HOMEContattiDirettoreWebTvNewsNews SportCultura ed Eventi

 

 

Trofeo Unesco 2021 bagnato e fortunato: Umberto Ceròli (juniores) mago della pioggia

15/10/2021



Il Trittico Trofeo Unesco 2021 è consegnato agli annali. Condito da una buona dose di pioggia autunnale, al punto che quasi verrebbe da dire “gara bagnata, gara fortunata”, l’evento che lo scorso fine settimana ha visto protagonisti alcuni dei Patrimoni dell’Umanità di Puglia e Basilicata re-interpretati in chiave ciclistica può andare in archivio con il sorriso.
Fasano a settembre, poi la due giorni ottobrina con la Matera-Castel del Monte, la Andria-Castel del Monte e la Noci Alberobello. Tipo pista, gara in linea, gara a cronometro (anche se poi quest’ultima non si è tenuta a causa del meteo avverso): tutti gli ingredienti per costruire i campioni del futuro. Dedicato alle categorie Esordienti, Allievi e Juniores della Federazione Ciclistica Italiana, il Trofeo Unesco 2021 ha infatti unito gli aspetti culturali e paesaggistici notoriamente famosi dei territori attraversati con una inedita lettura agonistica, mostrando che anche la Puglia e la Basilicata – come d’altronde già affermato dal tricolore di Costa dei Trulli – sono pronte ad ospitare il grande ciclismo.

250 atleti nelle tre categorie, 200 tra genitori e accompagnatori a testimoniare la riuscita dell’evento con una non irrilevante ricaduta sul tessuto alberghiero delle due regioni, a dimostrazione che il ciclismo può fare sistema anche con gli operatori economici e che non è soltanto un valido svago e divertimento sportivo.

Sabato 9 ottobre, la corsa ciclistica multi-categoria è entrata nel vivo con la tappa che ha fatto perno su Castel del Monte: gli juniores sono partiti dai suggestivi Sassi di Matera, in Basilicata, gli allievi e gli esordienti dalla Città Fedele, Andria. Tutti sono arrivati ai piedi del Castel del Monte, l’Ottagono per eccellenza, con l’organizzazione curata dal Team Eurobike Corato e con l’assistenza dell’ASD M&M Bike Andria e della Re-Cycling Bernalda nelle fasi di partenza.
Tra gli juniores, partiti la mattina da Matera, si è imposto Giuliano Santarpia (CPS Professional) al termine di una gara tiratissima e molto controllata. La situazione si è infatti sbloccata solo all’ultimo km, nel punto più duro dell’ascesa verso il Castel del Monte, quando ha attaccato la Vini Fantini. Nella volata a ranghi ristretti, sotto una fredda pioggia battente, il pupillo di Clemente Cavaliere si è imposto con decisione su Luigi Castellari (Reka Mokador Pedale Chiaravallese) e Umberto Ceroli (Vini Fantini). Migliore delle ragazze Sara Fralleoni (Team Logistica Ambientale).
Nel pomeriggio largo agli esordienti e agli allievi, anch’essi in gara con condizioni climatiche molto esigenti. Tra i più piccoli ha trionfato Marco Russo (GS Salentino) chiudendo la gara in 51’48”. In una volata a ranghi ristretti ha preceduto sul podio la coppia del Team Cesaro Giuseppe Sciarra (2°) e Michele Pascarella.
Tra gli allievi, invece, la vittoria ha sorriso all’esperto Federico Amati (Team Logistica Ambientale) che ha preceduto di misura Gianmarco Vicini (AS Roma Coratti) e Leonardo Di Santo (Go Fast) in 1h03’58”.

Domenica 10 ottobre carovana in Valle d’Itria per la Noci-Alberobello, tappa di chiusura. Lo sforzo organizzativo curato dalla novella ASD 1D+ sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana e con tutto il supporto del neonato Consorzio Puglia Bici e Futuro è stato messo a dura prova dal clima decisamente invernale che si è abbattuto su tutta la Valle d’Itria, costringendo l’entourage ad annullare la prova a cronometro pomeridiana per esordienti e allievi e lasciando attiva solo l’impegnativa prova in linea per la categoria juniores. L’ordine di arrivo di Allievi ed Esordienti del sabato vale dunque anche come classifica generale del Trofeo Unesco, considerato il mancato svolgimento della tappa di Alberobello.
In una corsa estremamente selettiva e impegnativa dal punto di vista fisico e tecnico (solo 20 i corridori giunti al traguardo), si è imposto con decisione l’Abruzzese Umberto Ceròli (Vini Fantini Sportur Freebike) al termine di una lunga fuga solitaria, giunta al culmine di un perfetto gioco di squadra. Ha preceduto, per distacco e di ben 4 minuti, Federico Di Mauro (Gulp! Pool Val Vibrata) e Armando Lettiero (CPS Professional). Fuori dal podio, per una rovinosa caduta, per fortuna senza conseguente, il vincitore di Castel del Monte Giuliano Santarpia.

«Sabato siamo partiti con l’intento di voler attaccare e portare via qualche fuga come squadra, che non è mai partita perché il gruppo è stato sempre compatto fino all’ultimo km – spiega Ceròli - ho provato ad anticipare la volata ai -500 perché so di non essere veloce, ho voluto giocare la carta sorpresa ma agli ultimi 50 metri sono stati beffato da Giuliano Santarpia. Un ottimo terzo posto. Nella gara di domenica, invece, il percorso era davvero insidioso, mai un metro di pianura, con Sali-scendi, strade strette, curve pericolose. Come Vini Fantini Sportur Free Bike abbiamo deciso di attaccare sin da subito, con Nicolò di Giacomo. Una fuga andata avanti per 60 km sino a quando è stata ripresa. In quel momento, sullo strappo più duro ho deciso di attaccare prendendo un bel vantaggio. Ci ho sempre creduto perché era l’ultima gara con la divisa Vini Fantini e ho fatto una crono individuale di 30 km arrivando tutto solo al traguardo. È stata una grande emozione, è la prima volta che attacco così da lontano ed è andata veramente bene. Ho sofferto tanto, ma non ho mai mollato. Lo dovevo alla mia grandissima squadra, che con questa straordinaria occasione ringrazio per intero – aggiunge emozionato il vincitore del Trofeo Unesco - Dalla presidentessa Genny Di Comun ai due DS Fabrizio Orlando e Pasquale Parmegiani, al mio preparatore Francesco Parmegiani e tutti gli sponsor. Ma soprattutto i miei compagni di squadra, con i quali ho passato davvero bei momenti. Sono stati due anni fantastici, durante i quali mi sono divertito e mi sono tolto belle soddisfazioni».


ALTRE NEWS

CRONACA

6/12/2021 - Revocato l’incarico a Stabile, presidente della Lucana Film Commission
6/12/2021 - Covid: 4 nuovi casi su 462 tamponi molecolari
6/12/2021 - S. Arcangelo: perché in Basilicata i farmacisti non possono ancora vaccinare?
6/12/2021 - Il Sinni rompe l'argine, inondata un'area nel territorio di Latronico

SPORT

5/12/2021 - Serie D/H: il Rotonda vince a Nardò e si tira fuori dalla zona calda
5/12/2021 - Volley: il Lagonegro vince 3 a 1 contro il Brescia
5/12/2021 - Serie D, H: il Francavilla perde a Cerignola e lascia la vetta
5/12/2021 - Serie D/H: il Lavello batte in rimonta il Bitonto e si rilancia

Sommario Cronaca                        Sommario Sport










    

NEWS BREVI

1/12/2021 Ultimo lotto Bradanica, domani alle 11.30 l’apertura al traffico

Come annunciato nei giorni scorsi verrà aperto domani, 2 dicembre, l’ultimo lotto “La Martella” della strada Statale “Bradanica”.
L’apertura al traffico è in programma alle ore 11.30 al km 135 lato La Martella.
Sarà presente l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Donatella Merra.

28/11/2021 Poste Italiane: estesi orari apertura di tre uffici postali lucani

Poste Italiane comunica che a partire lunedì 29 novembre, gli Uffici Postali di Matera 5, Melfi e Moliterno saranno interessati da un potenziamento degli orari di apertura al pubblico.
In particolare, gli uffici postali di Melfi e Moliterno (PZ) saranno aperti dal lunedì al venerdì, dalle ore 8:20 – 19:05, il sabato dalle ore 8:20 alle 12:35. Matera 5 osserverà l’orario di apertura su 6 giorni lavorativi. Lun/ven 08:20 – 13:45, sabato  08:20 – 12:45.
Questi interventi confermano la vicinanza di Poste Italiane al territorio e alle sue comunità e la volontà di continuare a garantire un sostegno concreto all’intero territorio nazionale. Anche durante la pandemia, infatti, Poste Italiane ha assicurato con continuità l’erogazione dei servizi essenziali per andare incontro alle esigenze della clientela, tutelando sempre la salute dei propri lavoratori e dei cittadini.
L’Azienda coglie l’occasione per rinnovare l’invito ai cittadini a recarsi negli Uffici Postali nel rispetto delle norme sanitarie e di distanziamento vigenti, utilizzando, quando possibile, gli oltre 8.000 ATM Postamat disponibili su tutto il territorio nazionale e i canali di accesso da remoto ai servizi come le App “Ufficio Postale”, “BancoPosta”, “Postepay” e il sito www.poste.it. 

15/11/2021 Obbligo di catene o pneumatici da neve

E’ stata emessa questa mattina e trasmessa alla Prefettura ed a tutte le Forze dell’ordine, l’ordinanza firmata dal Dirigente dell’Ufficio Viabilità e Trasporti della Provincia, l’ing. Antonio Mancusi, con la quale si fa obbligo:“A tutti i conducenti di veicoli a motore, che dal 01 Dicembre 2021 fino al 31 Marzo 2022 transitano sulla rete viaria di competenza di questa Provincia di Potenza, di essere muniti di pneumatici invernali (da neve) conformi alle disposizioni della direttiva comunitaria 92/33 CEE recepita dal Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 30/03/1994 e s.m.i. o a quelle dei Regolamenti in materia, ovvero di avere a bordo catene o altri mezzi antisdrucciolevoli omologati ed idonei ad essere prontamente utilizzati, ove necessario, sui veicoli sopraindicati.

Tale obbligo ha validità, anche al di fuori del pericolo previsto in concomitanza al verificarsi di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio”.

Abbiamo già vinto...e ad ognuno la sua storia
di Paolo Sinisgalli

Finalmente 11 luglio, la finale del campionato d'Europa di calcio è a poche ore.
Vinceremo. Abbiamo già vinto, tutti.
Sì, comunque vada sarà stato bello. Persino per chi è uscito al primo turno.

Da Italiano voglio che l'azzurro trionfi stasera. Sai che bello: battere in casa gli avversari e alzare al cielo le braccia e la coppa in quel tempio del calcio in quel quartiere londinese di Wembley.
Credo che può accadere, vi dico perché. Metti...-->continua





Agoraut - Associazione culturale di informazione territoriale - P.Iva: 01673320766 - Copyright© lasiritide.it - Webmaster: Armando Arleo