HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Terranova di Pollino:un progetto per l'assistenza agli anziani

31/01/2013



Presto anche Terranova potrà vantare la presenza di una residenza tutelare in cui i propri anziani saranno ancorati alla dimensione familiare del paese di origine. L’amministrazione comunale e il sindaco si sono impegnati a lavorare in tal senso per dare risposte concrete all’ iniziativa progettuale presentata dalla cooperativa “Ada” per risolvere il problema dell’assistenza domiciliare agli anziani del proprio territorio.
L’amministrazione comunale di Terranova di Pollino ha fatto proprio l’interessamento e la presa in carico di percorsi socio-assistenziali sanitari per la realizzazione e acquisizione di servizi di assistenza domiciliare a carattere comunitario per persone che si trovano in stato di bisogno e portatrici di patologie che le rendono non autosufficienti o con limitata autonomia. Ha inoltre reso la sua disponibilità nella disciplina programmatica delle norme e procedure dei criteri di accoglienza , oltre a recepire la necessità di prevedere e approvare in bilancio risorse integrative a sostegno di rette, sulla scorta di fondi sociali da reperire nel piano regionale integrato della salute e dei servizi alla persona e alla comunità 2012 – 2015 di recente approvazione in consiglio Regionale della Basilicata.
La Cooperativa ADA, si è candidata per lo sviluppo , la realizzazione e funzionalità del programma tutelare verso i cittadini che vengono a trovarsi in stato di parziale o totale non autosufficienza, consentendo allo stesso di raggiungere l'obiettivo di dare un servizio socio-assistenziale residenziale a persone non autosufficienti o con limitata autonomia personale, prive di sostegno familiare temporaneo o definitivo per la quale la permanenza nel nucleo familiare sia contrastante con il piano assistenziale individuale. In tal modo si intende prevenire l’abbandono, l’esclusione, le difficoltà di ordine socio assistenziale, garantendo nel contempo una protezione integrata col tessuto culturale e sociale cittadino, nonché una assistenza tutelare degli ospiti attraverso il collegamento diretto con le risorse socio-sanitarie territoriali.


Giacinto Tufaro, cooperativa ADA



ALTRE NEWS

CRONACA

24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Affluenza sopra il 50%. I dati dello scrutinio
24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Alle 19 l'affluenza intorno al 40%
24/03/2019 - Rionero in Vulture. Due donne tentano furto in auto, ma vengono arrestate
24/03/2019 - Elezioni regionali di Basilicata. I primi dati sull'affluenza

SPORT

24/03/2019 - Serie D, G/H: il Picerno vince ancora e vola in classifica
24/03/2019 - Atletico Lauria, Riccio: ‘Vinto sempre nel rispetto degli avversari’
24/03/2019 - Tre punti fondamentali per il quinto posto della Geosat Geovertical
24/03/2019 - La PM Asci Potenza sconfitta nello scontro diretto con la Pegaso 93

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

24/03/2019 Calcio 2^ Ctg./C: risultati 17^ giornata

ACS =9 – Real Chiaromonte 1-1
Lanese – Real Grumento 2-1
Sanseverinese – Sporting Lucania 6-2
Proloco Spinoso – City Sport Agromonte 2-3

24/03/2019 Calcio 1^ Ctg./B: risultati 23^ giornata

Peppino Campagna – A.Montalbano 3-0
VR Episcopia – Città Dei Sassi Matera 1-1
Tramutola – Elettra Marconia 1-1
Irsina – L.Montescaglioso 4-1
Salandra – Montemurro 3-0
Castelsaraceno – Tursi 0-1
Tricarico – Viggianello 6-3

24/03/2019 Risultati campionati Regionali

ECCELLENZA 28 Giornata
Avigliano – Grumentum 0-6
Lavello – Latronico 3-0
Moliterno – Policoro 0-3
Murese – Melfi 1-3
Real Metapontino – Vultur 0-0
Real Senise – Real Tolve 3-0
Ripacandida – Ferrandina 1-1
Montescaglioso – Pomarico 2-0

PROMOZIONE 25^ Giornata
A. Lauria – Miglionico 5-0
Calcio San cataldo – Anzi 3-2
Lu Tito – Castelluccio 3-4
Oppido – Virtus Bella 6-0
Possidente – Paternicum 0-3
RAF Vejanum – Oraziana Venosa 1-1
Santarcangiolese – Brienza 0-2

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo