HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Dal fango al cielo: è morto Salvatore Franchino, 'angelo' di Firenze

10/05/2019



Un 'Salvatore' di nome e di fatto. Un angelo, che dal fango di Firenze dell'alluvione del 1966, ora torna tra gli angeli del cielo: Senise piange Salvatore Franchino, volato in quel cielo questa mattina. Salvatore aveva 25 anni quando diventò uno degli ‘angeli del fango’, nel lavoro affannoso di ricerca e di salvezza di persone e di tesori inestimabili di arte e cultura. Franchino, restauratore e una vita da volontario sempre in prima linea da Longarone all’Irpinia, da Firenze al sisma dell’Umbria, ricorda con orgoglio e commozione quelle ore concitate della mattina del 5 novembre del 1966. Lui era uscito in bici, l’acqua continuò a salire. Poi, il suo ingresso, faticoso, in Santa Croce. In occasione dei 50 da quel disastro nella cpaitale del Rinascimento ci aveva raccontato, con la voce ancora rotta dall'emozione, quelle ore concitate.
“Saranno state le sette, al massimo le otto di mattina del 5 novembre del 1966- ricordava- Entrai nella Basilica di Santa Croce e lo vidi: il grande crocifisso di Cimabue, coperto da panche e detriti, ancora in piedi. Cercai subito di spostarlo perché era ancora fissato alla parete. Chiamai il Sovrintendente e un Frate e, insieme, riuscimmo a staccarlo e ad appoggiarlo sul tavolo, per farlo asciugare”. “Abbiamo pianto come bambini- ricorda- nel vedere quello che era successo”. L’opera fu subito portata nella vicina limonaia di palazzo Pitti e ci vollero due anni perché si asciugasse completamente. Poi partì il restauro.

Negli occhi dell'Italia e del mondo intero col fiato sospeso per quelle opere di inestimabile valore che rischiavano di andare perdute per sempre, c'è una fotografia, più di tutte, che resterà nella storia: il Salvatore tra le braccia del suo Salvatore, una Pietà nuova di un uomo che allarga le braccia a protezione di quel crocifisso di una bellezza deturpata.

Salvatore Franchino amava la sua terra e vi tornava spesso. Era tornato a Senise, non stava bene, e stamattina è volato via.

I funerali si svolgeranno domani mattina nella chiesa di San Francesco.

All'ombra degli angeli, della Madonna, del crocifisso e dei santi del Polittico di Simone da Firenze.


Mariapaola Vergallito



ALTRE NEWS

CRONACA

24/05/2019 - Scuole sicure: sequestrati 4,9 gr di marjuana e 2,2 gr di hashish
24/05/2019 - Castelluccio Inf.: approvato il Piano Comunale di Emergenza
24/05/2019 - Maratea: Tenta un’estorsione, arrestato dai Carabinieri
23/05/2019 - Estorsioni: arrestata donna nel potentino

SPORT

24/05/2019 - Iannone,Verre e Laino: ciclismo lucano protagonista in Puglia, Veneto e Campania
24/05/2019 - Ultima gara stagionale per la PM Asci Potenza,in palio la salvezza
24/05/2019 - L'Olimpia Matera chiude la stagione sportiva con una conferenza stampa
24/05/2019 - Lucania volley alle finali nazionali Giovanili di Pallavolo Under 13

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

24/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 24 Maggio in Basilicata

Acerenza: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile nelle contrade San Germano e Macchione e nelle zone limitrofe sarà sospesa dalle ore 16:30 alle ore 19:30, salvo imprevisti.
Maschito: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in via Parini, via U. Foscolo, Via Calvario, via A. Moro, via Nitti, via IV° Novembre e via XXIV Maggio dalle ore 08:00 di domani mattina fino al termine dei lavori.
Muro Lucano: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 18:30 di oggi alle ore 07:00 di domani mattina, salvo imprevisti, nelle seguenti zone : contrada Cappuccini, contrada Belvedere, contrada Sant'Antuono, via Maddalena, via Conserva.

23/05/2019 Comunicazione di sospensione idrica oggi 23 Maggio in Basilicata

Rionero in Vulture: a causa del protrarsi dei tempi necessari all'esecuzione dei lavori di riparazione, l'erogazione idrica in via E. Alessandrini, via G. Rossa, via M. Rigillo e sue traverse, via M. Miradio della Provvidenza, via Padre Pio e contrada Fontana Maruggia, resterà sospesa fino alle ore 16:00 circa di oggi, salvo imprevisti.

22/05/2019 Sospensioni idriche 22 maggio 2019

Rapolla: per consentire l'esecuzione di lavori di riparazione, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa in parte di via Melfi e contrada Marciano dalle ore 15:30 alle ore 18:00 circa, salvo imprevisti
Acerenza: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile in contrada Finocchiaro sarà sospesa dalle ore 17:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

La pesante leggerezza dell'ipocrisia. Dedicato ai fatti di Manduria
di Giovanni Paolo Ferrari

Incubi riaffiorano alla memoria e con loro alcune delle molte vittime del bullismo e dell’omertà nei nostri paesini... Tra tutti due donne povere e anziane che non avevano mai fatto del male a nessuno: Lucia detta “a Vertel” a Nemoli e un’altra “povera crista” che viveva in Piazza Plebiscito a Sapri e della quale pur sforzandomi non ricordo il soprannome (il nome non l’ho mai saputo...). Unica colpa delle due poverette? Aver perso un po’ il senno durante la ...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo