HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

In meno di due anni il Mig è ormai una realtà nazionale

18/01/2013



Bilancio in attivo per il MIG. Museo Internazionale della Grafica di Castronuovo Sant’Andrea voluto dal Comune: oltre 1800 le persone (studiosi, addetti ai lavori, studenti di ogni ordine e grado, in particolar modo i bambini delle scuole elementari, ecc.) che hanno partecipato, con grande interesse, alle mostre e alle attività proposte tra il 20 agosto 2011 e il 30 dicembre 2012.
Provenienti da diverse regioni italiane (Campania, Puglia, Calabria, Sicilia) e da molti comuni limitrofi (Castronuovo fa parte del Parco Nazionale del Pollino) hanno assistito alla trasformazione di un paese che in 16 mesi ha fatto in modo di diventare una vera e propria capitale dell’arte grafica. Le incisioni e le litografie dei grandi nomi dell’arte internazionale: Mirò, Degas, Renoir, Bonnard, Matisse, Dufy e Picasso, affiancati alle opere grafiche di Gentilini, Strazza, Accardi, Ciarrocchi, Consagra che nel corso della loro vita si sono rivolti con interesse alle ricerche espressive europee, hanno permesso di chiarire molti punti della storia dell’arte dalla seconda metà dell’Ottocento a oggi, di far capire l’importanza del libro d’artista nel panorama che si estende tra XIX e XX secolo, di realizzare appositi progetti didattici (Se fossi Mirò; Degas: la materia prende forma; Animali.. amici a quattro zampe; Matisse: una forma tante varianti; Aliment-arte; Rispettiamo la natura; Ti racconto un libro; Il mondo con l’occhio di Picasso) a cui hanno aderito numerose scuole lucane e , tra queste, in particolare, le scuole Elementare e Media di Castronuovo, la scuola Elementare di Roccanova, la scuola Elementare e il Liceo Scientifico di Sant’Arcangelo, il Liceo Classico di Senise, la scuola Elementare di Teana, la scuola Media di Chiaromonte, la parrocchia di Francavilla sul Sinni.
Puntuale, poi, a dicembre, la rassegna “Presepi d’artista”, una tradizione ormai consolidata che, iniziata da Castronuovo nel 1995, si è estesa in tutta Italia. Quest’anno, Il MIG, con il supporto della Pro Loco, dopo il Presepe sfolgorante di Giulia Napoleone, ha esposto in due chiese del paese il Presepe traslucente di Barbara Salvucci e il Presepe svelato di Ernesto Porcari. Parallelamente, è iniziato il coinvolgimento dei paesi del Parco del Pollino e di quelli limitrofi: lo scorso 14 dicembre anche Sant’Arcangelo è entrato in questo circuito con Il Candido Presepe di Salvatore Sava, apprezzato soprattutto dai giovani che hanno risposto positivamente all’invito di rinnovare l’arte sacra attraverso artisti di talento.

L’anno appena conclusosi non ha risparmiato novità, come la mostra di 50 fotografie di Romano Martinis, raccolte sotto il titolo Il sorriso dell’Afghanistan che il grande reporter ha accompagnato con una conversazione sui problemi e il futuro del martoriato paese, e le esposizioni e i dibattiti dedicati alla festa della mamma, alla festa della donna, alla canzone d’autore, alle novità librarie, all’anniversario della canonizzazione di S. Andrea Avellino.
Le presenze degli artisti hanno dato una spinta in più alla giovane Associazione, “Gli Amici del MIG”, che ha assunto la gestione del Museo e della Biblioteca. Assadour, Strazza, Giulia Napoleone, Sava, Masini, Porcari, Tarasco e tanti intellettuali e personalità non solo lucane, hanno sollecitato a continuare su questa strada, sicuri dell’importanza che un presidio così concepito potrà avere per la crescita di tutta la comunità che lo circonda.



ALTRE NEWS

CRONACA

24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Affluenza sopra il 50%. I dati dello scrutinio
24/03/2019 - Elezioni regionali Basilicata. Alle 19 l'affluenza intorno al 40%
24/03/2019 - Rionero in Vulture. Due donne tentano furto in auto, ma vengono arrestate
24/03/2019 - Elezioni regionali di Basilicata. I primi dati sull'affluenza

SPORT

24/03/2019 - Serie D, G/H: il Picerno vince ancora e vola in classifica
24/03/2019 - Atletico Lauria, Riccio: ‘Vinto sempre nel rispetto degli avversari’
24/03/2019 - Tre punti fondamentali per il quinto posto della Geosat Geovertical
24/03/2019 - La PM Asci Potenza sconfitta nello scontro diretto con la Pegaso 93

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

24/03/2019 Calcio 2^ Ctg./C: risultati 17^ giornata

ACS =9 – Real Chiaromonte 1-1
Lanese – Real Grumento 2-1
Sanseverinese – Sporting Lucania 6-2
Proloco Spinoso – City Sport Agromonte 2-3

24/03/2019 Calcio 1^ Ctg./B: risultati 23^ giornata

Peppino Campagna – A.Montalbano 3-0
VR Episcopia – Città Dei Sassi Matera 1-1
Tramutola – Elettra Marconia 1-1
Irsina – L.Montescaglioso 4-1
Salandra – Montemurro 3-0
Castelsaraceno – Tursi 0-1
Tricarico – Viggianello 6-3

24/03/2019 Risultati campionati Regionali

ECCELLENZA 28 Giornata
Avigliano – Grumentum 0-6
Lavello – Latronico 3-0
Moliterno – Policoro 0-3
Murese – Melfi 1-3
Real Metapontino – Vultur 0-0
Real Senise – Real Tolve 3-0
Ripacandida – Ferrandina 1-1
Montescaglioso – Pomarico 2-0

PROMOZIONE 25^ Giornata
A. Lauria – Miglionico 5-0
Calcio San cataldo – Anzi 3-2
Lu Tito – Castelluccio 3-4
Oppido – Virtus Bella 6-0
Possidente – Paternicum 0-3
RAF Vejanum – Oraziana Venosa 1-1
Santarcangiolese – Brienza 0-2

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo