famiglia Genovese.
IBAN: IT27R0815441990000000135735
Intestato a Parrocchia Sant’Andrea Avellino
Causale: DONAZIONE PRO FAMIGLIA GENOVESE

19/02/2019 Sospensioni idriche 19 febbraio 2019

Potenza: a causa di un nuovo ed improvviso guasto l'erogazione idrica in via Cerreta e zona Masseria Monaco resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione Irsina: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori, in contrada Notargiacomo e zone limitrofe
Potenza: a causa del protrarsi dei lavori di riparazione che interessano contrada Cerreta e le zone limitrofe, Acquedotto Lucano ha attivato il servizio sostitutivo mediante autobotte, che stazionerà sulla strada provinciale nei pressi della contrada Masseria Monaco.
Trecchina: a causa di un guasto improvviso alla condotta distributrice, è in corso la sospensione dell'erogazione idrica in località Piano dei Peri. Il ripristino è previsto al termine dei lavori di riparazione.

18/02/2019 Comunicazione di sospensione idrica per oggi 18 febbraio

Avigliano, Filiano: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sara sospesa dalle ore 20.00 di oggi alle ore 08.00 di domani, salvo imprevisti, ad AVIGLIANO nelle frazioni Stagliuzzo, Mandria Nuova, Monte Alto, Bozzelli e Lacciola; a FILIANO nella frazione Carpini
Pisticci: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica nelle località San Teodoro, Casinello e Lido 48 resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.
Lavello, Venosa, Montemilone: in considerazione del programma di interruzione idrica comunicato dal Consorzio Di Bonifica Terre D’Apulia, l’erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa nei giorni 18-19-20-21-22 febbraio, dalle ore 15:30 alle ore 08:30 del mattino successivo, salvo imprevisti, nelle seguenti zone LAVELLO: contrade Finocchiaro, Santa Lucia e zone limitrofe; VENOSA: contrade Rendina, Inviso, Boreano, Sant’Angelo, Grotta Piana e zone limitrofe; MONTEMILONE: contrada Macinali e zone limitrofe.
Genzano di Lucania, Banzi, Palazzo San Gervasio: in considerazione del programma di interruzione idrica comunicato dal Consorzio Di Bonifica Terre D’Apulia, l’erogazione dell'acqua sarà sospesa nei giorni 18-19-20-21-22 febbraio, dalle ore 15:30 alle ore 08:30 del mattino successivo, salvo imprevisti, nelle seguenti zone GENZANO DI LUCANIA: contrade Basentello, Masseria Mastronicola, Spada, Monte Pote e Terre D’Apulia, Li Cugni, Cerreto e zone limitrofe; BANZI: contrade Mattina Grande, Masseria dell’Agli, Silos Mancusi, Parco Cassano, Carrera della Regina e zone limitrofe; PALAZZO SAN GERVASIO: contrada Piani, Terzo di Capo, e zone limitrofe.

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo