HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

In meno di due anni il Mig è ormai una realtà nazionale

18/01/2013



Bilancio in attivo per il MIG. Museo Internazionale della Grafica di Castronuovo Sant’Andrea voluto dal Comune: oltre 1800 le persone (studiosi, addetti ai lavori, studenti di ogni ordine e grado, in particolar modo i bambini delle scuole elementari, ecc.) che hanno partecipato, con grande interesse, alle mostre e alle attività proposte tra il 20 agosto 2011 e il 30 dicembre 2012.
Provenienti da diverse regioni italiane (Campania, Puglia, Calabria, Sicilia) e da molti comuni limitrofi (Castronuovo fa parte del Parco Nazionale del Pollino) hanno assistito alla trasformazione di un paese che in 16 mesi ha fatto in modo di diventare una vera e propria capitale dell’arte grafica. Le incisioni e le litografie dei grandi nomi dell’arte internazionale: Mirò, Degas, Renoir, Bonnard, Matisse, Dufy e Picasso, affiancati alle opere grafiche di Gentilini, Strazza, Accardi, Ciarrocchi, Consagra che nel corso della loro vita si sono rivolti con interesse alle ricerche espressive europee, hanno permesso di chiarire molti punti della storia dell’arte dalla seconda metà dell’Ottocento a oggi, di far capire l’importanza del libro d’artista nel panorama che si estende tra XIX e XX secolo, di realizzare appositi progetti didattici (Se fossi Mirò; Degas: la materia prende forma; Animali.. amici a quattro zampe; Matisse: una forma tante varianti; Aliment-arte; Rispettiamo la natura; Ti racconto un libro; Il mondo con l’occhio di Picasso) a cui hanno aderito numerose scuole lucane e , tra queste, in particolare, le scuole Elementare e Media di Castronuovo, la scuola Elementare di Roccanova, la scuola Elementare e il Liceo Scientifico di Sant’Arcangelo, il Liceo Classico di Senise, la scuola Elementare di Teana, la scuola Media di Chiaromonte, la parrocchia di Francavilla sul Sinni.
Puntuale, poi, a dicembre, la rassegna “Presepi d’artista”, una tradizione ormai consolidata che, iniziata da Castronuovo nel 1995, si è estesa in tutta Italia. Quest’anno, Il MIG, con il supporto della Pro Loco, dopo il Presepe sfolgorante di Giulia Napoleone, ha esposto in due chiese del paese il Presepe traslucente di Barbara Salvucci e il Presepe svelato di Ernesto Porcari. Parallelamente, è iniziato il coinvolgimento dei paesi del Parco del Pollino e di quelli limitrofi: lo scorso 14 dicembre anche Sant’Arcangelo è entrato in questo circuito con Il Candido Presepe di Salvatore Sava, apprezzato soprattutto dai giovani che hanno risposto positivamente all’invito di rinnovare l’arte sacra attraverso artisti di talento.

L’anno appena conclusosi non ha risparmiato novità, come la mostra di 50 fotografie di Romano Martinis, raccolte sotto il titolo Il sorriso dell’Afghanistan che il grande reporter ha accompagnato con una conversazione sui problemi e il futuro del martoriato paese, e le esposizioni e i dibattiti dedicati alla festa della mamma, alla festa della donna, alla canzone d’autore, alle novità librarie, all’anniversario della canonizzazione di S. Andrea Avellino.
Le presenze degli artisti hanno dato una spinta in più alla giovane Associazione, “Gli Amici del MIG”, che ha assunto la gestione del Museo e della Biblioteca. Assadour, Strazza, Giulia Napoleone, Sava, Masini, Porcari, Tarasco e tanti intellettuali e personalità non solo lucane, hanno sollecitato a continuare su questa strada, sicuri dell’importanza che un presidio così concepito potrà avere per la crescita di tutta la comunità che lo circonda.



ALTRE NEWS

CRONACA

21/11/2018 - Sequestrati 316.000 euro ad una nota società materana
20/11/2018 - Sinnica: autocarro esce fuoristrada e finisce nell'alveo del fiume
20/11/2018 - Espianto multi organo al San Carlo
20/11/2018 - Stalking:a Matera un 30enne agli arresti e un divieto di avvicinamento per 45enn

SPORT

21/11/2018 - Futsal Senise battuto dal Marsico e fuori dalla coppa
21/11/2018 - Seconda Ctg/C, riepilogo: per l’ACS primato e dolore
21/11/2018 - Matera Calcio U17 e U15_recuperi Vibo Valentia
21/11/2018 - Prima Ctg/B, riepilogo: si conferma il trio di testa

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

20/11/2018 Comunicazione di sospensione idrica

Sasso di Castalda: a causa delle abbondanti precipitazioni che hanno causato l'intorbidimento delle sorgenti, l'erogazione idrica è stata sospesa e sarà ripristinata non appena lo consentiranno le condizioni metereologiche. Nel frattempo, Acquedotto Lucano ha istituito il servizio sostitutivo tramite autobotte ubicata nel piazzale antistante il municipio.
Genzano di Lucania: a causa di un guasto elettrico all' impianto di sollevamento idrico si potrebbero verificare sospensioni dell'erogazione o cali di pressione fino al termine dei lavori di riparazione nelle seguenti contrade: Sterpara, Pile, Piani di Giorgio e zone limitrofe.
Brienza: a causa delle abbondanti precipitazioni che hanno causato l’intorbidimento delle sorgenti, l’erogazione idrica é stata sospesa e sarà ripristinata non appena lo consentiranno le condizioni metereologiche. Nel frattempo, Acquedotto Lucano ha istituito il servizio sostitutivo tramite autobotte

19/11/2018 Maltempo. Allerta meteo sulla Basilicata e Puglia

Dal pomeriggio di lunedì e per le successive 24 – 36 ore, si prevedono precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale sulla Campania, in estensione dalle prime ore di martedì 20 novembre, a Basilicata e Calabria, specie settori tirrenici, e alla Puglia meridionale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

19/11/2018 Sospensione idrica a Matera

Matera: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica in via Dante tra via Manzoni e via delgi Svevi, resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.

La vita raccolta in due ore e divisa in dieci scatoloni
di Mariapaola Vergallito

Chissà in che misura le nostre case sono fatte di oggetti accumulati che non guardiamo più e dei quali, forse, ci ricordiamo soltanto quando dobbiamo spolverare. Eppure c’è stato un momento, vicino o lontano non importa ma preciso, in cui la nostra mano ha posato quell’oggetto su quella mensola, nel cassetto, in un armadio, su un comò. Ci pensavo in queste ultime ore, guardandomi intorno nella casa in cui vivo appena da quattro anni; ma guardando anche i par...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo