HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Billie Joe Armstrong ai viggianesi: ''vi prometto che tornerò''

24/06/2018



Sarà stata la curiosità di visitare un luogo completamente diverso da quelli in cui è abituato a vivere; sarà stata la felicità di riuscire ad attraversare, in un viaggio al contrario, il lungo percorso che quasi due secoli fa i suoi avi fecero per andare in America; sarà forse stato il cibo buono, il paesaggio, l’ospitalità ricevuta e la cura nei dettagli con le lenzuola con il tricolore e il suo nome. O tutte queste cose insieme. La verità, per chi ha avuto il piacere di documentare quasi passo dopo passo la visita di Billie Joe Armstrong a Viggiano è che è stata una magia che per due giorni ha contraddistinto ogni sguardo, ogni stretta di mano ed ogni passo della rockstar leader dei Green Day e della sua dolcissima moglie Adrienne. Magia tanto nei momenti più intimi, quanto in quelli in cui fans e curiosi hanno espresso tutto il loro affetto nei confronti dell’artista, che non si è sottratto ai bagni di folla. Il lavoro del sindaco di Viggiano Amedeo Cicala e di tutto il suo staff è stato gigantesco, non soltanto perché non era facile mantenere il segreto della notizia dell’imminente visita di Billie Joe fino a poche ore prima (è stato lo stesso artista a condividere, sui social, una foto in cui si capiva che fosse arrivato a Napoli) , ma anche perché tutto è stato organizzato in pochi giorni. Billie Joe, commosso, ha visitato la casa che un tempo fu dei suoi avi, abbracciando discendenti, guardando foto e vecchi passaporti, facendosi accompagnare nella scoperta delle tradizioni lucane e viggianesi ancora vive. E poi: una passeggiata a cavallo, la ‘’prova del ferricello’’ al Museo delle Tradizione Locali, il concerto improvvisato con arpa e chitarra della prima sera, la visita nella cattedrale. Fortemente voluto da Billie Joe, da sua moglie e dai due amici venuti assieme a loro (il chitarrista Jason White e sua moglie) è stata “la salita al sacro monte”, in visita quasi del tutto privata al santuario che, da maggio a settembre, conserva la sacra effige della Madonna Nera. In questo luogo magico che si illumina, al suo interno, della luce della statua della Madonna, Billie Joe ha chiesto di rimanere, assorto, per qualche istante da solo e in silenzio. Ammirando il panorama della piana da cui partono i tortuosi tornanti ci ha detto che è indescrivibile quello che si porterà da questo viaggio. Un viaggio accompagnato da una colonna sonora speciale: l’omaggio che i musicisti viggianesi (dagli Amarimai a tutti gli altri arpisti) hanno voluto fargli interpretando le splendide ballate dei Green Day .
“Ringrazio tutti, sono molto contento- ha detto, prima di interrompersi un attimo per ascoltare il suono delle campane- mio padre ci ha lasciato quando eravamo molto piccoli, era anche lui un musicista. Con mio figlio abbiamo trovato nel cimitero di Oakland una lapide di una famiglia con il cognome Marsicano, un altro mio cugino aveva tantissime altre informazioni e, dunque, abbiamo recuperato il certificato del battesimo. Grazie ai fans italiani sono entrato in contatto con Amedeo ed ora sono qui”. “Credetemi- ha continuato- non mi aspettavo questa accoglienza e ritrovare la famiglia è stato stupendo. Devo dire che mi ricorda molto la mia famiglia attuale, siete molto vivaci. Camminare per Viggiano è stato unico ed è una delle cose più belle capitate a me e a mia moglie”.
Billie Joe è andato via con la consapevolezza di avere una nuova casa, con una magnifica arpa regalata dall’amministrazione comunale, con tanti nuovi amici, con una famiglia ritrovata, con un amore ancora più grande nei confronti dell’Italia. E con una promessa: “torneremo presto assieme ai nostri figli”.


Mariapaola Vergallito





It could have been the curiosity of visiting a place that is completely different from the places that he is used to live; it could have been the joy of trying to manage the long journey to America like his natives in the 19th century; it could have been the delicious food, the landscape, the received hospitality and the cure in every detail with his sheets, the tricolore with his name on it. Or all these things together. The truth is for whom who had the pleasure to follow Billie Joe step by step in his visit in Viggiano, that they were two days of magic in which you could distinguish every expression, every handshake and every step that took the frontman of Green Day with his sweet wife Adrienne. The magic was also in the moments of privacy where the fans and the curious have expressed all their affection to Billie Joe who hasn´t took away from the fans. The effort of the mayor of Viggiano Amedeo Cicala and its staff was grandious because it wasn´t easy to keep the secret of Billie´s visit (Billie posted some picture on its social media where he was landing in Naples) and it was all organized in short time. Billie Joe was touched when he visited the house that was once of his natives, hugging his descendants, looking pictures and old passports, and leading him to the discovering of the lucanian and viggianian traditions which are still alive. And then a horse ride, the prove of the “ferricello“ at the museum of local traditions, the sudden concert with the harp and the guitar of the first nights and at least the visit of the cathedral. Together with the will of Billie Joe, her wife and other two friends (the guitarist Jack White and his wife), they made “la Salita al Sacro Monte“ . This was a private visit where you can look at “la Madonna Nera“ in the time between May to September. In this magical illuminated place of the light of the “Madonna Nera”, Billie Joe has requested to stay alone and in silence. Looking at the view of the plain where´s starting the winding curvy roads, Billie Joe said that it is indescribable what he will carry from this journey. A journey accompanied with a special soundtrack: the homage of the viggianian musicians (from the Amarimai to all harpinists) who wanted to perform the splendid songs of Green Day.

“I thank all of you and I´m very happy- he says before its momentary interrumption to listen the sound of the bells- my father passed away when we were children, he was also a musician. With my son we found a tombstone in the cimitery of Oakland with the name of a family which was called Marsicaro. Another cousin of mine had other information and then we have caught up the certificate of baptism. With the help of the italian fans I contacted Amedeo and now I´m here. Believe me I didn´t expected so much affection and finding the family was wonderful. This family remembers my actually one, you are very lively. Walking in Viggiano was unique and one of the best moments in my and my wife´s life.“

Billie Joe returnes to America with the consciousness of having a new home, with a wonderful harp received from the munipicial administration, with new friends, with a regained family, and a bigger love for Italy. At least he made a promise: “We will come back here with our kids.“


Translation by Ferdinando Cuccaro











ALTRE NEWS

CRONACA

19/02/2019 - Elezioni Basilicata, si ritira Carmen Lasorella: ‘Ci fermiamo qui’
19/02/2019 - ASM sindacati proclamano lo stato di Agitazione
19/02/2019 - Pomarico: sorpresi a rubare rame ed attrezzi in un deposito, denunciano 4 minori
19/02/2019 - Pisticci, sequestrata area per smaltimento illecito reflui

SPORT

19/02/2019 - Sul Pollino ritorna 'Ciapsolando verso sud'
18/02/2019 - Brutto stop per la Pegasus Matera ad Ariano Irpino
18/02/2019 - Hockey su pista serie B – girone E, Molfetta – HP Matera 6-5
18/02/2019 - Promozione: Olivieri regala i 3 punti alla capolista

Sommario Cronaca                                  Sommario Sport

NEWS BREVI

19/02/2019 Francavilla in Sinni: iban per solidarietà

Su iniziativa dell’Amministrazione Comunale e della Parrocchia di Francavilla in Sinni è stato istituito un conto corrente bancario per offrire sostegno e un aiuto concreto alla Famiglia Genovese.
IBAN: IT27R0815441990000000135735
Intestato a Parrocchia Sant’Andrea Avellino
Causale: DONAZIONE PRO FAMIGLIA GENOVESE

19/02/2019 Sospensioni idriche 19 febbraio 2019

Potenza: a causa di un nuovo ed improvviso guasto l'erogazione idrica in via Cerreta e zona Masseria Monaco resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione Irsina: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica sarà sospesa dalle ore 09:30 di oggi fino al termine dei lavori, in contrada Notargiacomo e zone limitrofe
Potenza: a causa del protrarsi dei lavori di riparazione che interessano contrada Cerreta e le zone limitrofe, Acquedotto Lucano ha attivato il servizio sostitutivo mediante autobotte, che stazionerà sulla strada provinciale nei pressi della contrada Masseria Monaco.
Trecchina: a causa di un guasto improvviso alla condotta distributrice, è in corso la sospensione dell'erogazione idrica in località Piano dei Peri. Il ripristino è previsto al termine dei lavori di riparazione.

18/02/2019 Comunicazione di sospensione idrica per oggi 18 febbraio

Avigliano, Filiano: a causa di un guasto improvviso, l'erogazione idrica sara sospesa dalle ore 20.00 di oggi alle ore 08.00 di domani, salvo imprevisti, ad AVIGLIANO nelle frazioni Stagliuzzo, Mandria Nuova, Monte Alto, Bozzelli e Lacciola; a FILIANO nella frazione Carpini
Pisticci: a causa di un guasto improvviso l'erogazione idrica nelle località San Teodoro, Casinello e Lido 48 resterà sospesa fino al termine dei lavori di riparazione.
Lavello, Venosa, Montemilone: in considerazione del programma di interruzione idrica comunicato dal Consorzio Di Bonifica Terre D’Apulia, l’erogazione dell'acqua potabile sarà sospesa nei giorni 18-19-20-21-22 febbraio, dalle ore 15:30 alle ore 08:30 del mattino successivo, salvo imprevisti, nelle seguenti zone LAVELLO: contrade Finocchiaro, Santa Lucia e zone limitrofe; VENOSA: contrade Rendina, Inviso, Boreano, Sant’Angelo, Grotta Piana e zone limitrofe; MONTEMILONE: contrada Macinali e zone limitrofe.
Genzano di Lucania, Banzi, Palazzo San Gervasio: in considerazione del programma di interruzione idrica comunicato dal Consorzio Di Bonifica Terre D’Apulia, l’erogazione dell'acqua sarà sospesa nei giorni 18-19-20-21-22 febbraio, dalle ore 15:30 alle ore 08:30 del mattino successivo, salvo imprevisti, nelle seguenti zone GENZANO DI LUCANIA: contrade Basentello, Masseria Mastronicola, Spada, Monte Pote e Terre D’Apulia, Li Cugni, Cerreto e zone limitrofe; BANZI: contrade Mattina Grande, Masseria dell’Agli, Silos Mancusi, Parco Cassano, Carrera della Regina e zone limitrofe; PALAZZO SAN GERVASIO: contrada Piani, Terzo di Capo, e zone limitrofe.

Noi e quella sacrosanta ''cultura del territorio''
di Mariapaola Vergallito

“I lucani conoscono la frana. I contadini lucani sono vissuti da sempre con la frana, l’orecchio teso a quel fremito oscuro, l’occhio attento a scrutare le rughe della terra. Ma un tempo nessuno la violentava la terra. La temevano, la rispettavano. Istintivamente si tramandavano quella che modernamente si è poi chiamata “cultura del territorio”. Oggi, nell’era della scienza, è proprio quella cultura che è venuta meno. Dalle paure ancestrali si è passati al s...-->continua



 



Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo