HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Claudio Santamaria a Senise per il premio Nicola Sole

4/12/2009



Partono gli eventi per la conclusione dell’Anno Soliano. La serie di iniziative che prende il via lunedì 7 dicembre è nata dall’intento di celebrare i 150 anni dalla morte del poeta di Senise Nicola Sole, figura di assoluto rilievo nel panorama letterario italiano dell’ottocento. Per l’occasione l’amministrazione comunale di Senise, che insieme alla Pro Loco e all’Unitre ha promosso l’evento, ha deciso di istituire il Premio Nicola Sole che nella sua prima edizione viene assegnato ad un giovane attore che con il centro sinnico ha non pochi legami. Si tratta di Claudio Santamaria, artista affermato non solo nell’ambito del cinema italiano, ma anche in quello internazionale, noto ormai anche al grande pubblico del piccolo schermo per essere stato protagonista della produzione Rai dedicata al grande Rino Gaetano. A lui va il premio Nicola Sole prima edizione, consistente in un bassorilievo in bronzo realizzato dal Maestro Fernando Paonessa. Santamaria riceverà il premio lunedì 7 dicembre prossimo, nell’ambito di un evento realizzato ad hoc nell’Auditorium Parrocchiale Agorà di Senise, con inizio alle ore 19,00.



ALTRE NEWS

CRONACA

22/02/2019 - Maltempo: interdizione traffico per i mezzi pesanti. Scuole chiuse a Potenza
22/02/2019 - Sistema di emergenza Basilicata: novità e prospettive
22/02/2019 - Viggianello: avviati i lavori per il bypass alla Sp 34
22/02/2019 - Genzano di Lucania. In casa ha droga e denaro, arrestato

SPORT

22/02/2019 - Qual. Europei Sitting Volley: grande Italia, battute Rep. Ceca e Francia
22/02/2019 - Il Potenza annuncia l'arrivo del bomber Murano
22/02/2019 - Promozione: la capolista attende il Paternicum
22/02/2019 - Eccellenza: il Grumentum prova un altro l’allungo

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

22/02/2019 Maltempo: domani a Potenza scuole chiuse

"A seguito di previsioni meteo secondo le quali sono previste precipitazioni nevose, temperature rigide e venti di burrasca", domani, a Potenza, resteranno chiuse le scuole di ogni ordine grado chiuse, asili nido compresi. Lo ha disposto il sindaco del capoluogo lucano, Dario De Luca.

22/02/2019 Sasso di Castalda,rinviato lo spettacolo "Pane, latte e lacrime"

Si comunica la cancellazione dello spettacolo "Pane, latte e lacrime" previsto domani sabato 23 Febbraio presso il Teatro Mariele Ventre di Sasso di Castalda per il cartellone 2019 della rassegna "Le Valli del Teatro".
Lo spettacolo annulllato a causa dell'allerta neve verrà proposto in data 6 Aprile 2019 alle ore 21:00.
Gli organizzatori si scusano per il disagio.

21/02/2019 Comunicazione acquedotto lucano SOSPENSIONE idrica

Cersosimo, San Paolo Albanese, San Costantino Albanese: a causa di un guasto sull'adduttrice oggi potrebbero verificarsi cali di pressione e/o mancata erogazione negli interi abitati di Cersosimo, San Paolo Albanese e San Costantino Albanese. Il ripristino dell'erogazione è previsto al termine dei lavori di riparazione.
Melfi, Rionero in Vulture, Atella, Barile, Ginestra, Ripacandida, Filiano, San Fele: in considerazione dell’andamento dei lavori condotti da Acquedotto Pugliese Spa, si comunica che la sospensione dell’erogazione idrica nei comuni di Melfi (tranne centro storico e zona industriale di San Nicola), Rionero in Vulture, Atella, Barile, Ginestra, Ripacandida, Filiano e nelle zone rurali Monteserico e Insertafumo di San Fele, si verificherà dalle ore 20:00 di oggi (anziché dalle ore 14:00) alle ore 7:00 di domani 22 febbraio 2019.
Senise: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica in via Tufarelli sarà sospesa dalle ore 10:00 di oggi fino al termine dei lavori di riparazione.
Barile: il ripristino dell'erogazione idrica, inizialmente previsto per le ore 7,00, avverrà alle ore 11:00, di oggi salvo imprevisti.
Marsico Nuovo: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sarà sospesa nelle contrade Fontanelle, Cappuccini, Mandaresi e zone limitrofe dalle ore 11:00 fino ad ultimazione lavori

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo