HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Ferrandina: Bolognetti minacciato durante un reportage

4/11/2018



Ieri, durante un reportage nell’area industriale di Ferrandina, il giornalista e segretario dei Radicali lucani Maurizio Bolognetti è stato avvicinato da due uomini e uno di questi, e lo si sente chiaramente per via di una ripresa effettuata da uno smartphone, ha anche minacciato Bolognetti, impegnato a chiedergli di “tenere giù le mani”, dicendogli “fuori di qui ti faccio nero”.
L’uomo in questione, dopo aver rivelato il suo nome e cognome, ha anche affermato di essere di Bernalda e di lavorare per “Ecosud”. Inoltre lo stesso alle intimidazioni ha fatto seguire anche un insulto, ripetendolo più volte, indirizzato sempre al cronista.
Segnatamente, Bolognetti, cui va la solidarietà di tutta la nostra redazione, stava documentando lo stato in cui si trovavano alcuni piezometri (dispositivi che verificano eventuali contaminazioni delle falde acquifere) dislocati lungo il perimetro dell’area Sin, che già qualche giorno prima egli stesso aveva filmato facendo notare fossero aperti.
Il leader radicale ha denunciato l’uomo ai carabinieri e, attraverso una delle sue consuete dirette Facebook, si è anche domandato come mai “ogni volta che sbarchiamo in Val Basento e a Ferrandina c’è sempre qualcuno che si mette in allarme”.
Abbiamo chiesto a Bolognetti se nel frattempo avesse ricevuto le scuse da parte di “Ecosud”, o se fosse a conoscenza di una eventuale nota diramata dall’azienda con la quale si dissociava da quanto accaduto, ma il popolare giornalista ci ha risposto con un lapidario “nessun dissociato o pentito”.

Gianfranco Aurilio
lasiritide.it






ALTRE NEWS

CRONACA

21/03/2019 - Viggianello: celebrata la giornata della memoria contro la mafia
21/03/2019 - Rifiuti, l’Ue condanna l’Italia per 44 discariche , 23 sono in Basilicata
21/03/2019 - Elezioni in Basilicata, spuntano 5 'impresentabili' per l'Antimafia
21/03/2019 - A Bernalda una denuncia per abbandono di rifiuti speciali

SPORT

21/03/2019 - La Volley Academy Matera chiude la stagione regolare al secondo posto
21/03/2019 - Serie D, G/H: dal Picerno un goal per la ricerca contro il cancro
21/03/2019 - Potenza vs Sicula Leonzio,commento del tecnico Raffaele
20/03/2019 - Serie D, G/H: il Picerno vince e riallunga in classifica

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

21/03/2019 Basilicata: al voto 573.970 elettori

Sono 573.970 gli elettori che domenica prossima, 24 marzo, voteranno in Basilicata - in 681 sezioni, dalle ore 7 alle 23 - per eleggere il presidente della Regione e i 20 componenti del consiglio regionale. E' quanto emerge dai dati forniti dalle prefetture di Potenza e Matera. Il comune della provincia di Potenza dove vi sono meno elettori è San Paolo Albanese (310); in provincia di Matera il comune con meno elettori è Cirigliano (387).Ansa

20/03/2019 Vito Pace confermato presidente Consiglio Notarile

Il Consiglio Notarile Distrettuale di Potenza, Lagonegro, Melfi e Sala Consilina ha riconfermato, all'unanimità, per il triennio 2019/2021, quale Presidente il Notaio Vito Pace e quale Segretario il Notaio Francesco Carretta. Gli altri componenti sono i Notai : Adele De Bonis Cristalli (tesoriere); Antonio Di Lizia, Annamaria Racioppi, Angelo Pasquariello e Agostino Rizzo.

19/03/2019 Sospensioni Idriche del 19 marzo 2019

Tricarico: per consentire il ripristino del livello dei serbatoi, l'erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa dalle ore 15:00 di oggi alle ore 08:00 di domani mattina, salvo imprevisti.

A causa di un guasto sulla condotta adduttrice del Frida, nella giornata odierna si potrebbero verificare cali di pressione o interruzione idriche fino al termine dei lavori di riparazione.


Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo